Scende pian piano la palla infuocata che rosseggia sui sette colli, di mille sfumature incandescenti si colora il cielo di Roma e le pozzanghere son come tanti specchi di fuoco. Non appena le tinte iniziano a scurirsi è allora che si manifesta la luce intuito il suo splendore: torce, lampade e lampadine, lampioni per le strade e fari che sbucano in ogni dove diventano la nostra guida notturna.

Celebra la luce nella sua accezione più bizzarra ed artistica la mostra che fino al 28 gennaio 2018 si terrà presso l’accademia francese di Villa Medici: Ouvert la Nuit. Si apre così la prima delle installazioni luminose a cura di Chiara Parisi che andranno a susseguirsi nel “Festival des Lumières”, creando sulla superficie dei giardini della Villa un’atmosfera romantica e sublime per tutti i sensi.

Ouvert la nuit – Festival des lumièresJusqu'au 28 janvier 2018.Du vendredi au dimanche, de 17h00 à 22h00.Entrée libre.••••Conçu par la directrice Muriel Mayette-Holtz.Exposition sous le commissariat de Chiara Parisi

Pubblicato da Villa Medici – Villa Médicis su Venerdì 5 gennaio 2018

Composto da sedici carré, lo spazio esterno si presenta come un labirinto vegetale delimitato da siepi, di cui un gruppo di 17 artisti di fama internazionale si è impossessato al fine di dar vita ad un’atmosfera magica. Il giardino si trasforma, in un’occasione inedita, in una quinta scenica così da poter giocare con l’immaterialità della luce nell’oscurità delle tenebre.

Il titolo Ouvert la Nuit si ispira ad una raccolta di racconti scritti da Paul Morand; un insieme di storie ciascuna delle quali ambientata di notte e in luoghi differenti nei quali, all’imbrunire, entra in scena il visitatore che interagisce con le opere d’arte che gli si presentano davanti. Ed è proprio nei giardini di Villa Medici come negli luoghi delle storie di Morand che gli artisti trovano rifugio dando libero sfogo ad immaginazione e creatività.

“Ouvert la Nuit”, Villa Medici,Roma. Fonte: www.villamedici.it

E’ necessario per il visitatore attivare tutti sensi poiché, passeggiando di notte, nell’oscurità, tra le opere d’arte si dovrà far guidare solo ed esclusivamente dalla luce prodotta da quest’ultime, stimolando oltre modo percezioni “ammutolite”. La mostra assume dunque la forma di una riflessione su quanto la condizione di oscurità possa influenzare la nostra psiche.

“Ouvert la Nuit”, Villa Medici. Roma. Fonte: www.facebook.com/VillaMedici.VillaMedicis/photos

La Villa accoglie con un’entrata monumentale i suoi spettatori, di fronte ai quali si materializza subito un incredibile effetto scenico: della neve artificiale catapulta il pubblico in uno spazio surreale. Tra scultura e narrazione si avvia un percorso sensoriale dove la magia dei giardini assume un valore quasi metafisico. Muniti di una lampada, i visitatori sono invitati ad affrontare l’oscurità dei luoghi immersi nella nebbia e circondati dalle lucciole, sorpresi da voci e da presenze velate…alla scoperta ognuno dei propri fantasmi.

Fino al 28 gennaio l’arte delle luci di Villa Medici è lì per sbalordire i vostri occhi.

“Ouvert la Nuit”, Villa Medici, Roma. Fonte: www.facebook.com/villamedici/photos

 

INFO:

Ingresso libero fino al 28 Gennaio 2018

Orario: venerdì, sabato e domenica ore 17.00-22.00

Indirizzo: Viale della Trinità dei Monti, 1

Web: www.villamedici.it/mostre/ouvert-la-nuit-festival-des-lumieres/