Bruges o Brugge è una piccola ma graziosa città del Belgio, capoluogo delle Fiandre Occidentali, nella Comunità fiamminga.

Sede permanente del Collegio d’Europa e di una diocesi cattolica, il centro storico medievale è stato proclamato nel 2000 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Bruges è uno dei luoghi turistici più importanti di tutto il Belgio. Il centro storico, attraversato da numerosi canali, conserva ancora intatta la propria architettura medievale, essendo stato risparmiato da guerre o grandi incendi. I canali sono chiamati dagli abitanti “Reien” e servivano per il trasporto di merci; oggi, invece, sono utilizzati solamente a fini turistici.

Molteplici sono i luoghi d’interesse di questa splendida città belga; fra questi sono sicuramente da citare la piazza del Mercato (Markt), risalente al X secolo e sulla quale si affaccia il celebre Beffroi di Bruges, la torre civica risalente al XIII secolo, divenuta il simbolo della città, che accoglie al suo interno un carillon di ben 47 campane. il Burg è un’altra importante piazza cittadina sulla quale si affacciano notevoli monumenti: il Municipio, eretto al posto dell’antico castello dei conti di Fiandra a partire dal 1376, e la Basilica del Santo Sangue, costruita originariamente nel XII secolo come la cappella della residenza dei conti di Fiandra, la quale ospita al suo interno una reliquia del Santo Sangue che si dice sia stata presa da Giuseppe di Arimatea e portata dalla Terra santa da Teodorico di Alsazia, conte di Fiandra. La primitiva chiesetta romanica venne sormontata dal 1480 dalla chiesa gotica e, infine, conclusa nel 1529 con la facciata gotico-rinascimentale. Inconfondibile è la guglia della chiesa di Nostra Signora, in stile gotico-brabantino, che si staglia al di sopra delle casette basse e in mattoni rossi della cittadina, e al cui interno si trova la scultura della Madonna col Bambino di Michelangelo. imperdibile è inoltre la Cattedrale di San Salvatore, la più antica chiesa gotica in mattoni del Belgio, eretta fra il 1250 e il 1550.