1. L’animalier

L’animalier è ufficialmente tornato di moda e lo dimostrano i numerosi capi e accessori che hanno sfilato sulle passerelle della NYFW. Non sono pochi gli stilisti che hanno scelto di usare queste stampe nelle loro collezioni; tra di loro c’è anche Tom Ford, che abbina corsetti e giacche maculate e in finta pelle di coccodrillo a pencil skirts e gonne in frange di seta dai colori pastello.

Anche nello show di Christian Siriano spunta l’animalier in tutte le sue forme: leopardato, zebrato o pitonato, o in versione ton sur ton. Questa è la dimostrazione che quest’anno potrete indossare un’intera giungla senza sentirvi dire che state esagerando, anche se abbinerete il leopardato alle frange, come abbiamo visto nella sfilata di Longchampe, o a colori e stampe sgargianti, come in quella di Kenzo.

Gli outfit in stampa animalier potranno dunque essere indossati nella quotidianità, senza il rischio sembrare appariscenti. Ad esempio, potrete indossare una maglia leopardata per sdrammatizzare un completo total black, oppure optare per un semplice accessorio, che sia una borsa o delle scarpe. Se volete seguire questa tendenza, troverete certamente di che comprare da Zara e da Mango.

NYFW

Photo Credit: zara.com; mango.com

2. Le stampe floreali

In questa NYFW dedicata alla primavera/estate 2019 non potevano mancare le stampe floreali, simbolo per eccellenza della bella stagione. Nel 30esimo anniversario della sua fondazione Badgley Mischka ha voluto celebrare questo traguardo con una collezione delicata e romantica, che ha come protagonista proprio la stampa floreale.

Questo trend è stato ripreso anche nella sfilata di Christian Siriano, negli abiti dal tema ‘vacanze hawaiane’ (da notare anche l’abbinamento tra la maglia animalier e il pantalone floreale). Benché non ne sia stata protagonista per eccellenza, questa stampa e i ricami floreali compaiono anche negli abiti romantici e sportivi di RED Valentino – il brand della Maison Valentino dedicato alla sua clientela più giovane – e nella collezione di Rachel Zoe.

Se questa tendenza incontra i vostri gusti e vi piace il mood romantico e allegro, sarà facile trovare vestiti dalle stampe floreali nei migliori siti di shopping online e negli store di marche low cost come HM o Zara.

 

NYFW

Photo Credit: zara.com; hm.com; asos.com

3. La salopette

Immancabile nell’armadio di ciascuna di noi, la salopette è un capo comodo ed easy, che è stato reinterpretato su più di una passerella della NYFW. Jonathan Simkhai la propone in versione sportiva, con pantaloni a zampa e tasche basse in stile cargo, mentre Brandon Maxwell ha optato per una rivisitazione più sofisticata in bianco, in cui le bretelle si abbassano e diventano spalline.

D’avanguardia è, invece, la salopette che ha sfilato nello show di Jeremy Scott, conosciuto per il suo stile pop, divertente e a tratti irriverente. La sua versione di uno dei capi denim più amati è in realtà in PVC colorato, con una lunga cerniera centrale e degli stivali con tacco a spillo integrati nei pantaloni.

NYFW

Photo Credit: vogue.com

La salopette, nella sua forma classica in tessuto jeans, è facile da trovare in quasi ogni shop. Se state cercando dei modelli diversi e alla moda, da Stradivarius è possibile comprare la sua versione in tessuto a quadri, mentre su ASOS è disponibile un modello giovanile con cut-out frontale; sul sito di Pull&Bear si può trovare, tra i vari modelli, la salopette corta con stampa a righe e bottoncini anteriori.

Trovare un modello simile a quello di Jeremy Scott potrebbe essere difficile, ma la sua prossima capsule collection HM X Moschino potrebbe rivelarci delle sorprese.

NYFW

Photo Credit: zara.com; asos.com; stradivarius.com; pullandbear.com

 

4. I capi in pelle

Così come non è mancato almeno un capo di pelle in molte sfilate della NYFW, presto non ne potrà mancare uno nel vostro armadio, che sia similpelle o ecopelle. Alexander Wang ne ha fatto il suo cavallo di battaglia in passerella, proponendo giacche, pantaloni e minigonne di pelle verniciata.

Tuttavia, anche altri stilisti non hanno potuto fare a meno di inserire la pelle nelle loro collezioni, come Tom Ford e il suo aderente long dress. I capi in pelle non devono essere per forza aderenti, ma possono essere anche comodi e accessibili, come ci insegnano gli shorts di DSquared2 e i pantaloni palazzo di Rachel Zoe.

NYFW

Photo Credit: vogue.com

I capi in pelle che è più facile trovare nei negozi sono le minigonne, sia nel classico nero che in colori sgargianti come il giallo senape. Sull’e-commerce di HM, invece, si possono comprare pantaloni aderenti di vera pelle che fanno parte della linea Premium Quality; mentre, se vi è piaciuta la versione meno aderente di Rachel Zoe, Zara ha messo in vendita dei pantaloni effetto pelle con gamba a zampa.

NYFW

Photo Credit: zara.com; hm.com; stradivarius.com; mango.com

 

5. Accessori per la testa: foulard, bandane e cappelli

Il foulard di seta monocolore è stato uno degli accessori principali della sfilata di Tom Ford e un elemento chiave dell’acconciatura delle modelle; lo stesso accessorio, dall’eco retrò anni Sessanta, è stato avvistato anche sulla passerella di Angelia AmiAlexander Wang, invece, ha optato per il ritorno della bandana nella sua collezione urban-rock, che richiama in parte lo stile dei biker.

Immancabile il classico cappello di paglia intrecciata dalla falda rigida -semplice, ricamato o con nastro colorato- che ha accessoriato le collezioni di Christian Siriano, Tory Burch e Jonathan Simkhai.

NYFW

Photo Credit: vogue.com

Se non vi va di aspettare la prossima stagione calda per utilizzare questi accessori, approfittate dell’ultimo periodo di bel tempo per sperimentare con vostri outfit. Trovare questi accessori nei negozi sarà più facile di quanto si pensi: le più note catene low cost e i retailer online offrono diverse scelte per chi si vuole mettere in gioco con questi trend.

NYFW

Photo Credit: zara.com; asos.com; mango.com; hm.com