di Debora Clerici

Il cappotto deve le sue origini alla marsina francese, soprabito lungo finemente ricamato, indossato principalmente da uomini nobili. Nel 1870, in Inghilterra, prende il nome di riding-coat e inizia la sua evoluzione. Nato come capo prettamente maschile, il cappotto è diventato negli anni il capo must have del guardaroba femminile.

Se le scorse stagioni protagonisti delle passerelle sono stati i piumini, facendo passare  il cappotto in secondo piano, quest’anno, invece, numerosi stilisti lo hanno riportato in auge proponendolo nelle loro collezioni.

Parola d’ordine… Colore! Via libera a tutte le sfumature calde del rosso, del giallo e dell’arancio, passando poi alle nuance di cielo e mare: verde smeraldo, blu elettrico, azzurro. Immancabile il viola “ultra violet”, designato da Pantone come uno dei colori dell’anno. L’autunno inverno 2018-2019 è anche l’anno delle tinte fluo, perfette per contrastare le giornate grigie tipiche del periodo. Per le occasioni più formali le tonalità diventano pastello.

Photo Credit: Stylosophy

Per quanto riguarda linee e stili vediamo i modelli più gettonati.

Impossibile non cedere al fascino del “teddy coat”, la cui lavorazione ricorda il pelo di un morbido orsetto. Realizzato in eco-pelliccia è caldo e avvolgente. Il taglio oversize lo rende perfetto per esaltare fisici longilinei e accompagnare forme più morbide.

Photo Credit: The cut

Cappotti coperta” lunghi fino alle caviglie, in tartan e dai colori inusuali, sono caldi e super glamour e rendono l’outfit d’ispirazione british. Anche in questo caso la linea è dritta, e spesso si chiudono con un solo bottone.

Photo Credit: Stilosophy

Intramontabile il cappotto dal taglio maschile, rigoroso ed elegante. I tessuti perfetti per questo tipo di capospalla sono il Principe di Galles e il gessato. Per questa stagione però, anche in questo caso, troviamo un tocco di colore: il grigio tipico di questi tessuti incontra i colori vitaminici per un mix perfetto tra serietà e brio.

Sartoriale e bon ton: ecco il cappotto slim, cucito a regola d’arte e che si stringe sul punto vita, con inserti di pelliccia a contrasto . Le tinte pastello lo rendono sobrio, ma allo stesso tempo contemporaneo.

Photo Credit: Stile alla moda

A chi non ha paura di osare gli stilisti propongono coat corti in vinile colorato. La linea ricorda quella del trench. Il rosso è il colore più gettonato per questo genere di capospalla. Un contrasto audace, da abbinare e dosare con cautela. Per look più raffinati è bene utilizzare un total black che andrà a creare il giusto contrasto.

Photo Credit: Luuk magazine

Ed ancora non potevano mancare la stampa animalier, in cui classici colori marroni e grigi si mescolano con colori pop, e il cappotto color cammello. Per la stagione autunno inverno 2018 -2019 i modelli più trendy sono quello a vestaglia e quelli con allacciatura asimmetrica.

Photo Credit: Elle

E se il colore è in grado di riportare il buon umore… voi siete pronte per scaldare le giornate grigie con
tutte le tonalità dell’arcobaleno?