La storia di Missoni

Nel 1921 a Ragusa nasceva Ottavio Missoni. Al termine della seconda guerra mondiale aprì un laboratorio artigianale dove realizzava costumi sportivi in lana. Quando nel 1948 ideò Venjulia, la tuta che venne utilizzata dalla squadra italiana alle olimpiadi, ed in occasione della manifestazione sportiva, Ottavio conobbe Rosita Jelmini. Nel 1953 si sposarono e aprirono una piccola maglieria in provincia di Varese, tre anni dopo lanciarono la prima collezione “Milano-Simpathy”, ma la prima vera consacrazione artistica deriva da un aneddoto.

Nel 1967, durante la sfilata a Palazzo Pitti, Rosita Jelmini fece sfilare le modelle senza reggiseno perché non era del colore adatto, e i riflettori mostrarono il seno delle indossatrici grazie al gioco di trasparenze che si era creato.  La stampa dichiarò: “Le idee di Missoni sono state le più estrose ed eccentriche della giornata”. Questo ritorno pubblicitario consentì alla maison di aumentare la popolarità del marchio e di espandersi nelle capitali europee e mondiali della moda.

Photo Credit: Fashion Magazine

Innumerevoli successi si sono susseguiti negli anni. Nel 1997 la guida dell’azienda è passata ai figli, che da allora portano avanti con orgoglio la mission iniziata nel 1953. Ed è proprio il concetto di famiglia ad essere alla base della festa organizzata per i 65 anni del brand.

La sfilata per celebrare i 65 anni della maison

Milano è la location scelta per questa occasione, le torri di Libeskind e Arata Isozaki illuminate ad arte creano il mix perfetto tra magia e semplicità, caratteristiche fondamentali della famiglia Missoni. I look disegnati da Angela sfilano sulle note di Michael Nyman. Iconici abiti in maglia, abiti sottoveste, ciabatte con il pelo e maglioni sono solo alcuni dei pezzi realizzati per l’evento. L’alternanza di stili, colori e linee vogliono simboleggiare il giro del mondo. Filo conduttore della sfilata è la presenza del lurex.

Photo Credit: News 24

A chiudere l’evento la bellissima ed eterea Gigi Hadid, che ha preceduto l’ingresso di tutta la famiglia Missoni: Rosita, la primogenita, Angela, il direttore creativo del marchio, il fratello Luca e i nipoti Margherita, Ottavio Jr., Giacomo e Marco Missoni. Impossibile non ricordare Ottavio Missoni scomparso 5 anni fa.

Photo Credit: Milano Finanza

Per celebrare i 65 anni è stato realizzato anche un documentario dal titolo “Being Missoni – Fashion Memories from the future”, trasmesso da Sky e prodotto dalla Good Day Films di Michele Bongiorno. Questo documentario è il racconto di tre generazioni a confronto che continuano a lavorare per la stessa mission.

Photo Credit: MF Fashion

“Il prossimo step è quello di espandersi in Cina” – racconta Angela Missoni. Il brand vende già in tantissimi paesi del mondo, ma la conquista di un nuovo mercato è un ottimo modo per festeggiare.