Ogni tanto si avverte il bisogno di perdersi per poi ritrovarsi, magari in una veste nuova. Sempre saltuariamente si manifesta una propensione interna a seguire il flusso delle cose, abbandonandosi ai pensieri.

Artwave oggi vi accompagna in questo viaggio fatto di bellezze da gustare con gli occhi e le orecchie. L’appuntamento è per stasera, sabato 11 novembre, presso la TAG (Tevere Art Gallery) di Roma, dalle 21.30 in poi, serata in cui più di venti artisti provenienti da tutta Italia vi delizieranno con musica live, performance artistiche, poesie, cortometraggi, djsets, quadri, illustrazioni, sculture, fotografie, installazioni e molto altro ancora. Niente è dato per scontato e nessun sentimento è escluso: alla vista del Tevere emozioni e sorprese prendono finalmente forma.

Quella che vi stiamo per presentare è una possibile soundtrack propedeutica all’intrapresa del cammino: a voi il compito di lasciarvi trasportare.

Karowe AK6 – Opus 3000

La prima traccia viene direttamente da casa nostra e sarà diffusa in larga scala a partire dal 24 Novembre. Benevolence sarà il titolo del primo lavoro onirico e distopico degli Opus 3000, l’originalissimo progetto musicale composto dalla pianista Gloria Campaner, il produttore e percussionista Francesco Leali ed il violoncellista e bassista Alessandro Branca. Questa nuova perla sarà presentata nell’imminente scommessa sonora della Milano Music Week: un motivo in più per andare a vedere di cosa si tratta.

 

Disintegration Anxiety – Explosions In The Sky

Gli Explosions In The Sky sono un gruppo strumentale americano che non ha bisogno di parole per realizzare delle tracce mozzafiato. Che ci crediate o no, lo fanno veramente. La quinta traccia di The Wilderness, album in studio del 2016, è uno dei passi da fare per potersi immergere in un mare di sensazioni.

Fear Less – Nick Murphy

Nick Murphy non è altro che quel ragazzone australiano barbuto che avrete sicuramente conosciuto sotto lo pseudonimo di Chet Faker; da quando è tornato ad usare il suo vero nome, ha incattivito il sound passando dal mood chill-out a quello più frenetico e d’istinto. Fear Less prende il nome dall’omonimo singolo del 2016 da cui è tratta: ve la presentiamo.

 

Always – James Blake

Il tramonto con la performance di James Blake agli I-Days di Monza di quest’anno sarà uno dei ricordi più suggestivi per chi avrà avuto la fortuna di vederlo dal vivo. La sua voce delicata e struggente è un trepidare di sincerità e coinvolgimento emotivo in cui lo spettatore non può far altro che rimanerne estasiato. Sarà pure un controsenso, ma il nome di quest’album pieno di pathos è proprio The Colour in Anything.

 

 

Naive – The XX

Gli inglesi The XX sono una delle realtà più oniriche del panorama indie: vi sfidiamo a trovare un album al di sotto delle vostre aspettative. Nel 2017 hanno pubblicato il loro lavoro I See You e quest’estate si sono esibiti in Italia per ben due date.

 

Kitchen – This Will Destroy You

I This Will Destroy You hanno rilasciato il nuovo singolo Kitchen il 13 Ottobre 2017. Teatrale, limpido, al suo ascolto sembra quasi di essere stati tra i primi a trovare la luce infondo ad un tunnel di elucubrazioni mentali; i pionieri hanno nel cuore la musica più dolce.

 

Mobula Rays – Hans Zimmer, Jacob Shea e David Fleming

Dopo la prima stagione uscita nel 2001, la BBC ha deciso di lanciare la seconda edizione di Blue Planet, l’interessantissima serie di documentari a tema marino. Tra i collaboratori della colonna sonora compaiono nomi quali Radiohead, Hans Zimmer, Jacob Shea e David Fleming. Il blu dei pensieri è un modo meraviglioso per perdersi.

 

Noi vi abbiamo dato una piccolo spunto per approcciarvi alla fantastica serata di Artwave. Trovate tutte le info e le curiosità direttamente nell’apposito evento. Non dimenticatevi di seguire la pagina su Facebook e l’account su Spotify!