Parigi è fatta di costanti che nel tempo non mutano mai. L’arte come la cultura, l’eleganza come la moda, la malinconia come la pioggia. È proprio di un velo sottile di malinconia, infatti, che si ricopre la città quando cade la pioggia. Ciò nonostante, i parigini non perdono l’occasione per una promenade in riva alla Senna o tra i vicoli di Montmartre. E allo spuntare rapido dei primi raggi di sole sanno concedersi allo stesso modo, tra i ritmi veloci di una metropoli, una pausa in un bistrot, in una piazza, o in uno dei tanti giardini pubblici.

E che sia sotto la malinconica pioggia o sotto i fugaci raggi di sole, Parigi dona sempre quella joie de vivre che poche altre città sanno regalare. Perché le strade di Parigi sono un microcosmo con la giusta dose di caos e calma, un mix di lirismo e mondanità fervente che penetrano dentro gli occhi di chi la vive con la stessa velocità con la quale il suo cielo muta da grigio ad azzurro.

Instagram: @emanuelmeduri