Labics è lo studio di progettazione architettonica fondato nel 2002 a Roma da Maria Claudia Clemente e Francesco Isidori. Il nome Labics nasce per comunicare l’attività base della loro progettazione, un laboratorio di sperimentazione e studio per l’architettura di oggi.

Studio Labics. Credit ©labics.it

Tra le più grandi imprese dello Studio Labics ricordiamo la Città del sole a Roma Tiburtina, un nodo urbano che ha lo scopo di riconnettere due parti distinte del tessuto cittadino, la Passerella e la sistemazione del belvedere sui Fori di Traiano a Roma, dove materiali contemporanei vanno ad incontrare un’architettura storica quasi sacra per la Sovraintendenza. I progetti pubblici per la citta di Randazzo, Milano, in cui verde urbano e specchi d’acqua dividono lo spazio unificando il percorso per i visitatori.

Passerella sui Fori di Traiano, Roma 2004. Studio Labics. Credit ©labics.it

Una delle sfide più impegnative per lo studio Labics è stata la progettazione del MAST, manifattura di arti e sperimentazione tecnologica nella citta di Bologna. La società promotrice di questo progetto è stata Coesia, un’azienda nata dal 1923 come fabbrica di motociclette e specializzata successivamente nella produzione di macchine automatiche ad imballaggio. L’idea che ha mosso l’azienda industriale alla costruzione di un grande edificio pubblico da donare alla ricerca è stata la volontà di identificare l’azienda Coesia come albero maestro della comunità di quel settore di Bologna, integrando ai laboratori scientifici, servizi per i dipendenti e servizi pubblici mantenendo dialogo e integrazione dell’azienda con gli abitanti.

MAST, Bologna 2013. Studio Labics. Credit ©labics.it

Nel 2005 Coesia imbandisce un concorso ad inviti 5+1, a cui parteciparono anche Cino Zucchi e Mario Cuccinella. Vincitore del bando fu lo studio romano Labics per la sua proposta funzionale e integrativa. I lavori di costruzione iniziarono nel 2006 e terminarono con l’inaugurazione del centro nel 2013.

MAST, Bologna 2013. Modello. Studio Labics. Credit ©labics.it

MAST, Bologna 2013. Spazi pubblici esterni. Studio Labics. Credit ©labics.it

MAST, Bologna 2013. Studio Labics. Credit ©labics.it

Il MAST è un centro di sperimentazione tecnologica costituito da degli ambienti interni dedicati ai laboratori e ambenti esterni che rivestono l’edificio a cui sono assegnate delle funzioni pubbliche. Asilo nido, una palestra e un centro benessere per i dipendenti, un ristorante aziendale e una caffetteria aperta al pubblico. L’edificio svolge il ruolo di nodo urbano, collegando aree del quartiere discontinue a causa della storia industriale della citta. Un parco pubblico attraversa il lotto dell’edificio arrivando fino alla riva del fiume Reno.

MAST, Bologna 2013. Schema delle funzioni. Studio Labics. Credit ©labics.it

MAST, Bologna 2013. Auditorium. Studio Labics. Credit ©labics.it

MAST, Bologna 2013. Vista del volume audiotrium. Studio Labics. Credit ©labics.it

L’edificio MAST si presenta come una composizione di volumi di grandi dimensioni, frammentata per evidenziare la differenza di funzioni interne. I collegamenti tra i livelli esterni sono segnate da due rampe di dimensioni diverse che creano una trama di percorsi. I percorsi esterni continuano all’interno tramite un spazio espositivo a molteplice altezza dedicato alla formazione delle nuove generazioni alla tecnologia e alla meccanica. Il percorso pubblico interno termina con un grande auditorium in aggetto sul parco che offre una vista panoramica sulla citta. Al di sotto dell’auditorium uno spaccio d’acqua mette in comunicazione il volume in aggetto con la natura circostante creando molteplici punti di vista.

MAST, Bologna 2013. Specchio d’acqua e piloties al di sotto dell’auditorio in aggetto. Studio Labics. Credit ©labics.it

MAST, Bologna 2013. Studio Labics. Credit ©labics.it

La comunicazione dell’edificio con la citta è stata la principale volontà della committenza che ha mosso le scelte progettuali dello studio Labics. Il risultato finale è stata la creazione di un complesso polifuzionale unico nel su genere, con il migliore apporto industria-città e identificando l’azienda come un land mark della città di Bologna.

MAST, Bologna 2013. Spazi interni a molteplice altezza. Studio Labics. Credit ©labics.it

MAST, Bologna 2013. Studio Labics. Credit ©labics.it