Il mercato è il luogo in cui avvengono scambi commerciali di materie e prodotti, provenienti dalle coltivazioni e allevamenti che ha esteso la sua attività anche alle produzioni manifatturiere e artigianali. Nella storia evolutiva di un centro cittadino è possibile notare come l’interesse per i centri di commercio abbia influito notevolmente sul disegno urbano e sull’espansione della citta storica a partire dalla seconda meta dell’ottocento. Il mercato cosi assume un ruolo fondamentale nell’economia e nella cultura di una città in espansione, assumendo il ruolo di nodo urbano economico e culturale.

Nelle tradizioni europee, anche se differenti nelle singole macro aree, è possibile osservare come da un punto di vista architettonico, la struttura del mercato dà seguito a linee guida comuni organizzando i propri spazi tramite una maglia di percorsi continui intorno ai banchi, riuniti in blocco e serviti da spazi logistici per il carico-scarico della merce. Ogni Mercato dispone di uno spazio pubblico antistante libero e disponibile all’uso della collettività per manifestazioni e riunioni, connesso di solito ad altri servizi pubblici municipali.

Mercat de Calafell, Calafell Spagna. Batlle & Roig Architects. Credits ©Jordi Surroca

La pluralità di funzioni che ruotano intorno a questa struttura architettonica-sociale ha portato l’interesse dell’architettura contemporanea a ricercare nuove forme e funzioni per ospitare la tradizione commerciale ed integrarla con altre attività a servizio dei cittadini. Biblioteca, asilo nido, palestra e auditorium sono alcune delle nuove funzioni presenti nel centro polifunzionale aggiunto negli ultimi decenni al Mercato tradizionale. La maggiore sperimentazione europea su questo tema ha avuto molto risconto nella penisola Iberica, dove negli ultimi anni sono stati emanati bandi e concorsi per la progettazione di Mercati e centri polivalenti da inserire nella maggiori citta della Spagna.

Lugo Mercado Publico. Lugo, Spagna. OLAestudio + MERCASA 2016. Credits
© Héctor Santos Diez

 

Mercado di San Miguel

Madrid, Spagna

Situato nel cuore della città storica, tra Puerta del Sol e il Palacio Real, Il Mercado de San Miguel è un esempio dell’architettura in ferro di inizio Novecento. Costruito nel 1916 da Alfonso Dubé y Díez, presenta una composizione di 33 banchi, uniti in 12 blocchi e separati da gallerie percorribili dai clienti di dimensioni diverse per permettere ad alcuni banchi di espandessi con sedute e tavoli. La capriata in acciaio copre l’intera area del mercato, poggiando il proprio peso su una serie di pilastrini decorati in stile che divino a loro volta ogni campata e ogni banco. L’intero Mercato è inserito al centro in una piazza aperta che permette il dialogo dell’edificio scultoreo con la citta stessa, e permette l’accesso al mercato da ogni punto. Negli anni l’evoluzione della città di Madrid e l’esigenza di conservazione della struttura ha portato all’istallazione di pareti vetrate nel contorno dell’edificio per garantirne la coibentazione interna e la protezione dagli agenti atmosferici.

Mercado deSan Miguel, Madrid. Credits Wikipedia

Marcato de San Miguel, Madrid Spagna 1916. Credits ©ValerioRennola

Marcato de San Miguel, Madrid Spagna 1916. Credits ©MercadoSanMiguel.es

 

Mercat de la Boqueria

Barcellona, Spagna

Il Mercat de la Boqueria situato al confine con il Barrio Gotico, si affaccia su La Rambla, arteria pedonale della citta Catalana. Secondo alcune fonti storiche l’area fu dedicata ad usi commerciali dal XIII secolo e nel 1840 sul sito dell’antico monastero di San Josè iniziarono i lavori per la costruzione del Mercato. L’edificio attuale presenta una struttura aperta e coperta da cinque tetti a falda di altezze diverse. La strutturazione della planimetria si presenta come una maglia ortogonale di percorsi che si incontrano nello spazio centrale ovale, dedicato alla vendita dei prodotti del mare. L’edificio si inserisce nel tessuto urbano tra gli altri edifici, conservando la sua preziosità e mostrando sulle vie principali pochi dettagli di se stesso. L’accesso principale al mercato, direttamente da La Rambla, viene segnato dalla presenza di grandi arcate in metallo con decorazioni colorate in pieno stile modernista.

Mercado de la Boqueria, Barcelona. . Credits Wikipedia

Mercado de la Boqueria, Barcelona. . Credits laboqueria.es

Mercado de la Boqueria, Barcelona. Credits http://dintornibarcellona.blogspot.it

 

Nuevo Mercado Barcelò

Madrid, Spagna

Tra il 2007 e il 2012 un sistema di bandi pubblici interessa la capitale iberica, portando alla realizzazione di una serie di progetti connessi tra loro in vari luoghi di Madrid. Un area interessata da questi interventi fu l’area Barcelò, situata tra la Gran Via e la Plaza de Santa Barbara. Tra i progetti di riqualificazione urbana presentati ci fu la costruzione di un nuovo mercato che potesse ricoprire una pluralità di funzioni necessarie in quell’area.  I progettisti incaricati della costruzione del Nuovo Mercato Barcelò furono lo studio Nieto y Sobejano, studio madrileno di architetti di fama internazionale, specialisti di interventi contemporanei per la riconnessione del tessuto storico.

Mercado Barcelò, Madrid Spagna. Nieto y Soberano Arquitectos 2014. Credits ©Roland Halbe

La proposta di Nieto y Sobejano fu di costruire due volumi puri ospitanti differenti funzioni pubbliche che si incontrano in quota tramite il collegamento verticale mobile. La superficie esterna è rivestita da un vetro opaco di modulo 50 centimetri che permette di creare una luminosità diffusa all’interno degli spazi di vendita. Un percorso interno sale tra i diversi livelli e le diverse aree tematiche per la vendita di carne, pesce e verdura raggiungendo i livelli superiori dedicati ai ristoranti e bar. Un secondo percorso si incastra al primo, attraverso il vuoto centrale e permette al visitatore di raggiungere direttamente l’area risto e la palestra situata all’ultimo livello.

Mercado Barcelò, Madrid Spagna. Nieto y Soberano Arquitectos 2014. Credits ©Roland Halbe

L’intervento di Nieto y Sobejano ha esteso la propria progettazione all’area intorno al mercato con la costruzione di un parcheggio multilivello della dimensione in pianta pari all’intero isolato, e al collegamento della nuova struttura con l’edificio adiacente. La biblioteca Mario Vargas Llosa incontra il mercato Barcelò nella piccola piazza tra i due edifici, unificata dal trattamento materico e dall’intervento degli stessi architetti nella realizzazione dell’ampliamento della biblioteca stessa, tramite un edificio ponte con due appoggi finali, sorretto da due travi pareti in copertura alle quali è appeso il solaio in quota.

Un intervento completo che ha portato ad un notevole sviluppo urbanistico dell’area di Santa Barbara, completando le attrezzature mancanti e permettendo una continuità all’attività del mercato anche durante la realizzazione del nuovo edificio, grazie ad una struttura temporanea in policarbonato progettata dallo stesso studio Nietro y Sobeyano. Al termine dei lavori la costruzione temporanea fu smontata e ri-assemblata in altri luoghi della penisola iberica, dove ancor oggi si sposta di città in citta.

Mercado Temporaneo Barcelò, Madrid Spagna. Nieto y Soberano Arquitectos 2014. Credits ©Roland Halbe

Mercado Temporaneo Barcelò, Madrid Spagna. Nieto y Soberano Arquitectos 2014. Credits ©Roland Halbe

 

Mercat Calafell

Calafell, Spagna

Una struttura composta da volumetrie semplici e accostate tra loro, frutto della progettazione dello studio Batlle & Roig Architects. Il mercato della Città di Calafell si inserisce nell’area di espiazione della citta lungo il mare e va a completare l’edilizia residenziale presente nel quartiere di Calafell Beach. La struttura segue un perimetro regolare che viene tagliato da un percorso orizzontale, che collega le entrate principali. L’organizzazione delle aree di vendita segue il modello di divisione degli alimenti e presenta innovativi stand per la vendita di prodotti biologici e sostenibili. Gli ingressi sono segnati da un volume cilindrico sospeso al di sotto del quale si presenta lo scavo d’ingresso.

Mercat de Calafell, Calafell Spagna. Batlle & Roig Architects. Credits ©Jordi Surroca

Mercat de Calafell, Calafell Spagna. Batlle & Roig Architects. Credits ©Jordi Surroca

Mercat de Calafell, Calafell Spagna. Batlle & Roig Architects. Credits ©Jordi Surroca

 

Lugo Mercado Publico

Lugo, Spagna

Riqualificazione del 2016 firmata dallo studio OLAestudio + MERCASA per il mercato della città di Lugo a nord della penisola iberica. La struttura originale del 1936 subì dei cedimenti che portarono alla chiusura del centro di commercio della città. L’intervento di riqualificazione portò alla risistemazione della copertura in capriata metallica e all’inserimento di un livello superiore aperto su due vuoti centrali, dove sono presenti i collegamenti verticali della struttura. L’intevento dello studio Ola+Mercasa ha portato alla riattivazione della tradizione del mercato comunale nella zona di Lugo, rendendo un antico edificio uno spazio efficiente e utile ai ritmi della quotidianità.

Lugo Mercado Publico. Lugo, Spagna. OLAestudio + MERCASA 2016. Credits
© Héctor Santos Diez

Lugo Mercado Publico. Lugo, Spagna. OLAestudio + MERCASA 2016. Credits
© Héctor Santos Diez

Lugo Mercado Publico. Lugo, Spagna. OLAestudio + MERCASA 2016. Credits
© Héctor Santos Diez

 

Mercat Santa Caterina

Barcelona, Spagna

Opera di riqualificazione per mano dello studio EMBT, Enric Miralles e Benedetta Tagliabue, il mercato di Santa Caterina nasce nel cuore del quartiere de La Ribera di Barcellona. La costruzione originale, risalente al 1848, subì gravi danni nel corso della sua vita e nel 1997 l’amministrazione municipale della citta bandì un concorso di progettazione per la riqualificazione dell’intera area di Santa Caterina. Il bando fu vinto dallo studio EMBT che propose la riduzione dello spazio dedicato al mercato per inserire uno spazio pubblico aperto antistante all’edificio, utile a riconnettere parti contigue del quartiere che fino a quel momento erano chiuse a se stesse. I lavori per la costruzione continuarono fino al 2005, anno dell’inaugurazione, con numerose modifiche di progetto e studi strutturali.

Mercado de Santa Caterina, Barcelona. EMBT 2005. Credits Embt.es

Mercado de Santa Caterina, Barcelona. EMBT 2005. Credits Embt.es

Il Mercato di EMBT si presenta con un basso edificio puro tinteggiato di bianco, coperto da un tetto curvilineo dalle ceramiche colorate. Una forma organica che richiama le nde del mare e i colori della storia modernista della città Catalana. La struttura interna è composta da travi in legno chiaro curvilineo collegate tra loro da reticolari in acciaio, che permettono di mantenere stabile l’interna struttura, compresi i livelli di parcheggio interrato. Un progetto che privilegia lo spazio pubblico a quello privato e un grande edificio ad uno dei cittadini, mostra l’atteggiamento progettuale della scuola di architettura iberica negli ultimi anni.

Mercado de Santa Caterina, Barcelona. EMBT 2005. Credits mercatsantacaterina.com

Mercado de Santa Caterina, Barcelona. EMBT 2005. Credits mercatsantacaterina.com

© riproduzione riservata