“Una casa adatta ad una coppia sposata con un gatto” così definita dai progettisti, la Lucky Drops House nasce dalla ricerca dello spazio minimo in un’abitazione unifamiliare.

Vista del sito. Lucky Drops House, Tokyo JP. Atelier Tekuto, 2005. Credits @Tekuto.com

Lucky Drops House, Tokyo JP. Atelier Tekuto, 2005. Credits @Tekuto.com

L’esperienza dell’Atelier Tekuto ha portato alla formazione di un edificio ad impatto zero che va ad inserirsi su di un lotto ristretto, appena 59mq. I vincoli urbanistici richiedevano l’osservanza di ristrette distanze minime dagli edifici circostanti, ma la normativa non citava regole per i volumi interrati, cosi i progettisti sono stati liberi di espandere gli spazi del sottosuolo su di una superficie maggiore. Una soluzione innovativa per ovviare alle regole urbanistiche rigide di una citta come Tokyo.

Accesso all’abitazione. Lucky Drops House, Tokyo JP. Atelier Tekuto, 2005. Credits @Tekuto.com

Interni del piano inferiore. Lucky Drops House, Tokyo JP. Atelier Tekuto, 2005. Credits @Tekuto.com

Le intenzioni dell’Atelier Tekuto erano quelle di trarre maggiore vantaggio dalla linearità dell’edificio, sfruttando al massimo le superfici in altezza. Da qui, una serie di livelli sovrapposti seguono l’andamento della copertura curvilinea, andando a restringersi fino allo spazio minimo dedicato al riposo notturno. L’involucro, composto da elementi in plastica rinforzata FRP, dello spessore di 3 mm, va ad appoggiarsi al una struttura in acciaio composta da una successione di archi a sesto acuto incernierati alla base. Questo ha portato ad una struttura leggera, così definita ad impatto zero, che grazie alle sue qualità materiche permette alla luce di filtrare da superficie dell’involucro, inondando gli spazi interni di luce.

Piante. Lucky Drops House, Tokyo JP. Atelier Tekuto, 2005. Credits @Tekuto.com

Sezione costruttiva. Lucky Drops House, Tokyo JP. Atelier Tekuto, 2005. Credits @Tekuto.com

Un esempio di buona architettura diversa dalle costruzioni occidentali, che permette di ragionare su come la popolazione giapponese sia abituata ad uno stile di vita in continuo cambiamento. La casa in Giappone è considerata un luogo dove passare una parte della vita, la scelta della nuova casa segue all’aumento degli occupanti, al cambio di lavoro o alle nuove esigenze della vita domestica. Un concetto ben lontano dalle tradizioni occidentali, in cui la casa è forse l’elemento fondante per la nascita e lo sviluppo di una famiglia.

Involucro in FRP con struttura in acciaio. Lucky Drops House, Tokyo JP. Atelier Tekuto, 2005. Credits @Tekuto.com

Accesso Posteriore. Lucky Drops House, Tokyo JP. Atelier Tekuto, 2005. Credits @Tekuto.com

© riproduzione riservata