Nolla è una cabina mobile immersa nel verde dell’idilliaco villaggio di Vallisaari nell’arcipelago di Helsinki. Si configura come un’abitazione trasportabile realizzata su prototipo di cottage, con un’impronta ambientale ridotta, sia perche a zero emissioni, sia per il particolare impiego di materiali. La tiny house in questione, a impatto zero, diviene simbolo di un nuovo modo di abitare low cost ed eco friendly volto a promuovere uno stile di vita green ed ecologico.

Il movimento delle microcase, ovvero spazi minimi dall’arredo basic ed essenziale, pensati per lasciarsi alle spalle il quotidiano status di vita comune e intraprendere una nuova scelta esistenziale maggiormente romantica, assume al giorno d’oggi sempre più fama e valore. Questo accade poiché sono molti i vantaggi ed i benefici che inducono a prediligere una tipologia di vita a contatto con spazi minimi dal carattere fortemente versatile.

Cabina mobile Nolla. Fonte: http://robinfalck.com

Nolla si configura come un’architettura sostenibile, poiché per autoalimentarsi produce energia elettrica grazie all’ausilio di pannelli fotovoltaici posti sulle due falde di copertura. Ad incentivare tale attenzione all’ambiente, si aggiunge il funzionamento del riscaldamento, garantito da un piccolo forno da cucina, la cui energia è interamente generata da scarti e residui di diesel rinnovabile, producendo in media il 90% in meno di emissioni di gas serra rispetto a quelle del diesel convenzionale.

La struttura si presta ad offrire un confortevole soggiorno e dispone al suo interno tutto l’occorrente per trascorrere una notte o anche un pomeriggio di riposo. Il design è minimale ed esclude oggetti di forte valore artistico, piuttosto lo stile si focalizza sull’autosufficienza e sulla vita a basso impatto. Lo spazio interno, coerentemente alla tradizione nordica, è privo di bagno e ciò comporta la necessità di ricorrere a spazi esterni dotati di tale servizio.

Della grandezza di una piccola camera da letto, Nolla nella forma ricorda le sembianze di una tenda, ma è costruita in legno e compensato locale, con cornici ad A e con un frontale in vetro finalizzato a valorizzare la vista panoramica dell’ambiente circostante.

La cabina è realizzata con materiali sostenibili ed è caratterizzata da una tipologia di assemblaggio molto semplice basata sull’incastro, senza prevedere l’utilizzo di viti. Inoltre la struttura per essere montata non necessita l’ausilio di macchinari pesanti. La scelta del telaio ad A è stata fatta proprio per aumentare la facilità di spostamento della cabina da una posizione all’altra.

Godendo di piccole dimensioni, di un peso non eccessivo e di un carattere facilmente adattabile e fortemente versatile, Nolla può essere considerata come un prototipo di cabina in grado di poter essere replicata. A proposito di ciò il progettista e designer Falck scrive:

“I piedistalli sono regolabili, in modo che la cabina possa adattarsi a diversi tipi di terreno. In sostanza, non ci sono parti speciali utilizzate nella costruzione: una replica di qualsiasi parte può essere fatta da zero da chiunque, tutto ciò di cui hanno bisogno è legname.”

© riproduzione riservata