Il memoriale dedicato alla Principessa Diana (1961-1997) nasce sulla sponda del canale d’acqua principale di Hyde Park, grande parco urbano della città di Londra. Il design del monumento moderno è firmato da Kathryn Gustafson e Neil Portered, e si ispira alla vita della principessa nella forma e nella fluidità delle forme.

Diana Memorial Fountain, Hyde Park Londra. Design Kathryn Gustafson e Neil Portered. Credits ©landezine.com

L’acqua, elemento fondamentale della vita, scorre dal punto più in alto e precipita nelle due direzioni del perimetro circolare della fontana. I due canali diversi vivono esperienze diverse, uno segue un andamento morbido lineare, mentre l’altro soffre di curve improvvise e di ostacoli nel proprio percorso. I due canali d’acqua si incontrano nella vasca maggiore al centro in cui avviene la fusione dei due percorsi in un unico specchio d’acqua.

Diana Memorial Fountain, Hyde Park Londra. Design Kathryn Gustafson e Neil Portered. Credits ©ValerioRennola

Diana Memorial Fountain, Hyde Park Londra. Design Kathryn Gustafson e Neil Portered. Credits ©ValerioRennola

Diana Memorial Fountain, Hyde Park Londra. Design Kathryn Gustafson e Neil Portered. Credits ©ValerioRennola

Il memoriale simboleggia l’apertura alla vita della principessa Diana, con la presenza di ponti e percorsi che permettono di attraversare la fontana e accedere al verde interno.

Il Diana Memorial è costituito da 545 elementi di granito provenienti dalla Cornovaglia, ogni pezzo modellato tramite un sistema informatico e montato in opera dalle maestranze esperte.

Diana Memorial Fountain, Hyde Park Londra. Design Kathryn Gustafson e Neil Portered. Credits ©ValerioRennola

Diana Memorial Fountain, Hyde Park Londra. Design Kathryn Gustafson e Neil Portered. Credits ©ValerioRennola

Un ottimo esempio di architettura celebrativa che supera sé stessa diventando un elemento di arredo urbano molto vicino agli abitanti di una metropoli, che vivono al meglio la loro appartenenza ad una comunità.

Diana Memorial Fountain, Hyde Park Londra. Design Kathryn Gustafson e Neil Portered. Credits ©ValerioRennola

 

© riproduzione riservata