Offuscato dalla vicina Piazza Navona, Palazzo Altemps è un pietra preziosa nascosta nel cuore di Roma. L’edificio storico che già fu dimora di famiglie che hanno fatto la storia di Roma, come i Boncompagni Ludovisi, gli Orsini e gli Altemps (di cui porta il suo nome) è uno degli edifici sparsi per la città che tanti turisti ma anche tanti romani non conoscono. Senza rendersi conto dei gioielli che si trovano al suo interno.

Ora abbiamo però una fantastica opportunità per conoscere meglio una delle collezioni più belle di Roma, e non solo. Il palazzo, che dal 1997 è aberto al pubblico, celebra il ventennio della sua apertura con una mostra che costituisce un vero e proprio omaggio alla propria città. La mostra Citazioni Pratiche, Fornasetti a Palazzo Altemps, oltre a celebrare le fantastiche creazioni e i tratti fantastici, giocosi, onirici di Fornasetti, porta in primo piano la duplice anima di Palazzo Altemps.

Essendo già stata casa aristocratica (nata come tale), dove ospitò tantissime famiglie aristocratiche, nel 1997 si trasformò nella sede del Museo Nazionale Romano, che è dedicato alla storia del collezionismo antiquario. Al suo interno sono esposte infatti e fantastiche collezioni delle statutarie antiche delle grandi famiglie romane che lì hanno trascorso la vita.

Nella mostra, la collezione di sculture e gli spazi di Palazzo Altemps, composto da cortile, stanze affrescate e anche un teatro (anche Mozart, nel suo viaggio a Roma, suonò lì) si mescolano armoniosamente con incursioni artistiche e più di ottocento pezzi realizzate dai Fornasetti. In ogni sala il classico, le rovine e l’antichità guadagnano nuovi significati quando vengono accostati alle creazioni moderne, creando un dialogo irriverente, colto e sapiente tra la collezione permanente di arte antica del Museo e le creazioni (le “arti minori”) nate dall’immaginazione senza limite e dalle invenzioni surreali di Fornasetti.

L’itinerario della esposizione si apre nel meraviglioso cortile, percorrendo le sale museali, in cui i capolavori degli antichi scultori o le decorazioni rinascimentali si uniscono ai estraordinari lavori di Fornasetti, creando un intelligente dialogo tra il passato e presente, tra la genialità di allora e quella moderna.

Mostra Fornasetti Palazzo Altemps
Fonte: icondesign.it

Il gruppo scultoreo del “Galata Suicida” è immerso in un set scenografico, stagliandosi come protagonista di una pièce teatrale, su un fondale alto sei metri raffigurante l’opera “Follia Pratica” o, ancora, una colonia di gatti in ceramica è pigramente accovacciata sui resti di antiche mura, e i trompe-l’oeil delle rovine si alternano a vestigia reali in un gioco di rimandi.

Galata Suicida Fonte: fornasetti.com

L’ultima parte del percorso espositivo ci porta all’interno dell’Atelier Fornasetti, tra disegni, mobili ed accessori creati dagli anni Trenta ad oggi, che nascono come semplici oggetti decorati e costituiscono “un invito alla fantasia, a pensare”, come raccontava lo stesso Piero, fondatore dell’azienda.

Passado e presente
Mostra Fornasetti Palazzo Altemps Foto: Flávia Cardoso

Un viaggio per l’immaginazione, che riconduce all’anima originaria di Palazzo Altemps.

Dove? 

Palazzo Altemps, Piazza di Sant’Apollinare, 46

Quando?

09.00 – 19.45

Dal 16 dicembre 2017 al 6 maggio 2018

© riproduzione riservata