Il progetto Contaminafro identità in evoluzione” è nato nel 2014, con l’organizzazione, da parte dell’Associazione Mo ‘O Me Ndama, di un festival di tre giorni realizzato al Pime di Milano, con l’obiettivo di offrire spazio alla produzione artistica africana contemporanea. Dal 2015 viene spostato alla Fabbrica del Vapore diventando un vero e proprio Festival, patrocinato dal Ministero dei Beni Culturali e del Comune di Milano. Con gli anni ha ampliato sempre più il suo calendario artistico proponendo esibizioni di maestri di alto livello provenienti dall’Africa, dall’Europa, dall’Asia, coinvolgendo anche prestigiose associazioni come il CRT- Teatro dell’Arte, la Triennale, il Mudec, Mare Culturale Urbano e molte altre.

Dal 15 aprile sono disponibili le prevendite, sul sito  www.contaminafro.comper gli eventi che si succederanno nei dodici giorni di festival: concerti, spettacoli di teatro e di danza, mostre d’arte contemporanea, istallazioni, conferenze, laboratori internazionali e docu-film. Con il patrocinio del Comune di Milano, il tema principale scelto per questa edzione è l’Evoluzione, insieme all’integrazione e all’interscambio culturale. Il Festival si propone soprattutto come luogo di dialogo concreto di idee e come un importante promotore di scambi artistici, sociali ed educativi, con momenti dedicati alle associazioni per presentare i loro progetti e partecipare a dibattiti e conferenze. Ovviamente non verranno comunque a mancare spazi dedicati allo svago e al divertimento, con Media partner ufficiale dell’evento Radio Popolare. Nel pomeriggio il bassista e cantante camerunense Richard Bona terrà un workshop con la collaborazione di CPM Studio (posti limitati) e verrà inaugurata la mostra, a cura di Milan Contemporary Art Milan Art’s Events Centre (CA-EM), che coinvolge artisti, conosciuti a livello internazionale, da diversi paesi per presentare le loro divere culture. A seguire il concerto del musicista Pier Bernardi con Daniel Assohoun. Il 18 giugno, alle 20:30, ad aprire il Festival, si esibirà sul palco ancora Richard Bona insieme a Antonio Rey per presentare il suo nuovo progetto “De La Frontera”.

Richard Bona

Il 19 giugno Franco Mussida, presidente e fondatore del CPM Music Institute, presenterà il suo nuovo libro “Il Pianeta della Musica. Come la musica dialoga con le nostre emozioni”, insieme al giornalista e critico musicale Enzo Gentile, con l’esecuzione di alcuni brani strumentali del suo repertorio. Seguiranno poi le esibizioni di Infinitum Trio e del cantautore italo-francese Russo Amorale. Per concludere infine la serata con toni i rock progressive dei The Cage, che presenteranno alcuni inediti e una selezione di celebri brani dei Genesis.

I The Cage

Aprirà invece la giornata del 20 giugno lo spettacolo di danza “Integration Dance”, con la coreografia di Noah Ngbele Timothée, seguito dal live show del chitarrista Paolo Bonfanti, considerato uno dei più grandi musicisti blues italiani. Sempre su queste note blu ci trasporterà Vieux Farka Tourè, chitarrista africano che attraverso i suoi brani racconte delle persecuzioni jihadiste subite dal suo popolo.

Vieux Farka Tourè

In occasione invece della Festa della Musica, il 21 giugno, si celebrerà il “Mandorla Summer Carnival”, dedicato alla Comunità Cinese di Milano, partner dell’evento, che prevede l’esibizione di alcuni artisti rock originari della Cina e non solo.

Ma le danze continueranno anche il 22 giugno con l’orchestra della Notte della Taranta che proporrà al pubblico i balli della tradizione con anche delle sperimentazioni world music grazia alla collaborazione dei musicisti camerunensi dell’Ensemble Mo’o Music insieme con Daniel Kollé, Corry Denguemo, Ylenia Lucisano e il chitarrista Renato Caruso.

Il 23 giugno sarà invece ampiamente dedicato alla cultura hip hop con “2vs2 B.Kidz Battle” che prevede sfide in freestyle e Break Dance, con ospiti come: Enrythm (music producer), Maicol Ortega a.k.a Smile (dancer), Domenica Barra a.k.a Localock (dancer), Elektro Domestik Force (writers). A seguire l’artista Sidiki Kamara, vincitore dello “Spelleman” 2018, con il chitarrista Roger Ludvigsen, per chiudere poi con il noto percussionista indiano Trilok Gurtu.

Sidiki Camara

Fino al 29 giugno sarà inoltre possibile visitare mostre di arte contemporanea che coinvolgono artisti di culture diverse, installazioni, workshop, incontri, presentazioni di libri, laboratori di danza, musica e arte per bambini, accompagnati dalla degustazione di diversi cibi locali ed etnici nei vari street food truck.

Il Festival è però aperto a tutti i giovani talenti: se si ha infatti fra i 15 e i 35 anni si può mandare entro il 12 maggio un video di una propria performance di danza, musica, teatro o di qualsiasi altra forma espressiva per poter esibirsi sul palco del “Contaminafro” 2019.

Dettagli evento

Luogo:
Fabbrica del Vapore, via Giulio Cesare Procaccini 4, Milano
Date:
18/06/2019 - 29/06/2019
Orario:
Tutto il giorno
Costo:
Gratuito. Per gli eventi può variare dai €16 agli €80
© riproduzione riservata