Eventi e mostre

“Frida Kahlo. Il Caos Dentro” è la mostra da non perdere di quest’anno

L'attesa è finita: da ora fino a marzo 2021 vi aspetta a Milano l'emozionante mostra immersiva "Frida Kahlo. Il Caos Dentro" di - 24.10.2020

Tra le icone del Novecento ha un posto d’onore Frida Kahlo, pittrice messicana diventata immortale per le sue opere che ispirano tutti, dall’arte alla moda. E proprio Frida è la protagonista, in questo 2020 post-lockdown, della mostra “Frida Kahlo Il Caos Dentro”inaugurata alla Fabbrica del Vapore di Milano. La mostra è un percorso sensoriale che immerge il visitatore nella vita della grande artista messicana, esplorandone la dimensione artistica, umana e spirituale.

“Una mostra che immerge nella tradizione e nei colori del Messico e che permette di avvicinarsi a Frida Kahlo e alla sua vita in modo nuovo. Frida è un’artista appassionata ed emozionante, un’icona che conosciamo e che allo stesso tempo è donna che molto ha ancora da dire e farci scoprire di sé” – il vicesindaco di Milano, Anna Scavuzzo.

L’esposizione rappresenta un’occasione unica per entrare negli ambienti dove visse la pittrice e vivere la sua quotidianità e la sua cultura attraverso abiti, gioielli e oggetti che le appartenevano.

“Frida Kahlo. Il Caos Dentro”: le sezioni della mostra

La mostra si apre con una spettacolare sezione multimediale con immagini animate e una cronistoria attraverso le date significative della vita della pittrice. Qui si possono ammirare le sue frasi e le sue fotografie più iconiche.

Frida Kahlo 3

Immagini animate nella sezione multimediale della mostra “Frida Kahlo Il Caos Dentro” – Credit: Paola Pulvirenti

Poi la mostra entra nel vivo con la riproduzione minuziosa dei tre ambienti più vissuti da Frida a Casa Azul: la camera da letto, lo studio e il giardino.
Segue poi la sezione I colori dell’anima con i magnifici ed iconici ritratti fotografici di Frida realizzati dal celebre fotografo colombiano Leo Matiz. Nelle foto l’amico fotografo esalta la femminilità della pittrice attraverso la luce e le inquadrature.

Frida Kahlo 4

Busto in gesso ispirato ai corsetti di Frida Kahlo – Credit: Paola Pulvirenti

Frida possedeva ed indossava abiti particolari dai tessuti preziosi e si ornava con accessori estrosi e ricercatissimi. In maniera eccentrica amava, inoltre, acconciarsi i capelli con fiori o nastri, in modo sempre diverso.
Al piano superiore della mostra c’è una stanza dedicata alla cultura e all’artigianato messicano che hanno completamente influenzato la vita della pittrice. Il curatore Arévalo racconta su grandi pannelli grafici l’origine, l’iconografia e gli elementi del settore tessile che caratterizzano l’artigianato. Nella stanza di fianco si possono, inoltre, ammirare sette busti in gesso ispirati ai corsetti che Frida ha utilizzato e dipinto nel corso della sua vita.
In mostra anche la sezione Frida in bollo, che contiene una esclusiva collezione di francobolli da diversi paesi con l’effigie di Frida.

Gli abiti di Frida in mostra

Frida è stata una grande donna ed una straordinaria artista, ma è innegabile che sia riuscita anche ad imporsi come icona di stile. In questa sezione trovano posto alcuni abiti della tradizione messicana che hanno ispirato ed influenzato i modelli usati dalla Kahlo. Gonne ampie e coloratissime, scialli e camicie, copricapi e collane, tutti con richiami al Messico. E come afferma la curatrice Ancheita:

“Frida era particolarmente legata all’abito Tehuana di Oaxaca, lo stato originario di sua madre. Nella sua tradizione artistica la quantità di sfumature di colore dei petali di un fiore ricamato è indice di un elevato status sociale”.

Frida Kahlo il Caos dentro

Particolare di un fiore ricamato su abito Tehuana – Credit: Paola Pulvirenti

L’abito Tehuana da cerimonia per eccellenza è quello in velluto nero con dettagli floreali ricamati a mano. Frida lo indossò in occasione di diversi eventi pubblici e lo rese immortale e di tendenza internazionale. Un altro abito Tehuana è quello in satin rosso con ricami floreali realizzati all’uncinetto con filo di cotone. Il colore rosso simboleggia la passione e il sangue ed è utilizzato da Frida in diverse opere. Non manca poi l’iconico abito Tehuana in raso nero con dettagli floreali in filo di cotone, con copricapo di rose, che Frida ha indossato per le foto della copertina di Vogue Messico.

Frida Kahlo il caos dentro

Abiti Tehuana in raso nero e in satin rosso – Credit: Paola Pulvirenti

E poi in mostra ci sono indumenti come bluse in cotone a fiori, gonne a ruota in broccato, abiti in cotone e volant. Fra gli accessori mantiglie, copricapi floreali, orecchini, anelli e collane di cuoio intrecciato placcate oro.

Frida Kahlo, tra arte e moda

Le ampie e lunghe gonne a ruota, i maxi scialli, i gioielli fatti a mano in stile precolombiano, i capelli raccolti in trecce decorate da fiori, le sopracciglia marcate, le labbra dipinte con tinte intense: tutti questi elementi caratterizzano la figura di Frida Kahlo.

Negli anni, questi iconici punti di riferimento sono stati ripresi in diversi ambiti, dall’arte – con diverse mostre a lei ispirate – alla moda.
in particolare, nella moda Frida è stata fonte d’ispirazione per molti stilisti e case di moda internazionali, come: Gaultier, Dior, Vuitton, Givenchy, Kenzo, Ferragamo, Cavalli, Moschino, Missoni, Dolce & Gabbana, Valentino, Vans, Nike e Zara.

Forse è per questo che nel 2012, a quasi 60 anni dalla sua morte, Vogue Messico ha deciso di dedicarle una copertina.
Inoltre, Frida è stata la prima donna ispanica ad essere ritratta su un francobollo degli Stati Uniti.

Dunque, la mostraFrida Kahlo Il Caos Dentro” è un omaggio emozionante e imperdibile all’universalità dell’arte della straordinaria pittrice. Pronti a visitare la mostra per conoscere tutti i segreti dell’icona Frida? Avete tempo fino al 28 marzo 2021.

 

Credit immagine di copertina: press office Mostra “Frida Kahlo Il Caos Dentro”
© riproduzione riservata
Commenta