La Galleria, nata nel 2010 in occasione del 150esimo anniversario di attività dell’azienda, è situata nello storico stabilimento di Sesto San Giovanni, fondato nel 1904 da Davide Campari. Dopo essere stato interamente trasformato tra il 2007 e il 2009 dal progetto dell’architetto Mario Botta, lo stabilimento si propone oggi come uno spazio interattivo e multimediale dedicato al rapporto tra il marchio Campari e il mondo dell’arte e del design. Il grande spirito impreditoriale dell’azienda è infatti sempre riuscito ad associare il proprio prodotto alla cultura e alla creatività italiane, con la firma di grandi nomi quali: Marcello Dudovich, Leonetto Cappiello, Franz Marangolo, Guido Crepax e Ugo Nespolo. L’installazione raccoglie difatti un Archivio storico così ricco da risultare unico nella sua categoria, con oltre 3.000 opere su carta: locandine e poster originali della Belle Epoque, manifesti e grafiche pubblicitarie dagli anni ’30 ai ’90 che hanno reso la Campari un’icona della Milano da bere.

La Galleria Campari

Inoltre la mostra, per creare un ambiente più suggestivo, espone insieme alle opere originali anche la loro versione multimediale, rielaborata da giovani Interaction Designer (Cogitanz): un video-wall con 15 schermi che proiettano i caroselli dagli anni ’50 agli anni ’70, 8 proiettori che riproducono su una parete lunga 32 metri manifesti d’epoca animati, immagini dei calendari Campari e spot pubblicitari dagli anni ’80 ad oggi e, infine, un tavolo interattivo composto da 12 schermi touch screen che ci permette di approfondire la nostra conoscenza sulle opere in esposizione grazie ad informazioni sempre aggiornate.

L’intera esposizione si prefigge infatti di essere un centro di ricerca e produzione culturale, in cui l’innovazione si basa sull’infinita tradizione che si trova alle spalle.

La Galleria Campari

Proprio per questo motivo, la Galleria propone un calendario di iniziative, dal 9 maggio al 10 luglio 2019, correlate alla mostra Storie di Moda. Campari e lo stile, curata da Renata Molho e aperta fino al 13 luglio. Vengono offerte così al pubblico una serie di proiezioni cinematografiche, di conversazioni con specialisti del settore e uno speciale open day, con lo scopo di sottolineare lo storico legame tra Campari e mondo del cinema dello spettacolo.

In programma troviamo quattro proiezioni cinematografiche, in collaborazione con MIC-Museo Interattivo del Cinema di Milano, che ci accompagnano in un percorso sul tema e sul ruolo della moda e del costume nel cinema. Ad aprire l’intera stagione di eventi ci sarà giovedì 9 maggio alle 20:00 il documentario “Valentino l’ultimo imperatore”: uno sguardo molto intimo sul celeberrimo stilista, scritto e diretto da Matt Tyrnauer, corrispondente di Vanity Fair, che in due anni ha raccolto più di 250 ore di riprese lavorando a stretto contatto con lui.

Mercoledì 5 giugno ci aspetta invece un documentario, diretto da Sophie Fiennes, che presenta la carriera pubblica e la vita privata della famosa attrice, modella e cantante giamaicana: “Grace Jones: Bloodlight and Bami”.

Segue, poi, mercoledì 26 giugno il docu-film, diretto da Ottavio Rosati, su Roberto Capucci, stilista visionario italiano, “La Moda Proibita (Roberto Capucci e il Futuro dell’Alta Moda)”.

Il ciclo di proiezioni si conclude mercoledì 10 luglio con lo storico film di William Klein “Who are you, Polly Maggoo?”, una satira dissacrante sugli eccessi e sulla superficialità del mondo della moda con la storia della celebre top model. Tutte le proiezioni sono gratuite e su prenotazione, seguite poi da un aperitivo.

La Galleria Campari

Sempre gratuito e su prenotazione sarà l’imperdibile giornata dell’11 maggio, l’open day dell’evento: dalle 10:00 alle 19:00 si invitano infatti gli spettatori a partecipare in prima persona reinterpretando, con l’aiuto di un kit creativo, quello che si è visto nella mostra “Storie di Moda. Campari e lo Stile” e a rivivere, grazie a un game-montaggio realizzato da Fondazione Cinetica Italiana, i momenti più iconici delle stelle della moda e del cinema.

Estremamente interessante è anche la serie di incontri, con esperti di settore, sul tema “Immaginare, Mostrare, Raccontare”.

Mercoledì 29 maggio il primo appuntamento, “Immaginare. La moda nella fotografia e nel cinema.” con Settimio Benedusi, fotografo professionista, Giovanna Calvenzi, photo-editor e consulente di immagini di diverse testate nazionali, Costanza Cavalli, fondatrice e direttrice del Milano Fashion Film Festival.

Segue poi mercoledì 12 giugno “Mostrare. La moda negli archivi e nelle esposizioni.” con Renata Molho, giornalista, saggista e curatrice della mostra, Stafania Ricci, direttrice del Museo Salvatore Ferragamo di Firenze, Luca Stoppini, curatore di importanti testate. A chiudere la serie martedì 9 luglio “Raccontare. Il giornalismo e la moda.” guidato da Gian Luca Bauzano del Corriere della Sera.

Dettagli evento

Luogo:
Galleria Campari, viale A. Gramsi 161, Sesto San Giovanni
Date:
09/05/2019 - 10/07/2019
Orario:
Open day dalle 10.00 alle 19.00
Proiezioni cinematografiche dalle 20.00
Conversazioni dalle 19.00
Costo:
Eventi gratuiti ma su prenotazione a galleria@campari.com
© riproduzione riservata