Oggi 1º luglio 2020 apre le sue porte virtuali OnStream Gallery, ovvero la prima Galleria d’Arte Online d’Italia,

Onstream Gallery è un progetto digitale ideato da due giovani Storiche dell’Arte, Eleonora Rebiscini (che avevamo già intervistato) e Chiara Gesualdo, che ha un duplice obiettivo: abbattere le barriere del Mercato dell’Arteoffrire un’esperienza culturale di tutto rispetto nel panorama delle gallerie italiane.

https://www.instagram.com/p/CBOagaohoYZ/

Come funziona

Onstream Gallery offre un’esperienza inedita per gli utenti: sarà infatti possibile visitare la mostra online accedendo al sito www.onstreamgallery.com e allo stesso tempo supportare l’artista ospite della mostra, acquistando le sue opere d’arte

La sezione Exhibition della piattaforma darà modo di vivere l’approccio curatoriale della Galleria e fruire dell’esperienza della visita, mentre la sezione Collection costituirà un vero e proprio marketplace.

Il progetto nasce dalla volontà di due Storiche dell’Arte (entrambe classe 1992) che, dopo aver esaminato a fondo le lacune del Mercato dell’Arte in Italia e all’estero, hanno sviluppato un’idea forte e precisa: quella di abbattere le barriere dell’elitarismo proprio del mondo dell’arte e sfruttare la potenza del web per arrivare a più nicchie diverse.

https://www.instagram.com/p/CB1D3pDhb8D/

 

La Galleria vuole essere un punto di riferimento per gli artisti emergenti, sia dal punto di vista espositivo che dal punto di vista commerciale.

Il pubblico di riferimento di Onstream Gallery sono i Millennials: non solo quelli che vengono comunemente definiti art lovers, ma anche i semplici appassionati che, per un motivo o per un altro, non sono mai entrati a contatto con le Gallerie d’arte.

La genesi del progetto

Chiara Gesualdo è una Storica dell’Arte e curatrice, ha lavorato a Londra in diverse Gallerie d’Arte e, da questa esperienza, ha appreso che il Mercato dell’Arte si sposterà molto presto e velocemente sul Web, e che l’Arte ha bisogno di raggiungere tutti.

Eleonora Rebiscini è una Storica dell’Arte e Digital Marketer che ha sempre creduto molto nel potenziale del mondo digitale in tutte le sue accezioni, compreso quello del Mercato dell’Arte.

La pandemia globale ha solo accelerato tutto questo.

È proprio in occasione del Talking Galleries 2020 tenutosi a Barcellona presso il MACBA, Museo d’Arte Contemporanea dell’omonima città, che le due founder si confrontano e si mettono insieme per dare vita ad un progetto ambizioso ma sicuramente figlio dei loro tempi.

Onstream Gallery mette insieme due esigenze: la prima consiste nel lavorare con gli artisti dal punto di vista curatoriale e supportarli a livello comunicativo.

Onstream Gallery, infatti, oltre ad organizzare mostre digitali, si prenderà cura dei propri artisti, rappresentandoli con le consuete modalità proprie del mondo dell’Arte.

Nella sezione Collections della Galleria oltre alla presenza dell’artista in mostra, sarà possibile acquistare opere di altri artisti selezionati accuratamente dal team. Tutte le opere esposte hanno una soglia massima di prezzo di 5.000 €.

La seconda esigenza è quella di abbracciare un pubblico ampio, sviluppando una comunicazione trasversale che dia voce anche a tutti coloro che, per ragioni diverse, non hanno mai messo piede in una Galleria o non hanno mai pensato di poter comprare una tela dipinta da mettere in salotto.

I Social Media saranno i migliori alleati di questo progetto, rappresentando la Galleria al 100%.Sul profilo Instagram della Galleria è già in atto la condivisione di uno storytelling visuale, attraverso il quale vengono raccontati i valori del progetto.

 

Waro in mostra con “Welcome to my World (W.W.W)”

Dal 1º lugli0 al 31 agosto 2020 sarà possibile visitare (virtualmente si intende) la prima mostra della Galleria, intitolata “Waro, Welcome to my World. (W.W.W)”.

Waro nel suo vecchio Studio_foto di Leonardo Sassi_2019

Waro nel suo vecchio Studio. Foto di Leonardo Sassi (2019)

Per la prima volta in Italia la Galleria esporrà i lavori di Marco Succu, in arte Waro, giovane disegnatore italiano con un animo da collezionista e una mano da artista.

Ero stanco di essere felice solo per cose fatte da altri

spiega Waro, classe 1996.

Waro ha raccontato alle due galleriste, infatti, come la felicità derivante dal possedere qualcosa creato da altri, elemento fondante dell’atto del collezionismo,  si sia successivamente trasformata nella felicità di far possedere qualcosa creato direttamente da lui.

Ed è così che in Welcome to My World, la passione per i fumetti, l’animo collezionista di Waro e la sua vena artistica trovano forma e dimensione.

La mostra segue la sua crescita artistica, indagando la sua attività di collezionista e sviscerando i sentimenti dietro le sue recenti creazioni. Waro ci invita infatti ad entrare nel suo mondo: un mondo dove le linee si intersecano e i corpi si incontrano creando nuove dimensioni. 

Osservando le 22 opere in mostra, fra tele e tavole in legno, si notano fin da subito le influenze dei grandi maestri del Pop Americano, da Keith Haring a Andy Warhol, ma anche rimandi alla tradizione fumettistica italiana degli anni ’70-’80, da Alan Ford e i disegni di Magnus a Dylan Dog di Tiziano Sclavi.

La mostra è visitabile h24 sul sito www.onstreamgallery.com, sul quale sarà possibile acquistare direttamente le opere d’arte.

Pronti a vivere un’esperienza fuori dal comune?

 

Segui Onstream Gallery su:

Instagram: @onstreamgallery

Facebook: Onstream Gallery

Linkedin: Onstream Gallery

© riproduzione riservata