Per la prima volta da quando è nata, nel lontano 1920, la Fiera Campionaria di Milano, viene organizzata una mostra che permette di esplorare l’immenso archivio grafico e fotografico legato al mondo fieristico milanese.

Svoltasi già a partire dal 1881, la Fiera di Milano è da oltre cento anni il fulcro della modernizzazione industriale, agricola e alimentare italiana. Nel corso degli anni si è venuto a formare un casellario che raccoglie tutte le immagini prodotte durante questi eventi internazionali, un archivio che oggi ci rivela l’affascinante storia dell’innovazione italiana. Così, Fondazione Fiera Milano, in partnership con AFIP (Associazione Fotografi Italiani Professionisti) e la Triennale di Milano dà vita ad un percorso che si snoda tra gli scaffali colmi di bobine e registri/documenti contabili e i tavoli luminosi che accolgono negativi fotografici dalle svariate dimensioni. Un percorso espositivo che si sviluppa lungo una linea temporale scandita dallo sviluppo delle diverse tecniche di registrazione di immagini, che ci accompagna con entusiasmo nazionale lungo l’inventiva e la creatività italiana.

La mostra, curata da Ippolito Pestellini Laparelli, partner OMA (un’azienda internazionale che opera nell’ambito dell’architettura e dell’urbanismo), propone un racconto dell’economia italiana.
La mostra è allo stesso tempo una riflessione sull’archivio e sulla storia della Fiera Campionaria: una finestra privilegiata sulla costruzione della modernità Italiana e internazionale” dice lo stesso Laparelli, sottolineando il merito di questa mostra, che offre l’occasione per ripercorrere testimonianze uniche del recente passato. Opere autoriali, scatti anonimi, grafiche originali, ma anche video, registrazioni e modellini ci permettono quindi di attraversare decenni di storia e infine rivalutare l’industria, l’artigianato,e la creatività italiana.

Chicca ulteriore: il catalogo della mostra. Un progetto editoriale autonomo e originale, curato da Promemoria Group, che si concretizza in un magazine destrutturato, presentato all’interno di una busta in pvc insieme a 8 stampe di fotografie storiche, attualizzando e valorizzando il concetto di busta d’archivio. Si tratta del primo numero di una serie di uscite sugli archivi fotografici di “Prospettiva”, che può facilmente diventare un oggetto da collezione.

 

INFO

 

Indirizzo

Triennale di Milano, Viale Emilio Alemagna, 6, 20121 Milano

Periodo

Dal 22 novembre 2018 al 20 gennaio 2019

Orari

Dal martedì alla domenica dalle ore 10:30 alle 20:30

Biglietto

Ingresso libero

Sito web

triennale.org