IN EXTREMIS è il titolo che Sandro Giordano, in arte Remmidemmi, ha voluto dare alla sua mostra fotografica in programma a Roma presso la galleria d’arte Sturni 1925 da venerdì 6 dicembre 2019.

La locandina della mostra “IN EXTREMIS”

Il progetto, costituito da 30 scatti fotografici, è nato in realtà nel 2013 e prosegue tutt’oggi. Con ironia, Remmidemmi immortala cadute o incidenti della vita quotidiana attraverso personaggi schiantati in situazioni molto particolari, con scenografie studiate nel minimo dettaglio e con l’obiettivo di veicolare dei messaggi e dei temi sui quali riflettere.

IN EXTREMIS, letteralmente “all’ultimo momento“, è un’espressione che viene rappresentata attraverso il tema della caduta, metafora dei progetti fotografici dell’artista: “la caduta simboleggia un punto di non ritorno e anche un nuovo punto dal quale iniziare a vedere le proprie scelte da un’altra prospettiva.”

L’apparente caos e insensatezza delle sue composizioni, ad uno sguardo più attento, tradisce in realtà uno studio preciso e quasi maniacale della scenografia, delle luci e della composizione d’insieme, che fa risultare le sue fotografie come delle vere e proprie scene teatrali, in grado di destare in noi curiosità, ilarità, ma anche sensazioni di sconcerto e disagio.

In tutte le sue opere vi è un elemento ricorrente, l’assenza dei volti, che rende impersonale e quindi universale l’obiettivo del suo progetto: l’osservatore è invitato a immedesimarsi nella “vittima” rappresentata, poiché condivide con lui, e quindi con tutta l’umanità, l’esigenza di assumersi la responsabilità dei propri errori e la necessità di un cambio di rotta radicale.

Anche il nome d’arte stesso, Remmidemmi, è fortemente emblematico del messaggio che l’artista intende comunicare: si tratta, infatti, di un’espressione tedesca usata negli stadi, che significa letteralmente “ribaltiamo le cose“. La caduta, quindi, intesa come momento necessario di sofferenza e di riflessione dal quale rialzarsi, più consapevoli di prima, per intraprendere una nuova strada.

Per chi fosse interessato a partecipare, l’inaugurazione avverrà venerdì 6 dicembre 2019, dalle ore 18.00.

CHI È SANDRO GIORDANO

Sandro Giordano. Fonte: www.sandrogiordanoinextremis.it

Sandro Giordano, nato a Roma nel 1972, ha studiato scenografia per poi lavorare come ingegnere luce e suono in diversi teatri romani.

Nel 1993 ha iniziato la sua carriera professionale di attore, durata per più di vent’anni al fianco di registi come Luciano Melchionna, Giancarlo Cobelli, Dario Argento, Davide Marengo e Carlo Verdone. Per la televisione, ha condotto la docu-serie italiana Ghost Town, in onda su Rai 5, e The Dark Side, su Rai 4.

Da ottobre 2013 la sua occupazione principale è il progetto fotografico IN EXTREMIS (bodies with no regret). Le sue opere fotografiche sono state esposte in varie mostre collettive e personali in Italia, Belgio, Olanda, Francia, Germania, Spagna, Stati Uniti e Canada.

Dettagli evento

Luogo:
Galleria d'arte Sturni 1925, Roma, Largo della Fontanella di Borghese, 78
Date:
06/12/2019 - 05/01/2020
Costo:
Ingresso gratuito
© riproduzione riservata