L’intervento si compone di una sequenza in loop che presenta i progetti di 8 artisti e designer italiani e internazionali selezionati attraverso una call nell’ambito di Griffo-la grande festa delle lettere ideato e curato da Dina&Solomon. Si tratta di un progetto multidisciplinare avviato nel 2014 che coinvolge enti e istituzioni in Italia e all’estero per narrare e celebrare la storia dell’inventore bolognese e delle lettere, strumento prezioso che ci accompagna ogni giorno.

Francesco Griffo ha lasciato in eredità il modello universale per i caratteri da stampa occidentali e oggi può trovare  posto tra i grandi protagonisti del Rinascimento. Il progetto è un contenitore e produttore di mostre, installazioni, laboratori, convegni e molto altro, con un vasto programma diffuso sul territorio e indirizzato a pubblici diversi che permette di valorizzare il patrimonio culturale italiano, favorendo occasioni di scambio e confronto tra diverse discipline.

Nell’ambito del progetto, proprio oggi, giovedì 28 febbraio alle ore 18.30, al MAMbo, si terrà l’incontro TYPELINE/Talk: Fabiola Naldi in conversazione con Roberto Grandi, Lorenzo Balbi, Roberto Paci Dalò e Dina&Solomon.

Doretta Rinaldi TOI TOI TOI, 2018 39”

Artisti candidati e selezionati 

Doretta Rinaldi TOI TOI TOI, 2018 | 39”

Art director e visual designer, Doretta Rinaldi lavora tra Italia, Francia e Olanda. Si occupa principalmente di comunicazione e promozione di progetti culturali: eventi legati al mondo della musica e del teatro, allestimenti di mostre, segnaletica. Il suo approccio ironico e personale si avvale di mezzi espressivi differenti, dall’illustrazione alla stampa, dai video alla motion graphic.

Matteo Moretti – European Dream, 2019 | 30”

Matteo Moretti è designer, ricercatore e docente presso la Facoltà di Design e Arte della Libera Università di Bolzano dove ha co-fondato la piattaforma di ricerca sul visual journalism. È tra i 100 ambasciatori del design italiano nel mondo. Speaker per TEDx e Visualized, Giurato del World Press Photo per la categoria interactive storytelling, i suoi progetti sono stati premiati con il Data Journalism Award (2015) e l’European Design Award (2016 e 2017).

Yuri Tartari Pucci – L’efficacia dell’arte, 2013 | 3’34

Yuri Tartari Pucci è video producer, karateka e musicista.
Luca Barcellona è graphic designer e calligrafo, le lettere sono la componente principale delle sue creazioni. L’intento del suo lavoro è quello di far convivere la manualità di un’arte antica come la scrittura con i linguaggi e gli strumenti dell’era digitale.

 

Yuri Tartari Pucci L’efficacia dell’arte, 2013 3’34”

Caroline SindersFeminist Data Set, 2018 | 5’09”

Caroline Sinders è ricercatrice in machine-learning-design e artista. Ha ricevuto borse di studio da Yerba Buena Center for the Arts, Eyebeam, STUDIO for Creative Inquiry e International Center of Photography. Il suo lavoro è stato presentato a Victoria and Albert Museum, MoMA PS1, Houston Center for Contemporary Craft, Slate, Quartz, e Channels Festival. Sinders ha ricevuto un master da Interactive Telecommunications Program della New York University.

Gianluca Alla – Letterzip, 2018-19 | 2’00”

Gianluca Alla è grafico con base a Londra. Disegna lettere per animazioni, identità, poster e pubblicazioni. Ha messo piede su 49 stati fino ad ora. Presto 50.

SchultzschultzAbstract Typographic Work No.1, 2016 | 3’41”

Schultzschultz è uno studio di design con sede a Francoforte sul Meno. È stato fondato nel 2007 da Marc Schütz e Ole Schulte. Lo studio lavora prevalentemente per moda, musica, arte e cultura e ha un suo peculiare approccio concettuale al design. In un momento di crescente digitalizzazione e astrazione, si concentra anche sull’autenticità, la materialità e la qualità dell’artigianato.

Ivan MirandaSand Drawing Robot, 2018 | 6’51”

Ivan Mirandi è ingegnere e maker di Donostia – San Sebastian, Spagna.
È specializzato nella stampa 3D e nella prototipazione rapida. Caricando regolarmente le sue invenzioni sul suo canale YouTube, le sue macchine e robot hanno lo scopo di ispirare la curiosità e mostrare gli strumenti straordinari oggi disponibili a tutti.

Victoria Hanna Aleph Bet (Hosha’ana), 2015 | 3’51”

Cantautrice israeliana cresciuta in una famiglia ebraica ultraortodossa a Gerusalemme da un padre rabbino egiziano e madre persiana. Si esibisce in Hip-Hop aramaico e Rap su antichi testi ebraici. È un’artista cosmopolita e poliedrica, indaga i confini del suono, mastica le lettere, ingoia le sillabe, spara parole e lettere, le estende e le comprime, urla e canta. Si muove tra musica antica e contemporanea, testi religiosi filosofici-poetici come il Cantico dei Cantici e Sefer Yetzirah, e collegamenti rituali con l’Aleph Bet e le lettere, creando affascinanti composizioni contemporanee.

Dettagli evento

Luogo:
MAMbo – Museo d'Arte Moderna di Bologna
Date:
16/2/2019 - 10/3/2019
Orario:
dalle 10.00 alle 18.30
giovedì 10.00 alle 22.00
chiuso il lunedì
Costo:
gratuito
© riproduzione riservata