di Virginia Di Mauro

Scuola di Atene, Raffaello Sanzio

Ille hic est Raphael, timuit quo sospite vinci rerum magna parens et moriente mori

(Pantheon, epigrafe della tomba di Raffaello).

Il 2020 sarà l’anno dedicato alle celebrazioni per il cinquecentenario dell’artista di Urbino. L’ANISA, Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell’Arte, organizza nei giorni 9 e 10 dicembre 2019 il suo XXIX Congresso proponendo una riflessione su aspetti culturali, tecnici e iconografici di Raffaello Sanzio, fino alla trasmissione dei suoi modelli.

Sacra Famiglia di Francesco I, Raffello Sanzio

In collaborazione con i Musei Vaticani, l’Associazione, che auspica un ritorno alla storia dell’arte come inizio di riflessione e di elaborazione critica, offre a coloro che parteciperanno l’opportunità di aggiornarsi ascoltando specialisti e cultori del Rinascimento. Il Convegno sarà articolato in due sedi, i Musei Vaticani e l’Istituto Centrale per la Grafica, per una panoramica ampia sull’opera di Raffaello e della sua scuola, con un inquadramento metodologico e un’interpretazione critica. Saranno, inoltre, analizzati aspetti specifici del suo lavoro all’interno dei Palazzi Vaticani, dove l’elaborazione stilistica è connessa alle scelte esecutive, l’invenzione alla traduzione, la pratica imitativa alle relazioni tra gli artisti (Comunicato Stampa Anisa.it).

La Loggia di Psiche, Raffaello Sanzio

Nel corso di questi due giorni interverranno: Barbara Jatta, Direttore dei Musei Vaticani, che presenterà le iniziative che i Musei Vaticani proporranno per celebrare Raffaello; Irene Baldriga, Presidente ANISA (“L’altro Rinascimento: Raffaello e i pittori del Nord”); Cristina Misiti, Direttore Istituto Centrale per la Grafica; Claudio Strinati (“La loggia di Agostino Chigi e il lavoro di Raffaello”); Alessandro Zuccari (“Rinnovare l’antico nei Palazzi Vaticani”); Paolo Portoghesi (“Raffaello architetto”); Maria Giulia Aurigemma (“Ripensando Raffaello: lo stato dell’arte”); Guido Cornini (“Raffaello nelle Stanze, uno sguardo d’insieme”); Paolo Violini e Francesca Persegati (“Il restauro per la storia dell’arte: il caso delle stanze di Raffaello”); Simonetta Prosperi Valenti Rodinò (“I disegni di Raffaello”); Rita Bernini (“Le invenzioni di Raffaello nelle collezioni dell’Istituto Centrale per la Grafica”); Benedetta Spadaccini (“Il Raffaello dell’Ambrosiana: storia e restauri”).

 

Dettagli evento

Luogo:
Musei Vaticani, Sala Conferenze; Istituto Centrale per la Grafica, Sala Dante
Date:
09/12/2019 - 10/12/2019
Orario:
9:00-18:00
Sito web:
www.anisa.it
© riproduzione riservata