Avete già stilato la lista dei film da non perdere assolutamente nel 2020? Se ancora non lo avete fatto o se siete ancora indecisi su cosa segnare, noi di Artwave abbiamo deciso di presentarvi i sette grandi film dedicati ai grandi maestri della storia dell’arte internazionale. Scopriamoli insieme!

1. LEONARDO. LE OPERE

Sarà il grande maestro rinascimentale ad aprire questa interessantissima stagione di “Grande Arte al Cinema” firmata Nexo Digital. Il film vuole ripercorrere la lunga e proficua carriera del maestro italiano attraverso i suoi dipinti tra cui: La Gioconda, L’Ultima Cena, La Dama con L’ermellino, Ginevra de ‘Benci, La Madonna Litta, La Vergine delle Rocce.  Il film si compone di tutte le fotografie in HQ dei dipinti e dei disegni dell’artista.

Date di programmazione: 13-14-15 Gennaio 2020

2. IMPRESSIONISTI SEGRETI

Poteva mai mancare un film dedicato ai pittori più apprezzati e ammirati dell’Ottocento? Ovviamente no! Il film, prodotto da Ballandi Arts e Nexo Digitals e diretto da Daniele Pini, racconta la rivoluzione artistica del movimento impressionista attraverso cinquanta tesori nascosti, ed oggi, esposti a Roma a Palazzo Bonaparte in occasione della mostra omonima. Saranno le due curatrici della mostra, Claire Durand-Ruel e Marianne Mathieu, ad accompagnare il pubblico in un percorso articolato dove immagini di ampio respiro troveranno il loro contrappunto ideale nelle analisi compiute da esperti, storici, artisti e altre figure legate al mondo della pittura moderna e della cultura visuale. La voce narrante dei protagonisti accompagneranno le immagini delle opere di Manet, Caillebotte, Renoir, Monet, Berthe Morisot, Cézanne, Signac e Sisley.

Date di programmazione: 10- 11 – 2 Febbraio 2020

3. MALEDETTO MODIGLIANI 

In occasione del centenario della scomparsa di Amedeo Modigliani arriva al cinema la pellicola Maledetto Modigliani. Il film ripercorre la vita del pittore diventato ormai una vera e propria leggenda vivente.  Dalla piccola città di Livorno, dove è nato nel 1884, approda a Parigi dove inizia a sperimentare nuove forme d’arte.  Oltre alla breve vita dell’artista (morto appena trentacinquenne per problemi dovuti all’alcol), il film Maledetto Modigliani, tratterà anche il tormentato rapporto tra Amedeo e le donne.

Date di programmazione: 30 e 31 marzo e l’1 aprile

4. LA PASQUA NELL’ARTE 

Il film vuole offrire un approfondimento sull’iconografia della Pasqua nella storia dell’arte. Questa festività, considerata quella più importante all’interno del calendario cristiano, ha monopolizzato l’interesse dell’arte occidentale dal Medioevo fino all’epoca moderna. Girato tra Gerusalemme, gli Stati Uniti e l’Europa, La Pasqua nell’Arte esplora i diversi modi in cui gli artisti hanno rappresentato la morte e la rinascita attraverso i secoli: chi in maniera trionfante, chi in modo più intimo e primitivo.

Date di programmazione: 14 e 15 aprile

5. Botticelli e Firenze. La Nascita della Bellezza

Ad aprile sarà il turno del grande maestro rinascimentale Sandro Botticelli. Attivo a Firenze durante il dominio di Lorenzo de Medici detto il Magnifico, l’artista, è diventato famoso per aver colto le luci e le ombre di un periodo molto complesso come quello rinascimentale. Riviviamo il percorso di Botticelli, dal suo debutto sotto l’ala protettrice di Lorenzo fino al crollo per volere di Girolamo Savonarola e i falò delle vanità, che porteranno alla sua progressiva scomparsa. Successivamente si avrà la riscoperta di Botticelli ad opera dei Pre-Raffaelliti che darà inizio ad un’autentica Botticelli-mania, che dal XIX secolo si protrae fino a oggi. Da Salvador Dalì a Andy Warhol, da David LaChapelle a Jeff Koons e Lady Gaga, nessuno sembra immune al fascino eterno di Botticelli e delle sue opere, continuamente re-immaginate dagli artisti di ogni sorta, fino a entrare nell’immaginario collettivo. Raffinato disegnatore, ritrattista rivoluzionario, straordinario interprete del suo tempo: questo è Sandro Botticelli, l’inventore della Bellezza.

Date di programmazione: 27, 28, 29 aprile

6. Raffaello. Il Giovane Prodigio

In occasione del 500esimo anniversario dalla morte dell’artista arriva al cinema Raffaello. Il Giovane Prodigio diretto da Massimo Ferrari e prodotto da Sky. Il film parlerà soprattutto dei ritratti femminili che il giovane artista realizzò nel corso della sua vita. Figure realmente esistite ma anche frutto della sua fantasia, tutte queste donne raccontano un momento preciso della breve vita del pittore, capace di ritrarre un ideale di bellezza celestiale. Raffaello (1483-1520) è stato in grado di concentrare il suo sguardo più che sulla fisicità, sulla loro psicologia, innalzandone in maniera dirompente il carattere. Grazie a interventi di esperti di fama internazionale, il docu-film ci porterà alla scoperta delle città e dei luoghi più significativi di uno dei più sublimi pittori del Rinascimento.

Date di programmazione: 25, 26 e 27 maggio

7. Lucian Freud. Autoritratto

La stagione cinematografica si chiuderà con il film dedicato all’artista tedesco Lucian Freud.  Il docu-film rivela la vita e il lavoro di un maestro moderno attraverso l’eccezionale mostra, con oltre 50 dipinti, stampe e disegni dei suoi autoritratti, presentata alla Royal Academy of Arts di Londra in collaborazione con il Museum of Fine Arts di Boston. Nipote di Sigmund Freud e protagonista della radicale scena artistica del dopoguerra londinese, Lucian Freud (1922-2011), ha realizzato autoritratti sin dal 1939, intrecciando costantemente la sua controversa vita privata alla sua pittura. Il suo sguardo intenso e risoluto ha prodotto un corpo di potenti opere figurative che lo mettono in prima linea nella grande pittura britannica. Il film percorre questa mostra storica in cui Freud rivolge con fermezza il suo sguardo critico su sé stesso.

Date di programmazione:  22, 23 e 24 giugno

© riproduzione riservata