MomArte è un progetto altamente innovativo, uno store online dedicato al mondo dell’arte e degli artisti. L’obiettivo del suo team è quello di creare una community sempre più inclusiva, supportando e incentivando il lavoro dei suoi utenti, appassionati d’arte e professionisti del settore. Noi di Artwave abbiamo avuto il piacere di parlare con Raffaello e Tiziano, i fondatori del progetto, per conoscere da vicino questa realtà e tutto il lavoro che si nasconde dietro.

Come nasce l’idea di aprire un e-commerce legato alle belle arti?

[Raffaello] Abbiamo iniziato 5-6 anni fa. Eravamo in Veneto a fare la vendemmia e ci siamo interessati ad un corso di pittura. Siamo sempre stati appassionati d’arte e parlando con Angeluzzo, colui che teneva il corso, siamo venuti a conoscenza della fatica che si faceva, nelle piccole città, nel reperire del materiale artistico. In quegli anni gli e-commerce non erano ben strutturati e si incontravano tante difficoltà. Noi volevamo creare un progetto nostro, abbiamo studiato il settore, e sviluppato l’idea di un e-commerce legato alle belle arti, all’interno del quale, grazie anche ad un blog, è stato possibile creare una community.

Raffaello e Tiziano, i fondatori del progetto
Credits: @MomArte

Come vi relazionate con i clienti?

[Raffaello] Noi siamo stati i primi in Italia ad avere il servizio clienti su Whatsapp. In questa maniera il cliente può richiedere informazioni sia sulle caratteristiche dei prodotti, sia sul processo di acquisto; si possono comparare diversi prodotti tra di loro. Cerchiamo di fornire un servizio di grande qualità, il cliente non sta interagendo solo con un computer, siamo lì per fornirgli ogni tipo di assistenza e supporto.

Com’è formato il vostro team?

[Raffaello] Io, personalmente, lavoro alla parte più fisica, quella del magazzino e dei fornitori, ma collaboro anche alla parte online, gestita da Tiziano. Daniele lavora alle spedizioni. Con noi lavorano anche due ragazze, Cristina lavora ai tutorial e ai blog, mentre Marika, una nostra stagista, si occupa del magazzino.

Avevate già una formazione artistica?

[Tiziano] Io e Raffaello facevamo musica insieme, non avevamo un background artistico e accademico, ma ci piace è sempre piaciuta molto l’arte.

[Raffaello] Grazie alla mia famiglia sono sempre stato circondato dall’arte e dai colori. Quello che ci piace è il fatto di poter creare un ambiente innovativo e creativo, una community e noi abbiamo trovato il modo. Non si tratta solo di vendere dei prodotti.

[Tiziano] Sul nostro sito la prima cosa che salta agli occhi è l’e-commerce, ma il progetto è molto più ampio. Ci concentriamo su corsi, tutorial, ricondividiamo il lavoro degli artisti.

Qual è stata la prima mossa concreta per aprire il vostro e-commerce?

[Raffaello] La nostra prima mossa concreta è stata quella di analizzare il mercato, avevamo un’idea e la voglia di fare qualcosa, dovevamo vedere se era possibile farlo in questo settore, un bellissimo settore. Siamo partiti subito con il progetto online, ma con delle idee a lungo termine: ci eravamo immaginati un concept store 3.0. caffetteria, una sala prova per gli artisti, un luogo per i workshop. Il bello di questo progetto è poter creare plasmare questo mondo da zero.

[Tiziano] Non abbiamo investitori dietro di noi, abbiamo utilizzato i nostri risparmi per poter fare quello che facciamo. L’idea è iniziata sei anni fa, ma il sito è realmente attivo dal 2016 e già funziona. Ci dà grande soddisfazione, siamo un’azienda in piena crescita e lo stiamo facendo con le nostre sole forze!

Il logo di MomArte – Momenti Artistici
Credits: @MomArte

Quindi questi sono anche i vostri progetti futuri.

[Raffaello] Fa parte del nostro business plan, è dove vogliamo arrivare. Come arrivi al pubblico subito? Vendendo un prodotto. Il cliente fa una domanda e io ricreo l’offerta. Devi gestire e traghettare il cliente all’interno del tuo progetto e il primo passo è l’e-commerce. In tre anni abbiamo concretizzato la nostra idea al 100%. L’idea del concept store è il nostro progetto a lungo termine e si pensa a Milano, che per questo discorso si presta bene; vogliamo riqualificare spazi abbandonati come hanno già fatto in Inghilterra.

Prima avete accennato al fatto che anni fa c’era più spazio, in che senso?

[Raffaello] Sei anni fa c’era più richiesta e meno competitors. Molte meno persone compravano colori online, si sa che il mondo del commercio online è in crescita, ma rappresenta ancora una piccola percentuale delle vendite totali. I negozi online c’erano, ma erano pochi e strutturati male, anche perché erano solamente la versione “digitale” di chi aveva il negozio fisico, il quale fatturava. Noi invece siamo partiti dall’online, era la nostra vetrina e dovevamo concentrarci su quella. Siamo entrati in un momento buono, quando abbiamo iniziato a studiare il progetto c’era più spazio, adesso è molto più difficile.

Quali sono le potenzialità e le caratteristiche del vostro blog?

[Tiziano] Ci stiamo investendo tantissimo tempo ed energie! Facciamo recensioni di prodotti, sulla loro resa e sul loro uso. Realizziamo anche delle guide, sia basiche che più complesse. Non c’è bisogno di essere un nostro cliente per poterle seguire. I tutorial più completi vengono realizzati in collaborazione con diversi illustratori, ci teniamo a pubblicare i lavori di chi ci segue e di chi compra i nostri prodotti. Promuoviamo il lavoro degli artisti. Ad esempio abbiamo scoperto una ragazza molto brava nella realizzazione di acquerelli, la quale fa dei veri e propri workshop, abbiamo passato la giornata con lei e abbiamo postato il video del suo workshop sul blog. In questo modo lei anche ha un riscontro del suo lavoro, è un dare avere, non forniamo solo i prodotti, ma incentiviamo gli artisti e collaboriamo alla crescita della nostra community.

[Raffaello] Questo per noi è un valore aggiunto, così riusciamo a vivere al meglio la realtà di adesso, che è un po’ povera, ci stiamo riuscendo, è un inizio, iniziamo ad avere una base solida di clienti che si fidano di noi e del nostro lavoro.

Alcuni dei prodotti e dei brand presenti sui sito
Credits: @MomArte

Avete trovato degli ostacoli durante il vostro percorso?

[Tiziano] Sicuramente una giornata di 24 ore non è abbastanza. Direi che il tempo è stato l’ostacolo più grande, ma con la costanza si può fare tutto.

[Raffaello] I colli di bottiglia ci sono. Noi cerchiamo di lavorare come si fa in altri paesi europei e spesso ci scontriamo con strutturali legati alle spedizioni e fornitori. Capita che il tracking non sia aggiornato oppure che le forniture dei prodotti fuori stock prendano più tempo dei previsto: così facendo il cliente aspetta troppo e rischiamo di perdere la vendita. Il problema è la logistica italiana, che non è ancora abbastanza sviluppata.

Quali sono i vostri buoni propositi per questo 2020?

[Tiziano] Stiamo cercando di portare sul sito novità ogni mese. A gennaio abbiamo cercato di ridurre l’impatto ambientale, riducendo la plastica in generale. Utilizziamo scotch riciclato, carta, cartone e, contemporaneamente, abbiamo abbassato i costi di spedizione, così i clienti possono spendere di più sui prodotti.

[Raffaello] Soprattutto per gli imballaggi per le spedizioni è importantissimo, usiamo prodotti riciclati al 100%. Dal cartone del pacco al 1000 bolle riciclato, anche la carta per le conferme d’ordine. Per noi è un vanto, anche se più costoso è giusto farlo.

[Tiziano] Un’altra idea che metteremo in pratica nel mese di febbraio riguarderà l’e-commerce. Su ogni ordine il cliente potrà decidere di aggiungere 1€ per delle associazioni o scuole d’arte. Noi aggiungeremo un altro euro per ogni euro donato. I soldi raccolti verranno divisi tra tre scuole, in prodotti per la diffusione dell’arte. Inoltre, già da marzo inizieremo a collaborare con grandi nomi come Winsor&Newton, realizzando guide, approvate da loro, sui loro prodotti.

[Raffaello] Abbiamo anche dei contatti con il FAI, i fondi raccolti potranno essere versati non solo a scuole, ma anche ad associazioni. Per quanto riguarda queste nuove collaborazioni, invece, al livello d’immagine se riesci ad affiancare il tuo nome a grandi brand è di grande valenza per il cliente. Tutto questo è stato possibile dopo un cammino di 3 anni, un lavoro divulgativo non indifferente. Questi importanti brand hanno visto il nostro potenziale e fra poco inizieremo con questi articoli e recensioni con il produttore.

Ringraziamo il team di MomArte per averci fatto scoprire i loro traguardi, i loro progetti futuri e le loro idee. Potete seguire il loro lavoro sul sito internet www.momarte.com o sui loro social network.

Facebook

Instagram 

© riproduzione riservata