Roma il centro del mondo, anche se questa volta il mondo di cui parliamo è in forma liquida. Si terrà al Palazzo dei Congressi dell’EUR, infatti, la prima edizione del Roma Bar Show, evento internazionale previsto per lunedì 23 e martedì 24 settembre 2019 e dedicato interamente al mondo del beverage. Masterclass, talk, conferenze e una serie di eventi collaterali dove si parlerà di food pairing, street food, caffè, ma soprattutto di liquori, vini, spiriti, birra, distillati con i migliori bartender e i loro cocktail d’autore.

Un evento che coinvolgerà l’intera città di Roma, considerando anche il Fuori Salone, con serate dedicate in alcuni dei locali più rinomati della Capitale. Il programma completo e la prevendita dei biglietti è disponibile al link ufficiale www.romabarshow.com.

Il Palazzo dei Congressi. Credits: Roma Bar Show

Il progetto Roma Bar Show – spiegano gli organizzatori – nasce dall’esigenza del trade, delle aziende e degli addetti ai lavori, di ritrovarsi e confrontarsi in un evento italiano di profilo internazionale con lo scopo di elevare le attività della spirit industry e della mixology in Italia. Fin da questa prima edizione, la manifestazione ha l’obiettivo di divenire la fiera leader in Italia dedicata al mondo del bar, del beverage e dell’accoglienza.

Per questo professionisti del settore e ospiti internazionali interverranno per condividere le proprie esperienze e conoscenze su trend e novità dal mondo. Quando parlavamo di Roma come centro del mondo non stavamo scherzando affatto.

Nella sua prima edizione Roma Bar Show celebrerà il Centenario del Negroni, declinato nelle interpretazioni di rappresentativi bartender italiani.

Il Negroni. Credits: Official Roma Bar Show

Diverse, invece, le aree tematiche previste: il Mexico Village, che con i distillati di agave racconterà le tradizioni legate a questa terra, grazie a un cocktail bar in stile messicano con guest bartender di diverse realtà del panorama internazionale; la Gin Area, grazie alla collaborazione con IlGin.it coinvolgerà i produttori di Gin italiani e internazionali; la suggestiva Terrazza del Palazzo dei Congressi con il suo splendido belvedere che abbraccia l’intera città di Roma celebrerà l’aperitivo italiano con una serie di eventi.

Novità appena annunciata dall’organizzazione sarà la RBS Academy, una serie di laboratori tenuti da alcuni dei più importanti esponenti del bartending italiano e internazionale. Verrà esplorata la creatività e l’eccentricità londinese, il tocco italiano che ha conquistato il mondo intero, la storia e la tradizione che si miscelano con l’innovazione, come la scienza applicata alla miscelazione possa creare drink rivoluzionari. Tra i protagonisti attesi, Antonio Parlapiano del The Jerry Thomas Speakeasy di Roma, che spiegherà tecniche e segreti di 10 drink iconici, ma anche Filippo Sisti che racconterà la “Sinergia tra Bar e Cucina, conoscenza e logica nella miscelazione di Talea Cocktail Bar” di Milano, Flavio Angiolillo, al centro del “Giro del Mondo seduto al bancone di Iter” e ancora Simone Caporale, Remy Savage, Gabriele Manfredi, Tony Pescatori e tanti altri. Tra gli speaker dei seminari annunciati, che si terranno nell’Auditorium Capitalis (800 posti a sedere) del Palazzo dei Congressi, spiccano le presenze di Pietro Collina del Nomad Bar di New York, di Davide Segat e Daniele Liberati dell’Edition Bar di Londra, di Patrick Pistolesi e Alexander Frezza, ma anche il racconto Classics Innovation curato dal team del Savoy American Bar di Londra, supportato da Ron Diplomatico, Desmond Payne e Anistatia Miller per Gin Gin Gin realizzato in collaborazione con Beefeater Gin. Nomi importanti per occasioni importanti.

Le masterclass prevedono focus sulle eccellenze italiane, dal Vermouth di Torino Superiore Gamondi, al metodo Vecchia Romagna e la Riserva Tre Botti, passando per i rosoli di Giardini D’Amore all’Anice Secco Varnelli. Non mancherà il food, con oltre dieci diverse realtà della cucina nostrana che saranno protagoniste con una serie di food truck. Spazio quindi a Pizza e Mortazza, Supplizio, Gricia Road, Olive Ascolane Migliori, ma anche la cucina messicana di La Punta Expendio di Agave e Coffee Pot sino alle polpette di Pret-à-Polpett.

Come detto Roma Bar Show prevede anche un Fuori Salone che vedrà protagonista tutta la città a partire da domenica 22 settembre, con il coinvolgimento di tanti locali e guest internazionali che si alterneranno dietro i banconi di alcuni dei locali più importanti di Roma, diversi dei quali già raccontati nella nostra rubrica Cibo & Locali (che a questo punto sarebbe più appropriato rinominare Cibo, Bicchieri & Locali): Jerry Thomas Speakeasy, La Punta Expendio de Agave, Freni e Frizioni, Hotel Locarno, Drink Kong, Aquaroof Terrazza Molinari del First Hotel, Argot, Club Derrière, Banana Republic, Baccano, Metropolita, Chorus Cafè e tanti altri.

Coldstream Guards Punch by Beefeater. Credits: Official Roma Bar Show

Per orientarsi tra spazi espositivi, eventi e attività fuori salone è stata ideata l’APPTu Drink”, integrata alla manifestazione, che consentirà di non perdere nessun appuntamento con il buon bere.

Insomma due giorni intensi, dove Roma torna centro del mondo, anche se questa volta in forma liquida.

 

Roma Bar Show, Palazzo dei Congressi, EUR, Roma.

Date: 23 e 24 settembre 2019 dalle 10:00 alle 21:00

Sito Internet: www.romabarshow.com

Pagina Facebook: Roma Bar Show

Pagina Instagram: Roma Bar Show

© riproduzione riservata