Di origine non siciliana come tutti ritengono, ma araba, il cannolo si diffuse nella regione meridionale grazie a delle monache di clausura che ne iniziarono a riprodurre, alla fine del XVIII secolo, la ricetta. Oggi sono uno dei simboli della tradizione dolciaria del bel paese nel mondo e i suoi disertori si contano a fatica sulla punta delle dita.

A Milano, gustarli è possibile già in 3 punti, tutti centralissimi: in zona Porta Romana, in Corso Magenta e in corso Porta Garibaldi. Da ieri pomeriggio, anche ai connazionali romani è stato dato il privilegio di godere (nel migliore dei modi, grazie ai primi della classe) di questa bontà assoluta, del dolce che più di ogni altro onora la tradizione convincendo persino i palati più sopraffini.

Ammu Cannoli Espressi è la novità dell’inverno romano, un laboratorio che si dedica interamente al più famoso dolce siciliano con qualità ed eccellenza, tradizione e sperimentazione, gusto ed emozione. Questi sono i concetti alla base della sua filosofia e del suo irrefrenabile successo.

Ogni materia selezionata proviene dall’universo dei piccoli produttori siciliani (una garanzia per i consumatori), le ricette riprodotte sono quelle di una volta ma l’innovazione non è del tutto assente, grazie alla varietà di cialde e delle farciture che è possibile aggiungere alla ricotta.

Si può scegliere tra la classica cialda fritta, quella senza glutine, quella cotta al forno e quella senza strutto, mentre alla ricotta di pecora (rigorosamente proveniente da caseifici del palermitano) possono essere aggiunti pistacchio di bronte, gocce di cioccolato o scorza d’arancia candita.

Qualche secondo per la sua preparazione e poi il cannolo sarà vostro, per degli istanti di irrefrenabile piacere che assopirà ogni senso di colpa, che cederà e si inchinerà al gusto.

Perfetti per la colazione, per una pausa a metà mattina, per accompagnare il caffè post-pranzo, per una merenda o dopo cena. Di occasioni se ne hanno a bizzeffe, non vi resta che accorrere numerosi!

AMMU Cannoli Espressi

Viale Libia, 144

www.ammu.eu

Pagina Facebook, Instagram

© riproduzione riservata