Difficilmente si associa la città di Milano all’estate; questo accade sicuramente perché, in assenza del mare, la stragrande maggioranza delle persone pensano a scappare dalla metropoli asfissiante e sempre più deserta man mano che si avvicina il mese di agosto.

Eppure sono molte le persone che devono sopravvivere alla calda estate milanese e cercare refrigerio (fisico e mentale) in luoghi che rappresentino un rifugio appagante, in cui godere di un aperitivo a bordo piscina o in un luogo bucolico e a contatto con la natura.

Pronti a brindare all’estate milanese?

CERESIO 7

In zona Garibaldi, al quarto piano della sede del gruppo di moda Dsquared2,
si trova un luogo assolutamente esclusivo, che fa della qualità la sua parola d’ordine. Qualità delle materie prime, del design, dell’atmosfera.

Esso rappresenta il primo esempio italiano di Cocktail Bar & Restaurant; la sensazione è quella di entrare in un locale degli anni Quaranta, dove però il vibe retrò lascia subito spazio alla contemporaneità: cocktail d’autore, piatti di grande impatto visivo e gustativo, mise en table minimale, oggetti vintage, opere internazionali e quadri di ispirazione urbana e graffitista, tra cui due preziose litografie originali e numerate dell’artista newyorkese Jean-Michel Basquiat.

Accanto alla proposta gastronomica vi sono cocktail classici e innovativi, firmati Guglielmo Miriello, che, insieme allo chef Elio Sironi, suggerisce un ottimo motivo per accomodarsi e godersi un momento di relax.

Ma la vera sorpresa è quella di scoprire che sul rooftop di questo palazzo storico, in pieno centro cittadino, vi sono due grandi piscine con vista a 360° sullo skyline milanese, che fanno entrare Ceresio 7 a pieno diritto nella classifica delle più belle oasi di pace di Milano.

Via Ceresio 7, Milano – Pagina Instagram: ceresio7

 

TERRAZZA TRIENNALE – OSTERIA CON VISTA

La terrazza_Fonte: Terrazza Triennale

 

Inaugurata nel 2015 durante EXPO e frutto di una ristrutturazione dell’originale terrazza della Triennale di Giovanni Muzio del 1933, la Terrazza Triennale – Osteria con Vista, è sicuramente una location di riferimento nel panorama dei migliori rooftop cittadini, grazie al suo ristorante con bar che guarda lo skyline di Milano, quello del passato (il Castello Sforzesco) e quello del presente e del futuro (i grattacieli di Porta Nuova), uniti dalla distesa verde di Parco Sempione.

Un padiglione in vetro, interamente apribile lungo le pareti, sovrastato da una tenda di 400 mq che lo rende una serra bioclimatica sospesa sul parco, perfetto per ogni momento della giornata, con la sua vista ineguagliabile e la buona cucina, capeggiata dallo chef Stefano Cerveni, che propone piatti leggeri, specialità regionali e i piatti special settimanali secondo mercato.

Al banco-bar, i barman guidati da Rogger Prieto miscelano cocktail (noti come “miscugli”) pre-dinner e after-dinner, con la medesima filosofia del ristornate: semplicità ed equilibrio.

Infine, una menzione particolare va alla pasticceria, che, grazie alle abilità di Stefano Casatti, propone dessert dal ridotto contenuto di grassi e zuccheri, perfetti per rimanere leggeri nelle calde serate estive.

Viale Alemagna 6, Milano – Pagina Instagram: osteriaconvista

RISTORANTE TORRE

La vista dalla sala_Fonte: Torre Prada

Il ristorante Torre è ospitato al sesto e settimo piano del nuovo edificio che completa la sede di Milano della Fondazione Prada, progettata dall’architetto Rem Koolhaas.

La sala si trova al sesto piano ed è suddivisa in due aree: il bar e il ristorante. I due ambienti sono caratterizzati dal contrasto tra le ampie vetrate a tutta altezza, che offrono una vista inedita della città di Milano, e i toni caldi del parquet, della boiserie in legno di noce e dei pannelli in canapa che rivestono le pareti.

Il bar ha un bancone centrale, con una bottigliera sospesa con distillati e liquori internazionali, dove è possibile consumare un cocktail e un light dinner.

L’ambiente è disposto su tre livelli leggermente sfalsati tra loro a ricreare un’ideale belvedere.

La terrazza esterna è divisa in una zona ristorante in stile bistrot e in un’area bar in cui tavoli scorrevoli posti lungo il parapetto si compongono o scompongono in base alle esigenze.

La proposta gastronomica del ristorante Torre prevede un menù italiano ispirato alle migliori tradizioni regionali, mentre i dessert spaziano tra i grandi classici della pasticceria.

Largo Isarco 2, Milano – Pagina Instagram: fondazioneprada

 

TERRAZZA 12

Il rooftop di Terrazza 12_Fonte: Terrazza 12

All’ultimo piano del centralissimo Brian&Barry Building troviamo Terrazza 12, un lounge restaurant che richiama la New York degli anni 50, con le sue atmosfere retrò affacciate su piazza san Babila.

Arredi vintage originali, tessuti con decori geometrici e colori accesi, finiture e dettagli esclusivi invitano a sorseggiare un cocktail o un calice di vino scelti da una drink list d’ispirazione internazionale.

“Ci piace pensare che i nostri ospiti decidano di tornare a trovarci perché si sono sentiti a casa, circondati da un ambiente accogliente e sofisticato”, dice Martina Antonazzi, Marketing Manager “The Brian&Barry Building”.

Uno dei nuovi concetti proposti da Terrazza 12 è quello del “food pairing”, che vede l’abbinamento di un cocktail ad un assaggio gourmet di alta qualità o l’ideazione di un nuovo drink da proporre in accostamento a uno dei piatti del ristorante stellato “Asola”, al nono piano del Brian&Barry Building.

 

Via Durini 28, Milano – Pagina Instagram: terrazza12.milano

 

GARDEN ROOF DI 10 CORSO COMO

La terrazza nascosta_Fonte: 10 Corso Como

10 Corso Como è ormai un’istituzione milanese: probabilmente il più famoso negozio di moda, in cima all’agenda di chiunque si occupi del settore, con i suoi tremila metri quadrati di spazio, in cui si affiancano il concept store, il bookshop, il mini-hotel da tre suite, il ristorante e un roof garden, sicuramente meno conosciuto del negozio sottostante, ma non per questo non degno di nota.

Silenzioso, pieno di verde e con un affaccio che accosta la modernità milanese del grattacielo Unicredit alla Milano più vera, con le sue case di ringhiera.

Una location particolare e sicuramente sui generis, tanto da attrarre anche lo chef stellato Massimiliano Alajmo, che, in collaborazione con il designer di fama mondiale Philippe Starck, vi ha stabilito la sede di Amor, un ristorante “fast-casual”, come lo ha definito lui.

 

Corso Como 10, Milano – Pagina Instagram: 10corsocomo

 

IL BAR DE LA RINASCENTE

Il rooftop affacciato sul Duomo_Ph: Alberto Blasetti

Il Bar è un cocktail bar e caffetteria che occupa il settimo Piano di Rinascente Milano in Piazza Duomo: una location unica, da cui sembra di toccare le guglie del Duomo con un dito.

In queste calde sere d’estate è possibile assaporare la nuova cocktail list Emporium, creata in esclusiva dal Mixologist Oscar Quagliarini.

Il bartender di fama internazionale, che negli ultimi anni ha realizzato numerose collaborazioni in Italia e all’estero, famoso per le sue passioni per la profumeria e l’erboristeria ha ideato una cocktail list che ricrea un originale percorso di shopping all’interno di un negozio contemporaneo: troviamo così cocktail ispirati a capi di abbigliamento, stili e tendenze, che liberano la fantasia di chi li prova, dando vita a un insieme di proposte eterogenee che racchiudono l’essenza di elementi iconici come t-shirt, abiti da uomo, oggetti di design e scarpe col tacco.

Si tratta di drink low alcol, generalmente preparati con tre o quattro ingredienti al massimo, per garantire due caratteristiche fondamentali per Quagliarini: la bevibilità e il gusto.

Un motivo in più per dedicare una sera alla sperimentazione e al gusto.

 

Piazza Duomo, Milano – Pagina Instagram: ilbarmilano

 

LA TERRAZZA DI VIA PALESTRO

Il roof garden_Fonte: Terrazza di via Palestro

Affacciato sui giardini di Porta Venezia al quarto piano del Centro Svizzero di Milano, la Terrazza di Via Palestro si contraddistingue per gli interni minimal – chic e un dehor panoramico con 90 posti a sedere nella sala ristorante interna e 120 nella terrazza esterna.

Protagonista assoluto è il verde, grazie alla presenza di fiori freschi, piante di alloro, gelsomino e la vista sul parco adiacente la struttura.

La cucina dello Chef Siro e della sua brigata, profumata e mediterranea, combina i sapori della tradizione proponendoli in un menù che segue la stagionalità e si affida a materie prime di assoluta qualità e freschezza.

All’ora dell’aperitivo è possibile accompagnare deliziosi finger food serviti direttamente al tavolo ad un drink, godendo dell’atmosfera raffinata e rilassante.

Uno dei cavalli di battaglia è il “Roof Garden”, servito in un tumbler basso e preparato con Botanical Spirit Farmily, Gin e Ginger beer, mixati con lime e sciroppo alla salvia, con aggiunta di assenzio e bitter al cardamomo a dare freschezza.

Via Palestro 2, Milano – Pagina Instagram: terrazzapalestro

© riproduzione riservata