La BrewDog è un birrificio britannico nato in Scozia e diventato oggi luogo di ritrovo per gli amanti bevitori di birra artigianale in tutto il mondo.
Noi di Artwave, affascinati dai sogni e dai bei racconti, abbiamo spulciato nel passato del birrificio per conoscerne la storia e ciò che lo ha portato a Roma, ai piedi del Colosseo.

Fonte: insidermedia.com

LA STORIA

Nel lontano 2007, Martin e James, stanchi del solito mercato di birra inglese decidono di investire tutti i loro risparmi per produrre birra artigianale, con la missione di diffondere la passione per la craft beer: in questo quadro idilliaco e di belle speranze nasce la BrewDog.
Gli anni successivi diventano fondamentali per sperimentare e farsi conoscere finché nel 2010, finalmente pronti, aprono il primo craft beer bar nella città natale e il sogno inizia a diventare realtà. Questo è inevitabilmente il momento di svolta per il sogno di Martin e James poiché, tra entusiasmo e soddisfazioni hanno dato vita a ben 46 locali nei 6 anni successivi, locali che oggi sono sparsi per tutto il globo, dalla Scozia al Brasile passando naturalmente per l’Italia.

BREWDOG ROMA

Il BrewDog di Roma, situato in via del Monte Oppio, è il terzo locale aperto in Italia e tra i più conosciuti al mondo. La sua posizione lo rendo unico nel suo genere poiché dista letteralmente un minuto dal Colosseo e poter bere birra con tale meraviglia davanti agli occhi non ha eguali.
Il locale, ampio e spazioso, richiama lo stile inglese: il lungo bancone con venti spine fa da protagonista, circondato da alti sgabelli e tavolini di legno.
La beer list comprende una vasta scelta di birre della casa accompagnate da alcune selezioni dei birrifici del luogo che possono, a rotazione, presentare i loro prodotti. Questa scelta, altruista e rispettosa, permette ad ogni produttore di birra di potersi mettere in gioco, di poter dar vita al luppolo, di credere in qualcosa come hanno fatto James e Martin.

BrewDog è destinato a diventare un punto di ritrovo nel cuore di Roma. un punto dove poter bere birra ad ogni ora del giorno, dove cenare e brindare, dove ognuno è libero di coltivare la propria speranza.