La cosa più brutta delle vacanze è, senza dubbio, che siano destinate a finire. Immaginate allora che nel vostro giorno di ritorno dall’on the road salentino organizzato con i vostri amici, decidiate all’improvviso, di virare per Polignano a Mare, spinti dalla voglia di provare finalmente i panini di Pescaria. La tristezza è tanta, il viaggio sta finendo e voi state rotolando verso nord, ma il cibo ha un effetto terapeutico, dicono, quindi nonostante siano le 12 di domenica ci provate. Fa caldissimo, parcheggiate e iniziate a camminare (velocemente) in direzione Piazza Aldo Moro. Arrivate e la fila di fronte al civico 6 ricorda quella davanti ai cancelli dell’Olimpico prima del concerto di Madonna nel 2008.

La seconda cosa più brutta delle vacanze è, decisamente, volere il panino di Pescaria ma non avere la forza psicofisica di mettersi in fila sotto lu sule pugliese delle 13.00.

Eppure su qualche stazione radio Gazzelle è solito ripetere che “settembre è un mese perfetto per ricominciare“. Aprite il calendario sul vostro smartphone, perchè stiamo per darvi una notizia: Pescaria a Roma apre il 10 settembre. Le vacanze finisco, è vero, ma la nostra voglia di panini con il polpo non finisce mai.

Per chi non sapesse di cosa si sta parlando, Pescaria è un ristorante fast food che ha reso famoso uno dei piatti più poveri e semplici della tradizione pugliese, il panino con il pesce. L’idea nasce dalla collaborazione tra Bartolo L’Abbate, imprenditore ittico della zona, Domingo Iudice, fondatore dell’agenzia di comunicazione Brainpull e lo chef Lucio Mele. I tre insieme, comprendono le potenzialità virali nel rendere gourmet un prodotto nato tra le banchine dei porti pugliesi, aprono nel 2015 un piccolo locale a Polignano a Mare. Esaltare le materie prime del territorio e rendere il pesce, crudo, cotto o fritto che sia, il protagonista principale di ogni panino. 

Oggi, grazie a una comunicazione social da studiare e un’idea coerente, Pescaria è stata citata da Forbes tra le 100 eccellenze enogastronimiche italiane e tra le 50 realtà che hanno scritto la storia di Facebook in Italia. Ha aperto due sedi a Milano, una a Torino e a settembre ne aprirà una a Bologna e una a Roma. È stata la prima azienda italiana ad essere inserita nei trimestrali redatti dai vertici di Facebook, gli Earning Calls, come esempio virtuoso di utilizzo della piattaforma. Continuo?

Panino Tartare di Tonno

Il Panino Tartare di Tonno di Pescaria. Credits: Official Pescaria

Pescaria a Roma aprirà a Prati, in Via Leone IV, 14 a pochi passi dalla fermata metro Ottaviano. L’inaugurazione al pubblico è fissata per il 10 settembre a partire dalle ore 19.30. Non ci sarà una festa vera e propria, in moda da rispettare le norme vigenti ed evitare possibili assembramenti.

Dal primo giorno l’intero menù di Pescaria sarà disponibile su Glovo. Partner storico dell’azienda è Birra Peroni, con cui il legame con la Puglia assume ancora più significato. In tutti i punti vendita troverete in esclusiva Peroni Cruda e Perona Gran Riserva in tutte e quattro le sue varianti.

Peroni e Pescaria

Peroni e Pescaria. Credits: Official Pescaria

Doveroso sottolineare, specie in un momento storico come questo, come Pescaria scelga continuamente di essere eticamente sostenibile.

Da dicembre 2018, infatti, ha scelto di rinunciare alla plastica monouso, risparmiando circa 6 tonnellate di plastica al mese per punto vendita. Ha da poco stretto una partnership con Acqua Filette che oltre ad essere “una delle acque più pure del pianeta” porta in tutti gli store bottiglie d’acqua riutilizzabili in alluminio. Ha un gestione ottimizzata dei magazzini che permettono di avere un tasso di spreco degli alimenti inferiore al 5%. È certificata Friend of the Sea, un programma che prevede la promozione di buone pratiche di consumo ecosostenibile del prodotto ittico, sostenendo attività di pesca e acquacoltura certificate.

Acqua Filette e Peroni

Le bottiglie di alluminio di Acqua Filette. Credits: Official Pescaria

Pescaria piace perchè è buonissimo. Perchè è riuscita ad esaltare un prodotto semplice ma ricco di tradizione. Ma anche perchè comprende il mondo in cui viviamo e cerca di difenderlo e sostenerlo, risultando un esempio vincente di sostenibilità e attenzione alle tematiche attuali.

Pescaria a Roma piace perchè le vacanze sono finite e noi ce li meritiamo un panino con gamberoni al ghiaccio.

Panino gamberoni Pescaria

Panino con gamberoni. Credits: Official Pescaria

 

Pescaria a Roma, Via Leone IV, 14

Apre il 10 settembre alle ore 19:30

Pagina Facebook: Pescaria a Roma

Pagina Instagram: Pescaria

© riproduzione riservata