Riflessi e contrasti, uniti a profumi di mezcal, miscelati assieme ad un pavimento a quadri bianchi e neri. C’è un’attrazione fatale nei luoghi con tanti quadri appesi al muro, sembra come se ti invitassero a sedere, svuotare la testa per poi inebriarti la serata con un racconto di storie lontane piene di donne, lune e tessuti preziosi.

Immaginate un uomo partito dal lontano Venezuela, terra colorata come la sua bandiera. Giramondo e stravagante, alla costante ricerca di novità e differenze, innamorato del lusso e della ricercatezza. Disegnate la tenuta di questo gentiluomo raffinato lungo il fiume Orinoco, armatevi di fantasia e aprite le porte vetrate di Via Crescenzio 91.
Benvenuti da Emerald’s, il salotto di un avventuriero sconosciuto.

Credit – Official Emerdal’s

Di tutte le storie di questo assetato viaggiatore quella dietro il nome del locale è sicuramente la più affascinante: Emerald è, infatti, un meraviglioso e coloratissimo pavone, padrone incontrastato del giardino della sua tenuta. Leggenda vuole che sia ”il dono di una principessa indiana nel momento dell’addio: mi disse sarebbe rimasta sempre con me. Gli occhi della sua coda, sono per me i mille sguardi con cui lei mi accarezzava ogni giorno e sono anche gli occhi con cui ho guardato i più spettacolari posti del mondo, impressi per sempre nella mia mente”.
C’è sempre una donna dietro la follia di un uomo.

Credit – Official Emerdal’s

Romanzi e piume a parte, Emerald’s è un locale dove il tema principale è la libertà espressiva, dove ognuno può essere chi vuole ma tutti sono viaggiatori, avventurieri appassionati. Chi entra si trova di fronte un vero e proprio salotto equatoriale dove le sedute sono disposte in modo piacevolmente caotico, le pareti sono piene di quadri e le piante pendono dal soffitto.

Credit – Official Emerdal’s

Il bancone del bar è piccolo ma rifornito e lascia spazio alla creatività dei personaggi che lo popolano. La carta dei cocktail cambia a seconda della stagione e non mancano note speziate con un utilizzo in alcuni cocktail anche di mezcal e bollicine che si fa apprezzare.
D’altronde le storie migliori si raccontano dopo aver gustato i cocktail più insoliti, no?

La proposta gastronomica ha una sua coerenza. La cucina, infatti, lascia il posto d’onore ai drink, agli champagne e ai vini, con il compito di accompagnarli con piccole ricette sfiziose. La formula è quella dei kitchen bites ovvero pillole culinarie che permettono di non bere a stomaco vuoto. Le versioni sono piccole o grandi. Tra gli small bites, ad esempio, ci sono la Spalla di Pata Negra accompagnata da scrocchiarella integrale romana o il plateau di formaggi italiani accompagnati da miele e sfoglia di focaccina. Se si vuole invece un piatto leggermente più grande si può scegliere tra i diversi  big bites.

L’apertura diurna ne fa un luogo polivalente dove poter godere dei divanetti e della luce naturale. Tra pancakes, frutta fresca, caffè americano e smoothies la colazione assume più i connatati di un piccolo brunch. Mentre l’idea del pranzo richiama i toni internazionali del locale con la formula del healty lunch composto da vellutate, veggie salads e tartare.

Come piace dire ai ragazzi del locale è come stare a casa lontano da casa.

dalle 09:15 alle 15:00 e dalle 19:00 alle 02:00

Che siate viaggiatori improvvisati o animali notturni a Prati c’è una nuova storia che vale la pena ascoltare, dove ogni sera sembra che qualcosa possa accadere.

Credit – Official Emerdal’s

Un po’ come le feste descritte nel ”Great Gasby”, Emerald’s è uno di quei luoghi dove si entra in un vortice che comincia con l’aperitivo e termina nel cuore di una sfavillante notte, tutta romana.

 

Emerald’s, Via Crescenzio 91, Prati, Roma
Aperto dal lunedì al sababato dalle 09:15 alle 15:00 e dalle 19:00 alle 02:00
Chiuso la domenica

Sito internet: http://www.emeraldsbar.com

Pagina Facebook: Emerald’s

Pagina Instagram: Emerald’s