Se c’è una cosa che la tradizione romana riesce a fare è proprio quella di mettere a tavola tutti quanti. Dal più piccolo al più grande, dal più elegante al più casual, dal Marchese al Carbonaro. Ed è proprio ciò che si propone di fare Il Marchese, la nuova perla della cucina romana che conquista già due cuori: quello di Roma, in Via di Ripetta, e quello dei romani, per sempre innamorati delle proprie tradizioni.

Se entrando nel locale vi aspettavate di trovare un’osteria con qualche tratto più moderno o particolare rimarrete sorpresi nello scoprire che Il Marchese è molto più di tutto questo. Con la cucina a vista, il monumentale amaro bar e più di 100 coperti in una sala finemente arredata, ci si rende immediatamente conto di come il concept della classica osteria capitolina abbia subito una qualche metamorfosi. Non si ferma di certo qui: una vera e propria riproduzione di un ‘‘mercato” vecchio stile, un bancone con prodotti in vista, vi permetterà di immergervi in un’atmosfera di vita quotidiana. Il tutto senza muovervi dal vostro tavolo.

Ispirato all’omonimo Marchese del Grillo, interpretato nel celebre film da Alberto Sordi, Il Marchese si prospetta come emblema della tradizione romana più genuina, in grado di coniugare due anime, due volti e due caratteri, della Roma di un tempo e di quella odierna. Il menù offre un’ampia scelta di antipasti, dalle polpette di bollito con salsa verde, passando per una trippa alla romana, per concludere con una scarpetta del Marchese, qui inserita direttamente nel menù, perché si sa che noi romani proprio non ne possiamo fare a meno! I primi sono incentrati sulla riscoperta della tradizione, per cui non lasciano a desiderare proposte come la fettuccina animelle, carciofi, mentuccia e pecorino o il raviolo ripieno di coda alla vaccinara. Non mancano i classici come la carbonara del Marchese, l’amatriciana o la gricia, sovrane indiscusse dei carboidrati complessi. La pasta è fatta a mano ogni giorno dalla signora Mara, che prepara coscienziosamente ravioli, tortellini e gnocchi.

Ma Il Marchese supera di gran lunga le aspettative di una semplice osteria, anche solo per la presenza al suo interno della nuova frontiera del cocktail bar: innovativo, elegante e ricercato, il primo amaro bar d’Europa compone la propria offerta con più di 500 etichette, nel tentativo di dare spazio alla piccola produzione. L’obiettivo? La profonda valorizzazione di ogni texture e la sfumatura di uno dei liquori più apprezzati, in casa come a livello internazionale. La drink list, tutta a base di amaro si divide in Americano Style, Signature e Stagionali, Unforgettable e Grandi Classici.

Se pensavate che nella capitale la tradizione romana si fosse perduta tra un fusion giapponese-brasiliano o un tex-mex, Il Marchese ha tutte le carte in regola per farvi cambiare idea.

In un momento in cui la cucina è più una tendenza che una passione, Il Marchese rimette in gioco la genuinità, la tradizione e i valori di una cucina fatta con maestria e con un ”anticchia” d’amore. Insomma, come si dice a Roma ”er sor Marchese ce sa fa”.

Il Marchese

Via Ripetta 162, Roma

Pagina Facebook

Pagina Instagram

Sito web