Semplice ma elegante, piccolo ma accogliente, spicca su via Ostiense per il turchese acceso delle pareti, che si scorge già dall’ingresso. Mariarita Persichetti e Chiara Di Giorgio del team di Artwave hanno avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con il proprietario dell’attività, che ci ha rivelato alcune chicche ed il concept che sta alla base del suo progetto di successo.

foto di © Chiara Di Giorgio

Il nome del locale – Il Nido – suggerisce l’idea di uno spazio accogliente ed accomodante, dove le persone possano star bene e sentirsi come a casa propria (è proprio questo il motivo per cui non viene fatto pagare il servizio al tavolo per il caffè). È da questa idea di partenza che è stata sviluppata la serie di dettagli relativi all’arredamento, in parte riconducibili a delle atmosfere country: tavoli dalle linee essenziali, sedie e panche con suppellettili dal bianco al grigio, disegni stilizzati sulle pareti e le mini voliere che racchiudono le fonti luminose richiamano il mondo dei volatili, luci soffuse, teiere pendenti dall’alto arricchiscono gli ambienti. Al centro della filosofia c’è il gusto: nulla è lasciato al puro caso, ma in ogni piatto gli abbinamenti vengono selezionati con cura, passione, competenza, e soprattutto vengono sempre impiegati ingredienti freschi, nel rispetto di una terra meravigliosa, quale l’Italia, che in ogni periodo dell’anno ci delizia con i suoi prodotti più vari.

foto di © Chiara Di Giorgio

Il Nido è aperto dal mattino sino a tarda serata, e se lo si frequenta nei diversi momenti della giornata, si percepisce una netta trasformazione non solo dell’atmosfera, ma soprattutto dei prodotti offerti e delle abitudini della clientela. Al mattino è una vera e propria caffetteria; a colazione (come del resto per tutti gli altri pasti) ogni prodotto offerto è fatto in casa, nulla è prodotto esternamente, pane, biscotteria e cornetti inclusi. Per il pranzo il menù varia ogni giorno: ogni piatto proposto è preparato con prodotti freschi di stagione e prevalgono le idee semplici, come insalate di farro arricchite da verdurine e frutta, primi veloci e qualche secondo (assolutamente consigliati lo sformato di patate e funghi o il carpaccio di manzo allo zenzero con sedano croccante).

foto di © Chiara Di Giorgio

La formula dell’aperitivo a buffet, ormai molto in voga nelle grandi città, è stata strategicamente esclusa, e a questa ne è stata preferita una più innovativa e ricercata: nel menù, tra gli antipasti, è presente una scelta di tapas espresse a cui abbinare tre cicchetti e un drink, calice di vino o birra al costo di 10 €. Il menù della cena è maggiormente variegato rispetto a quello presentato nelle ore diurne. Alle esigenze dei lavoratori delle multinazionali del quartiere Ostiense che prediligono un pasto veloce, all’ora della cena subentrano buongustai con un approccio del tutto diverso al pasto, si ha più tempo di scegliere, abbinare, commentare le proposte ricercate. Tra le tante spiccano le tagliatelle fatte in casa o i vari risotti mantecati (impossibile non lasciarsi tentare da quello all’olio affumicato con carciofi e battuta di gambero rosso). Infine, particolare attenzione per la drink list, che si presenta come un percorso sensoriale studiato accuratamente, dove ogni miscela si riconduce ad uno dei cinque sensi: nella selezione dei drink associati all’olfatto vengono offerti dei “complementari” che vanno a stimolare proprio gli organi in questione, come il drink ai chiodi di garofano il cui odore apre lo stomaco, o il Parfume, a cui è associato l’acqua di ibisco.

Noi speriamo di avervi incuriosito ancora una volta, e non vi resta che recarvi da Il Nido Gusto e Miscele, che saprà stupirvi in ogni momento della giornata!

 

Il Nido Gusto e Miscele

Via Ostiense, 26, 00154 Roma

Tel. 06 4543 7594

Lun-Ven 7:00-2:00

Sab-Dom 8:00-2:00

© riproduzione riservata