Quella di O Rei do Marisco è una storia vicina e lontana che ha per protagonisti Fabio e Marco, due giovani romani volati a più di 4.000 chilometri dalla capitale per lanciarsi in una vera e propria avventura.

È il 2014 quando i due amici d’infanzia decidono di acquistare un locale a Santa Maria, città di Capo Verde nell’isola di Sal in cui il padre di Marco lavora già da tre anni: improvvisandosi artigiani, in sole tre settimane i due romani riescono a rinnovare l’ambiente e ad aprire “O Rei do Marisco”, un locale che propone piatti della cucina italiana. Così, quello che nasce come un esperimento si rivela in poco tempo un’intuizione dai risvolti più che positivi, visto che in un solo anno O rei do Marisco diventa il miglior ristorante di Capo Verde su TripAdvisor. Quando però, dopo tre anni, Marco decide di raggiungere Fabio a Roma, il locale viene venduto e i due soci decidono di riaprire la loro attività nella capitale, a pochissimi passi da piazza Bologna.

https://www.facebook.com/oreidomarisco.it/videos/623054821506216/

I lavori a Santa a Maria, Capo Verde. Pagina Facebook O Rei do Marisco.

“Panini di mare dal gusto tropicale”, questo il pay-off del ristorante specializzato in piatti di pesce in cui la cucina italiana si fonde a quella di Capo Verde: avocado, papaya, lime sono alcuni degli ingredienti capoverdiani mixati a elementi nostrani come stracciatella, gorgonzola o melanzane, tutti acquistati da fornitori di fiducia che garantiscono massima qualità e freschezza. E’ proprio l’idea del panino di mare quella su cui Fabio e Marco puntano di più: l’obiettivo è infatti quello di abituare le persone ad una tipologia di pasto ancora ancora poco familiare, utilizzando un prodotto “di casa” come il pane.

I panini di O Rei do Marisco.

Il menù di O Rei do Marisco, comunque, non offre solo panini, ma anche tartare di salmone, tonno, ricciola e gamberi, fritture e insalate che lasciano l’imbarazzo della scelta. Il Salmão Meravigliao, panino con salmone, stracciatella, chips di patate dolci, songino e kiwi è sicuramente uno dei piatti più richiesti, poiché è impossibile resistere al gusto delicato del pesce che si sposa alla perfezione con la nota leggermente aspra della frutta. E’ Tonno Focoso, però,  il vero cavallo di battaglia del ristorante: tra due fette di pane, tonno, melanzane, stracciatella, rughetta, zeste di lime e semi di melograno si uniscono in un mix ricercato, intenso e dal tocco esotico che sorprende il palato. Sicuramente degno di nota è poi il panino Camarão Confit, dove gamberi scottati, pomodori confit, stracciatella e maionese al lime si incontrano in un’incontenibile esplosione di sapori.

Il progetto di O Rei do Marisco è il sogno diventato realtà di due amici desiderosi di creare insieme “qualcosa di grande”. Un’avventura, quella di Fabio e Marco, che però non termina qui: tra i progetti futuri dei due giovani romani, infatti, vi è l’intenzione di moltiplicare l’attività su tutto il territorio italiano iniziando dalla costruzione di un brand forte e riconoscibile. Ed è proprio l’identità grafica uno dei punti di forza del locale italo-capoverdiano: colori vivaci e un design dal tocco tropicale sono gli elementi che rappresentano O Rei do Marisco sui social e che si riflettono anche nell’originalissimo packaging del servizio take away. Una scelta comunicativa indubbiamente efficace che ha contribuito a rendere il ristorante un punto di riferimento per i clienti già affezionati, che del passaparola hanno fatto un importante mezzo di promozione per il locale.

pagina Facebook di O Rei do Marisco

Aperto dal martedì alla domenica dalle 18:30 alla mezzanotte, O Rei do Marisco si prepara ad accogliere i suoi clienti anche a pranzo, a partire da fine settembre. Portando un piccolo angolo di Capo Verde a Roma, con l’hashtag #sentiilmare il ristorante invita ad assaporare una proposta di pesce completamente nuova, originale e assolutamente fuori dagli schemi.

Sito: oreidomarisco.it

Facebook: O Rei do Marisco

Instagram: @oreidomarisco_ita

 

Fonte immagine di copertina: O Rei do Marisco
© riproduzione riservata