Il mondo è fatto di dicotomie ma si riempie di quello che si nasconde nel mezzo. C’è chi dice che l’inverno di quest’anno sia stato corto e poco crudele, chi invece ha sofferto il freddo come mai prima d’ora. Punti di vista, ma alla fine quel che conta è che anche quest’anno sia arrivata la primavera.

Fiori color salmone, il sole di Roma e quella voglia di mare, messa a dormire da settembre. Insieme a tutto questo arrivano le solite domande, che sorgono nella testa e nei gruppi WhatsApp degli affamati romani come noi: “dove andiamo a mangiare del buon pesce quest’anno?”.

Ecco allora che Artwave vi propone una nuova meta per questa primavera/estate 2019: Osteria Culinaria – Trattoria di Mare.

Spaghettoni alle vongole veraci, senza non è estate. Credit – Official Facebook Officina Culinaria

Il locale si trova in Via degli Acilii 15, ovvero a pochi passi dal pontile di Ostia, periferia di Roma che sta provando a rinascere dopo anni di problemi e litigi in diretta nazionale.

La mise-en-place è delicata, essenziale e colorata di mare. I tavoli e le sedie sono in legno chiaro, le tovaglie di carta e il piccolo spazio esterno è baciato da quel sole romano di cui si parlava prima. I piatti e i bicchieri, colorati dalla mano estrosa dall’artista Olga Bitetto, sono romantici giochi di colori su rotondità di ceramica.

Si capisce di essere al mare anche se non si è sulla spiaggia. 

Officina Culinaria è la figlia, ormai da più di 4 anni, dello chef Giovanni Ciaravola. La sua cucina è mediterranea per scelta, perchè lo deve essere e perchè le nuove generazioni non devono crescere con l’idea che pesce voglia dire sushi. La base sono materie prime di alta qualità che vengono accuratamente selezionate, con arrivi giornalieri di pesce freschissimo, oltre ai migliori ingredienti di stagione del nostro territorio.

Il menù è corto, come i tipici menù di qualità. Ostriche (in due varianti) e carpacci di spigola conditi con il tartufo sono esempi di sfiziosi aperitivi. Spaghettoni alle vongole veraci (al dente) , minestra di broccoli e arzilla, e crostacei aglio, olio e peperoncino, invece, sono alcune delle portate principali.

L’offerta si amplia con i piatti del giorno. Perchè è la materia prima a condizionare l’offerta gastronomica e non il contrario.
Gli spaghettoni ai ricci di mare (straordinariamente al dente) sono oceanici.

I dolci, mai banali, sono invece bilanciati e ben eseguiti. Menzione speciale per il biscotto (o cookies che dir si voglia) utilizzato in tre delle proposte: croccante e burroso al punto giusto. Attenzione solo a chiamare tiramisù qualcosa che non prevede l’utilizzo del caffè.

La proposta si completa con un buon servizio di take away che, con un packaging dedicato, permette di portare via i propri piatti preferiti e mangiarli direttamente in riva al mare. Attivo anche il servizio di delivery con JustEat per ricevere tutto a casa sul divano.

Osteria Culinaria, è il luogo giusto in cui provare qualcosa di nuovo e cambiare l’idea di trattoria, colorandola di verde acqua.

Perchè il mondo è fatto di dicotomie, ma c’è un mare nel mezzo e quest’anno il profumo arriva da Ostia.

 

Officina Culinaria – Trattoria di mare, Via degli Acilii 15, Ostia, Roma
Aperto dal lunedì alla domenica sia a pranzo 12:30 – 14:45, che a cena 19:30 – 22:45

Official Facebook: Osteria Culinaria

Official Instagram: Osteria Culinaria