In un mondo in cui tutto sta (seppur lentamente) diventando green, riuscire a rispettare sempre tutte le regole può essere difficile. Dividere la plastica dalla carta, acquistare il cocktail senza cannuccia, prendere la metropolitana invece che la macchina può non essere sempre facile ed immediato.  A cogliere la sfida però ci ha pensato The Green Vic, il pub di Londra che ha deciso di anteporre il pianeta al profitto. Tutto all’interno del pub londinese rispetta le regole dell’etica: dal drink alla carta igienica (100% in carta riciclata).

Il pub, in perfetto stile chic-industriale, si trova nella zona di Shoreditch, dinamica e trendy, a qualche fermata di metropolitana dalla Torre di Londra. Aperto in giugno, ha già raggiunto un grandissimo numero di persone che si sono trovate attratte dal magnetico concept del Green Vic. La proposta gastronomica, concorde con la linea etica del pub, è totalmente nello stile dello street food vegano, una tipologia di ”cibo spazzatura” buono per la salute, l’ambiente e gli animali. Tra le proposte spiccano i Bad Burgers, gustosi, coloratissimi e veganissimi. Se i burger non fanno per voi si sicuro apprezzerete la versione salutare degli Hot Dog.

Ma, anche se c’era da aspettarselo, non solo il cibo rende il Green Vic così speciale. La sua capacità di rendersi etico al 100% ha fatto sì che, oltre ad uno staff composto principalmente da persone vulnerabili, cioè senzatetto o persone con disabilità, persino il sapone utilizzato nella toilette del pub sia prodotto da una cooperativa no profit, chiamata Clarity, che si propone di aiutare le persone non vedenti o con disabilità a costruire la propria fiducia in sé stessi.

Credit: Official Facebook The Green Vic

Il pub non utilizza o comunque non si riferisce ad alcuna discarica, in quanto tutto ciò che passa per The Green Vic viene riciclato o compostato. Grazie alle loro innumerevoli partnership, (come quella con Clean Energy UK) questo pub è riuscito ad ottenere ciò a cui molti posti aspirano: un impatto ambientale molto vicino allo zero.

Credits: Official Facebook The Green Vic

Qualsiasi attività all’interno di questo bar è collegata all’etica, o comunque volta a rendere il mondo un posto migliore: una parte del ricavato è devoluto ad istituti di beneficienza locali, come Hackney Foodbank, mentre tutti i profitti del lunedì vengono interamente devoluti a sostentare quelle persone che non riescono, per un motivo o per un altro, ad avere un pasto caldo al giorno. Come se tutto ciò non bastasse è anche dog friendly: i cani sono sempre ben accetti e accolti con uno spuntino. The Green Vic ha deciso (oltretutto), di sostenere economicamente il rifugio per cani randagi di Battersea Dogs Home.

Voler aiutare gli altri è sintomo di nobiltà d’animo; saperlo fare in modo intelligente ed etico porta il tutto ad un livello superiore. Se il Green Vic fosse un concept duplicatile in serie ed esportabile, magari non avremmo risolto il problema del cambiamento climatico o la fame nel mondo, ma la comunità locale ne sarebbe avvantaggiata sensibilmente.

Vedremo altri Green Vic in giro per l’Europa?

© riproduzione riservata