È lei la regina indiscussa delle nostre tavole del mese di ottobre: la zucca.

Nei suoi diversi colori e varietà è ormai presente in tutti i reparti ortofrutticoli; le sue origini sono antichissime: i semi più antichi, ritrovati in Messico, risalgono al 7000-6000 a.C. Nel nord America la zucca rappresentava un alimento “base” della dieta degli Indiani e infatti i primi coloni impararono da loro a coltivarla. Insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi esportati dopo la scoperta dell’America.

Se pensate che gli usi di questo ortaggio si limitino alla preparazione del comune risotto o agli allestimenti a tema Halloween, vi sbagliate: la zucca può essere utilizzata per realizzare squisite preparazioni che vanno dall’antipasto al dolce e che si adattano proprio a tutti, dai cuochi provetti alle buone forchette.

In questo articolo ve ne proponiamo cinque: a quale tra le categorie elencate vi riconoscete?

#1. QUELLI CHE…AUTUNNO UGUALE COMFORT FOOD: Vellutata di zucca e patate con le castagne

INGREDIENTI:

·         200 grammi di zucca

·         1 foglia di alloro

·         brodo vegetale

·         8 castagne

·         2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

·         2 patate

·         1 cipolla

·         ½ cucchiaio di aceto di mele

·         sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa tagliate a cubetti le patate, 200 g di zucca e 6 castagne sbucciate; aggiungere l’alloro e il brodo vegetale e portate ad ebollizione. A parte soffriggete la cipolla con i due cucchiai di olio, salate, spruzzate con l’aceto di mele e lasciate evaporare, poi caramellate la cipolla a fuoco lento e uniscitela al brodo cinque minuti prima di terminare la cottura.

Una volta cotte, frullate le verdure e regolate di sale e di pepe. Affettate finemente le due castagne rimaste e fatele essiccare in forno a 80° per cinque minuti. Versate la vellutata di zucca e patate nei piatti da portata, conditela con un filo d’olio extra vergine di oliva e cospargete con le castagne essiccate.

Vellutata di zucca_ Fonte: www.foodiesfeed.com

#2. QUELLI CHE…AI FORNELLI SOLO SE È FACILE: Parmigiana di zucca tutto a crudo

INGREDIENTI:

·         300 grammi di zucca

·         200 grammi di mozzarella di bufala

·         olio extra vergine di oliva q.b.

·         sale q.b.

·         pangrattato q.b.

·         alloro

PROCEDIMENTO:

Preriscaldate il forno a 220°. Tagliate la mozzarella a fettine e tenetela da parte; lavate la zucca, privatela della buccia e tagliatela a fette di spessore pari a circa mezzo centimetro.

Ungete una pirofila da forno e spargete del pangrattato; realizzate uno strato di zucca e uno di mozzarella e ripetete l’operazione fino ad ottenere tre strati.

Completate con un pizzico di sale, olio e alloro.

Cuocete in forno a 220° per circa venti minuti.

#3. QUELLI CHE…IL CIBO È PIÙ BUONO SE CONDIVISO: Polpette di zucca dal cuore filante

INGREDIENTI PER CIRCA 15 POLPETTE:

·         200 grammi di zucca

·         3 patate

·         100 g di pangrattato

·         1 uovo

·         100 grammi di parmigiano grattugiato

·         90 grammi di scamorza affumicata

·         sale q.b.

·         1 rametto di rosmarino

INGREDIENTI PER LA PANATURA:

·         1 uovo

·         farina 00 q.b.

·         pangrattato q.b.

·         olio di semi di arachide per friggere

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa pelate e lavate le patate, poi lessatele e fatele raffreddare.

A parte pulire la zucca, tagliatela grossolanamente e fate bollire per circa quindici minuti. Una volta cotte, schiacciate con i rebbi di una forchetta sia le patate che la zucca e mescolate.

Aggiungete il pangrattato, il parmigiano, l’uovo, il sale e il rosmarino e impastate con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo.

Tagliate la scamorza a cubetti.

Formate con le mani delle piccole palline da circa 30 grammi ciascuna, inserite al centro un cubetto di scamorza e richiudete per bene conferendogli una forma circolare.

Passate le polpette prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto ed infine nel pangrattato.

Versate l’olio in una padella, fatelo riscaldare fino alla temperatura di 170° e friggete le polpette di zucca.

Servitele ancora calde; le polpette saranno più buone se mangiate con le mani, magari durante un aperitivo con gli amici.

#4. QUELLI CHE…SI SENTONO CHEF DENTRO: Pasta alla zucca, gorgonzola e amaretti

INGREDIENTI:

·         320 grammi di fusilli

·         300 grammi di polpa di zucca

·         2 rametti di rosmarino

·         Olio extra vergine di oliva

·         30 grammi di cipolla

·         Sale q.b.

·         Pepe q.b.

·         500 millilitri di brodo vegetale

·         50 grammi di amaretti

·         75 grammi di gorgonzola

PROCEDIMENTO:

Preparate il brodo vegetale. Tagliate la zucca a piccoli dadini e tenetela da parte.

Sbriciolate grossolanamente gli amaretti con le mani e raccoglieteli in una ciotolina, poi tagliate il gorgonzola a piccoli dadini.

In un tegame antiaderente versate l’olio con la cipolla, che farete soffriggere insieme al rosmarino. Versate la zucca e due mestoli di brodo; cuocete a fuoco moderate per circa 25 minuti, insaporendo con sale e pepe ed aggiungendo gradualmente dell’altro brodo.

A fine cottura la zucca dovrà risultare morbida: a questo punto potrete frullarla con un mixer ad immersione.

Lessate i fusilli e scolateli ancora al dente, versandoli nel tegame contenente la zucca e mantecandoli per un paio di minuti a fiamma bassa.

Versate la dadolata di gorgonzola e gli amaretti sbriciolati e servite il piatto ancora caldo.

#5. QUELLI CHE…PER ME SOLO DOLCI! Frittelle dolci alla zucca

INGREDIENTI:

·         300 grammi di farina 00

·         300 grammi di zucca

·         7 grammi di lievito di birra

·         150 millilitri di latte

·         30 grammi di burro

·         100 grammi di zucchero

·         Olio di semi di arachidi per friggere

PROCEDIMENTO:

Tagliate la zucca a cubetti e cuocetela al vapore per circa quindici minuti.

Con i rebbi di una forchetta o lo schiacciapatate riducetela in purea.

Intiepidite il latte e scioglietevi all’interno il lievito di birra fresco. Aggiungete poi alla zucca il latte, lo zucchero e il burro precedentemente fuso e mescolate.

Infine, aggiungete gradualmente la farina, continuando a mescolare.

L’impasto deve risultare morbido; copritelo con un telo da cucina e lasciatelo riposare per circa due ore a temperatura ambiente.

Trascorso questo tempo, riscaldate l’olio di semi e, con l’aiuto di due cucchiai, versatevi delle palline di impasto.

Passate le frittelle ancora calde nello zucchero rimasto e servite. Attenzione, creano dipendenza.

 

Non vi resta che mettervi ai fornelli!

© riproduzione riservata