L’estate si sta pian piano avvicinando e con sé sembra sempre portare lo stesso messaggio: “andate in spiaggia con la vostra forma fisica migliore!”. Per questo, molto spesso, soprattutto, donne e ragazze, si affrettano cercando su Internet i modi più efficaci e più veloci per raggiungere un punto vita accettabile e per vedersi snelle e senza quella odiata “buccia di arancia” sulle gambe e sui glutei. E molto spesso il mondo social sembra riuscire ad avere la soluzione a portata di mano, o meglio, di click. Attraverso i profili di molte giovani influencer, del mondo della moda, dello spettacolo, del fitness e del beauty, aziende si propongono come le migliori alleate per il mondo femminile, pronte a sostenerlo nella prova costume e più in generale nella volontà di stare in salute e in forma. Una delle protagoniste che ha spopolato sui diversi social è sicuramente Fitvia, azienda che si caratterizza per le linee di tè che offre, insieme a capsule, muesli e barrette, tutti prodotti pensati per sostenere e incoraggiare un processo di dimagrimento e di raggiungimento del peso forma.

Tra i vari obiettivi che un utente può scegliere ci sono un percorso detox, di bellezza, di salute, di controllo del peso e benessere. I prodotti sono molto vari, ma uno degli aspetti da prendere maggiormente in considerazione è la composizione dei tè, 100% naturali. A seconda del risultato desiderato infatti e dei prodotti scelti, tra gli ingredienti troviamo limone, zenzero, pezzetti di cioccolato fondente, pezzi di frutta, diverse piante erbacee, fino al peperoncino. Tutti elementi che apportano benefici al corpo da non sottovalutare, come effetti antiossidanti, un giusto apporto vitaminico, supporto nella digestione e così via.

Si tratta però pur sempre di prodotti che dovrebbero fare da cornice a un contesto alimentare e di stile di vita sano molto più esteso e consolidato, non esserne il perno centrale. Devono cioè fare da accompagnamento a una dieta, non la devono sostituire. Oltre ai prezzi, spesso giudicati – dai consumatori e non – eccessivi, le descrizioni e i nomi stessi con cui l’azienda li presenta risultano spesso ingannevoli e possono facilmente essere mal interpretati. Pensandoci infatti, risulta difficile trovare prodotti da bere o da mangiare che permettano realmente di “controllare il peso”. L’unica cosa che permette di farlo è saper scegliere cosa mangiare, in che quantità e stando attenti alla composizione del pasto. Presentare invece capsule – le “Slim Caps” – come capaci di tenere a bada il peso grazie alle proprietà degli ingredienti presenti, o addirittura capsule – le “Cheat Day Caps” – che possono ridurre o eliminare le calorie assunte e l’assorbimento dei carboidrati (come se fossero essi il vero demonio portatore di grasso) è probabilmente fallace. A queste si aggiungono poi anche le “Anti Cellulite Caps”, presentate come capaci non solo di ridurre la cellulite, ma di far sentire maggior tonicità del corpo (a cui forse servirebbe una buona attività fisica e una corretta alimentazione per essere davvero tonico). Tutte descrizioni che però non specificano l’importanza del mantenersi attivi, del mangiare in modo bilanciato e corretto e del bere tanta acqua.

Fonte: fitvia.it

Questo non toglie il fatto che vi siano aspetti positivi da considerare: quelle di Fitvia sono ottime soluzioni sia per riuscire a bere di più nell’arco della giornata, anche con più gusto, sia per non cadere in tentazioni poco salutari grazie alle barrette ipocaloriche da mangiare come spuntino mattutino o pomeridiano. Ma si deve comunque prestare attenzione. Lo “Slim Shake” ad esempio viene presentato come un sostitutivo di pasti, con sole 210 kcal, pronto a dare senso di sazietà grazie alla presenza dell’inulina. Il problema è che un prodotto da bere, seppur proteico, non può essere l’equivalente di un pasto completo ricco di tutti i macro/micro nutrienti. Proprio per questi aspetti risulta fondamentale anche scegliere il giusto portavoce appartenente ai canali social, tramite cui presentare e promuovere i diversi prodotti: far parlare ad esempio una fitness influencer che già pratica sport o una food blogger, che probabilmente sono più consapevoli per ciò che riguarda l’ambito alimentare, potrebbe rivelarsi migliore rispetto alle decine e decine di fashion influencer o ragazze che, grazie a contesti esterni, hanno guadagnato migliaia di follower sui social, contattate quindi solo per il livello di visibilità che hanno (basta osservare quanto, una volta uscite dal noto programma “Uomini e Donne” e acquisita una certa notorietà, molte ragazze vengano contattate da varie aziende, tra cui la stessa Fitvia, per pubblicizzare i loro prodotti). A questo si aggiunge il fatto che si possono trovare tranquillamente alternative altrettanto valide, anche al supermercato o in erboristerie: tisane e tè, stessi ingredienti, a costo nettamente inferiore.

Fonte: postanonym.info

Conclusione: i miracoli non esistono. L’unica chiave che funziona per dimagrire e per mantenersi in forma è il mangiare sano, il muoversi il più possibile, facendo attività fisica e, magari, abbinare il tutto con prodotti sfiziosi ma sani.

© riproduzione riservata