Una terrazza, la cupola della Basilica di San Pietro dritta davanti agli occhi e il solo che, scendendo, appoggia il suo arancione sui tetti di Roma.
Questo idilliaco frammento di unicità è la cornice che riempie lo Sky Stars Cocktail Bar, uno dei migliori luoghi d’Italia che offre una complessa selezione di drink, unici e sorprendenti. I cocktail, che vanno dai grandi classici a quelli affumicati e invecchiati, sono gli attori protagonisti del Bar, continuamente rivisitati e definibili vere forme d’arte.

Il Bar delle Stelle è un luogo unico dove l’accoglienza è l’ingrediente più fresco che non deve mai mancare.

Insomma, un luogo in continua evoluzione dove il dettaglio diventa l’accessorio fondamentale per elevarsi e migliorarsi e proprio questa meticolosa attenzione ha permesso al barmanager Alessandro Antonelli di dar vita alla nuova drink list, frutto dell’ispirazione ricevuto da alcuni murales della città.

7 Murales per 7 Drinks

 

1) La Piedad: Rum The Matcha, rondelle di cioccolato bianco, una stecca di cannella, lime e gomme syrup.

Il cocktail è ispirato all’opera situata in via Prenestina e realizzata dall’artista spagnolo Borondo per il MAAM all’interno del Metropoliz, un vecchio stabilimento industriale di salumi che oggi è comunità di culture provenienti da ogni angolo del mondo.

 

2) Evita!: Unicum dry orange, arancia essiccata, gomme syrup, limone essiccato, lime essiccato, semi di finocchio, fiori d’arancio, soda.
Il cocktail è ispirato al murales di via Maiolani, a San Basilio.

3) Rauborbon: Bourbon whisky, rabarbaro Quaglia, radice di liquirizia, pepe rosa e peel di arancia.

Il cocktail è ispirato al murales di San Lorenzo e realizzata sempre dall’artista spagnolo nel 2013 attraverso il progetto Logout, un invito all’essere umano di disconnettersi da Facebook e scendere in piazza per andare a vivere le esperienze in prima persona.

4) Little Diamonds: Campari, vodka, vermouth Carpano classico, rubino, cardamomo, ginepro, coriandolo, zagara, peel di arancia, pepe indonesiano, pepe seishuan, tè Lapsang.
Il cocktail è ispirato al murales di Tor Marancia.

5) Torpigna Coffee Break: Mezcal Illegal, mezcal Bruno, orange bitter, chicchi di caffè, fave di Tonka, corteccia di china.

Il cocktail è ispirato al murales che si trova tra via Pavoni e via del Pigneto realizzato dal duo polacco ETAM CRU.

6) Cecafumo: Cutty sark, Campari, vermouth Carpano classico, miele di melata, burro Ocelli, fiori di camomilla, fiori di ibiscus, salvia.
Il cocktail è ispirato al murales del quartiere Quadraro.

7) Attenti ar cane: Rum Arcane, fiori d’arancio, maraschino, loomi grattugiato, peel di pompelmo, gomme syrup.
Il cocktail è ispirato al murales del Porto Fluviale.


Inoltre, all’interno dello Sky Stars Bar un’apposita area è stata allestita per esporre le fotografie dei murales che hanno ispirato i cocktails realizzate da Alberto Blasetti e Andrea Di Lorenzo.