Victoria è una serie tv drammatica britannica ideata da Daisy Goodwin.

La premiere di Victoria è andata in onda il 28 agosto 2016 sulla rete britannica ITV. La prima stagione della serie televisiva Victoria, composta da 8 episodi, è stata trasmessa nel Regno Unito dal 28 agosto al 9 ottobre 2016. La ITV, dopo il grandissimo successo raggiunto in Gran Bretagna, con oltre 7 milioni e mezzo di spettatori, ha annunciato l’intenzione di voler rinnovare la serie per una seconda stagione che verrà trasmessa nel 2017.

Il kolossal inglese è sbarcato in Italia il 3 marzo 2017 in prima tv assoluta su laeffe (canale Sky 139) per il ciclo Classici in TV, ed è andato in onda per 4 venerdì di seguito alle ore 21.10, fino al 24 marzo con le ultime due puntate della stagione.

Jenna Coleman nei panni della regina Victoria
Fonte: vanityfair.it

La serie si basa sulla vita della regina Vittoria, che divenne regina nel 1837, a soli 18 anni. Il regno durò fino alla sua morte, nel 1901, ed è il secondo più lungo della storia inglese (63 anni, 7 mesi e 2 giorni): solo Elisabetta II ha battuto il suo record (65 anni). Il suo regno è passato alla storia come un’epoca felice e di grande prosperità sotto tutti i punti di vista, industriale, politico, culturale, scientifico e militare, tanto da essere definito “epoca vittoriana” proprio dal suo nome.

Tratta dai diari personali di una delle regine più influenti e potenti della storia della Gran Bretagna, la serie racconta dei primi cinque anni del regno di Victoria, interpretata dall’elegante attrice inglese Jenna Coleman, del suo rapporto intimo e confidenziale con il Primo Ministro Lord Melbourne e del travagliato conflitto con la madre che le aveva imposto un’educazione rigida e severa. La trasformazione della giovane sovrana da adolescente ribelle a moglie, madre, nonché donna più potente del mondo, è al centro di questa prima stagione, che si sofferma anche sugli intrighi, le congiure e le regole ferree che regolano la vita di corte, ma che la regina scardinerà lentamente, fino a superarle e stravolgerle completamente.

Victoria e Lord Melbourne
Fonte: theweek.co.uk

La serie, che vanta una spettacolare colonna sonora a cura del premio Bafta Martin Phipps, è stata girata per la maggior parte nel cuore dello Yorkshire, all’interno di palazzi sontuosi e principeschi (Castle Howard è diventato Kensington Palace, Harewood House è stato utilizzato per Buckingham Palace, Carlton Towers per il Castello di Windsor, Beverley Minster per l’Abbazia di Westminster).

Harewood House, Yorkshire
Fonte: yorkshire.com

Quella descritta nella serie è una Victoria acerba, testarda, volitiva, ma anche fragile, come tutte le donne. La Victoria che emerge dalle lettere private (si stima che la regina abbia scritto nella sua lunga vita più di 162 milioni di parole, anche se la figlia li ha censurati poco dopo la sua morte) è sorprendente umana, a differenza di quanto ci potremmo aspettare da una figura regale e altezzosa come quella di una regina. Ma l’aspetto che suscitò più clamore per l’epoca e rende ancora più interessante la sua figura è la sua fortissima personalità. Victoria, infatti, è una donna decisa, sicura di sé stessa, autonoma nelle sue scelte e decisioni più importanti: potremmo quasi definirla una femminista ante litteram.

Correre al galoppo era l’hobby preferito della giovane regina, seguita da 30 cortigiani che cercavano di starle dietro.
Fonte: vanityfair.it

Liberatasi dal giogo della madre, la Duchessa di Kent, e del suo subdolo consigliere, Sir John Conroy, che avevano istituito apposta per lei un codice di regole severissime riguardanti la sua educazione, facendole trascorrere la sua infanzia in una sorte di prigione dorata, si dedica inizialmente ai balli e alla vita sociale.  Dopo aver scartato diversi pretendenti, che considerava troppo viscidi o opportunisti, si innamorerà dell’affascinante principe Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha (interpretato da Tom Hughes), suo cugino di primo grado, che sposò nel 1840. Emblema del carattere ostinato e testardo della regina è la sua decisione, dopo la morte del marito nel 1861, di vestirsi di nero per tutto il resto della sua vita.

Victoria e re Albert
Fonte: IOdonna.it

ITV ha confermato che Daisy Goodwin tornerà come sceneggiatore nella seconda stagione e ovviamente torneranno anche gli amati protagonisti della serie (fidanzati anche nella vita reale dopo essersi conosciuti sul set) Jenna Coleman e Tom Hughes nei panni della Regina Victoria e del Principe Albert.

La seconda stagione viene descritta dagli sceneggiatori come “molto moderna”.
“Nonostante abbia regnato nel 19esimo Secolo, Victoria è un’eroina dei nostri tempi,” ha affermato Goodwin. “Nella prossima stagione affronterà il moderno dilemma di come destreggiarsi tra bambini, marito e lavoro. Victoria scoprirà che è dura essere una moglie, una madre e la sovrana della nazione più potente della terra!”
L’executive producer Damien Timmer ha aggiunto: “I successivi anni del regno di Victoria sono ricchi di straordinari eventi di vita vera, con crisi costituzionali, scandali a corte e tante sfide personali per la Regina e il Principe Albert.”
Riuscirà la seconda stagione nell’intento di tenere incollati allo schermo milioni di spettatori inglesi e non, così com’è stato per la prima acclamatissima stagione?
Staremo a vedere, per ora non ci resta che cantare tutti insieme:
Gloriana,
Hallelujah
Gloriana,
Hallelujah

© riproduzione riservata