A una settimana dalla conclusione epocale di American Horror Story: Cult, è stato reso noto online sui principali social network il primo trailer della serie American Crime Story arrivato alla sua seconda stagione. Quest’anno i nove episodi saranno incentrati sulla morte di Gianni Versace e su tutti i retroscena di uno degli omicidi più misteriosi degli anni novanta.

Il cast sulla copertina di Entertainment Weekly

La serie cha andrà in onda su FX a partire dal 17 gennaio non solo sarà incentrata sulla scomparsa improvvisa del noto stilista italiano ma si concentrerà soprattutto sui retroscena dell’omicidio e sulle conseguenze che questo atto provocò nelle persone più vicine allo stilista. Vedremo Donatella Versace (interpretata da un’eccelsa Penelope Cruz) distrutta dalla morte del fratello prendere le redini della nota casa di moda, il compagno di Gianni interpretato da Ricky Martin e ci si soffermerà sulle ragioni che hanno spinto il killer (interpretato da Darren Criss) a compiere questo efferato e ingiustificato gesto.

Penelope Cruz interpreta Donatella Versace, Credits: Entertainment Weekly.com

Il trailer ci invita sin dai primi secondi a introdurci nel mondo chic e alla moda di casa Versace, fatto di party estremi, modelle, sfilate, riviste, servizi fotografici ma contornato anche da innumerevoli ombre. Si andranno a esplorare attraverso innumerevoli flashback i retroscena della vita dello stilista, la sua vita oltre la passerella con un focus preciso alla vita omosessuale americana degli anni ’90. Lo stesso Murphy, da sempre sostenitore dei diritti gay (basti pensare al successo planetario di Glee) in una recente intervista ha dichiarato: «Improvvisamente, sembra che Donald Trump, presidente eletto, abbia richiuso la porta e rinnovato la paura portando via tutto ciò per cui abbiamo lottato. Questa serie vuole essere uno schiaffo alle politiche del governo attuale. Celebreremo la comunità gay, la creatività gay. È il tempo giusto per farlo.»

Penelope Cruz in una scena della serie in cui interpreta Donatella Versace. Credits: FX

La biografia dello stilista diventerà un ritratto dell’omofobia degli ultimi anni a simboleggiare il moderno regime Trump che sembra essere tornato indietro di secoli rispetto a un mondo che già aveva ingranato la marcia giusta per accelerare. Non ci resta che aspettare l’anno nuovo per poter gustare un altro capolavoro di Ryan Murphy ormai diventato una garanzia nel mondo delle serie tv stelle e strisce.

© riproduzione riservata