Arriva l’estate ma il cinema non si ferma!

Grazie al progetto MOVIEMENT – Al cinema tutto l’anno, tutto il mondo dell’industria cinematografica fa squadra per garantire un intrattenimento di alta qualità anche durante i mesi estivi, che solitamente vedevano la programmazione ridotta all’osso. Da quest’anno, invece, il cinema sarà a 360° con l’uscita di grandi blockbuster americani ma non solo, anche film italiani e stranieri di spessore che siano in grado di soddisfare tutti i tipi di pubblico.

Vediamo allora i 5 titoli da non perdere a giugno.

X-Men: Dark Phoenix – Simon Kinberg (uscita 6/06/2019)

Il capitolo conclusivo della saga dei mutanti del Professor X e Magneto, iniziata nel lontano nel 2000 con la quadrilogia originale di Bryan Singer e rilanciato nel 2011 con X-Men: L’inizio. Quasi un decennio dopo gli eventi di X-Men: Apocalisse, nel 1992, i mutanti sono considerati eroi nazionali e le loro missioni diventano sempre più rischiose anche a causa delle ambizioni di Charles Xavier (James McAvoy). Durante una missione di salvataggio nello spazio qualcosa va storto e Jean Grey (Sophie Turner) perde il controllo sui suoi poteri. È la nascita della Fenice!

I morti non muoiono – Jim Jarmusch (uscita 13/06/2019)

Dove c’è Bill Murray c’è amore, su questo siamo tutti d’accordo. Bill Murray che affronta un’apocalisse zombie in una cittadina sperduta dell’America è un boccone troppo succulento per lasciarselo scappare. Se poi nel cast è presente anche Adam Driver, Danny Glover (“I’m too old for this sh*t“), Tilda Swinton con katana alla Kill Bill e Steve Buscemi non si può non andare a vedere l’ultima opera del Re del cinema indipendente. E se compaiono anche Tom Waits e Iggy Pop? Corriamo al cinema!

Beautiful Boy – Felix Van Groeningen (uscita 13/06/2019)

Il toccante racconto di un padre (Steve Carrell) che vive l’esperienza della dipendenza da metanfetamine del figlio (Timothée Chalamet) e cerca in tutti i modi di aiutarlo ad uscirne, in una spirale autodistruttiva assolutamente struggente. Una grandissima prova d’attore per Steve Carrell, che si conferma grande interprete non solo di commedie ma anche di film dal risvolto amaro (lo ricordiamo dolcissimo in Little Miss Sunshine), ma anche per il giovane Timothée che, dopo Chiamami col tuo nome e Lady Bird non delude le aspettative.

Climax – Gaspar Noé (uscita 13/06/2019)

Dopo il film scandalo Love e l’ipnotico Enter the Void, Gaspar Noé si ispira a una storia vera per la sua nuova opera e mescola coreografie, colori, e incubi in un viaggio lisergico che porta lo spettatore verso un climax visivo e sonoro.

1996. Una compagnia di ballerini si ritrova in una sala prove isolata, vicino una foresta, non ci sono ancora né cellulari, né internet. Alla fine delle prove i ragazzi decidono di fare una festa per rilassarsi ma qualcuno ha versato una strana sostanza nella sangria. Da qui un tuffo nella follia e nell’orrore, in un delirio collettivo da trance, tutti saranno condotti verso il caos.

Domino – Bian De Palma (uscita 20/06/2019)

L’avventura danese di Brian De Palma (Scarface, Carlito’s Way) non è stata delle migliori, a detta dello stesso regista che ha rinnegato il film a causa della produzione e dei moltissimi tagli (oltre mezz’ora). Questo ci spinge a essere ancora più curiosi di vedere l’ultima fatica di un regista che ha fatto la storia della New Hollywood, soprattutto per giudicare l’interpretazione di un ormai disoccupato Jamie Lannister (Nikolaj Coster-Waldau) alle prese qui con la vendetta di un suo amico per opera di un infiltrato della CIA.

 

© riproduzione riservata