Il passato è futuro.

Si vocifera già da un po’ sulla possibile direzione che il cinema potrà prendere per far fronte al post-Covid e cercare di risollevarsi. L’emergenza sanitaria di questo periodo ha infatti provocato un blocco totale del mondo dello spettacolo, non preso in considerazione adeguatamente dal governo italiano. Il drive-in è la risposta più immediata, sicuramente quella più attuabile.

Ecco allora che Roma, capitale non solo del Paese ma del cinema, reagisce e si fa trovare pronta. È un evento pubblicato su Facebook a suscitare la curiosità di molti: “Inaugura il primo drive-in di Roma”.

drive-in

Fonte: insider.eu

Un progetto portato avanti da Boanerghes, un’azienda di produzione artistica specializzata nella creazione di format artistici e di grandi eventi. Il primo drive-in italiano sarà molto probabilmente a Roma Sud in una location ancora tenuta segreta e dovrebbe aprire il 2 giugno, Festa della Repubblica. Una data simbolica per quella rinascita culturale che l’Italia sta aspettando così ardentemente.

“Per dire che non solo Roma, ma tutta l’Italia ce la farà”

Ve ne avevamo già parlato: poter fruire dell’esperienza cinematografica stando comodamente in macchina, al sicuro e distanziati gli uni dagli altri sembra essere l’unica soluzione concreta per ricominciare.

Ora non ci resta che attendere le nuove disposizioni governative in merito, ma intanto lasciamoci trasportare da una positività ritrovata. Culliamo l’idea poterci di nuovo immergere in quell’esperienza intima e sensazionale che solo il cinema sa regalarci, in un’atmosfera nostalgica di epoche ormai lontane che si riscoprono più attuali che mai.

© riproduzione riservata