Se risiedete nel Lazio il mercoledì diventerà il vostro nuovo giorno preferito per andare al cinema. Grazie infatti all’iniziativa “Mercoledì al cinema” la regione Lazio, in collaborazione con la sede ragionale dell’ANEC (Associazione Italiana Esercenti Cinema), invita cittadini di tutte le età a diventare parte del grande spettacolo del cinema con un’offerta a dir poco interessante: dal 10 ottobre fino ad agosto 2019 tutti i mercoledì saranno infatti caratterizzati da un prezzo del biglietto per l’accesso in sala fortemente ridotto, in certi casi addirittura dimezzato.

Certo, magari il nome dell’iniziativa non sarà dei più originali, ma di sicuro la proposta è allettante. “Mercoledì al cinema” rappresenta per certi versi un tentativo di invertire una tendenza che vede un costante e generalizzato aumento del costo del biglietto, che arriva ormai spesso e volentieri a toccare la doppia cifra. Una spesa che, tra l’altro, non sempre viene ripagata da servizi per il pubblico altrettanto deluxe, con sale, schermi e impianti audio non sempre all’altezza dell’esperienza immersiva desiderata.

Il tentativo che “Mercoledì al cinema” si propone è quello di far breccia in target di pubblico molto diversi tra loro, con un occhio di riguardo indubbiamente indirizzato alla fascia giovanile, probabilmente quella più potenzialmente preziosa per gli esercenti, ma al contempo anche quella che può contare su un portafoglio più desolantemente magro, con tutte le difficoltà del caso.

fonte: Stile.it

Iniziativa, quella di “Mercoledì al cinema”, che diventa ancora più preziosa se contestualizzata nel momento confusionario che la promozione dell’attrattiva-cinema vive in questi mesi, riassumibile con l’annullamento dei CinemaDays inizialmente previsti per ottobre. Un segnale, questo, che lascerebbe presagire un imminente cambio di strategia a livello nazionale per l’anno prossimo, simile a quello che, pare, coinvolgerà anche l’iniziativa delle domeniche gratis al museo: pezzi di un puzzle che, assemblati insieme, compongono quel quadro di revisione delle attività promozionali cui il neo-ministro dei beni culturali Bonisoli si sta dedicando fin dal suo insediamento.

È vero, i cinema aderenti all’iniziativa non sono la totalità di quelli presenti sul territorio, ma scorrendone la lista è possibile notare come siano ben disseminati in tutto il territorio regionale, offrendo agli abitanti di ciascuna delle cinque province della ragione la possibilità di un cinema più facilmente alla portata di tutte le tasche. E gli under 26 che si recheranno alla Festa de Cinema di Roma a fine ottobre potranno godere di un altro, grande ventaggio: un biglietto omaggio per l’accesso in sala durante un “Mercoledì al cinema” a propria discrezione. Niente male, no?

L’incontro tra il Lazio e il mondo del cinema non si esaurisce però qui. Ai già citati mercoledì al cinema si aggiunge infatti “Lazio Movie”, iniziativa che converge anche con l’imminente inizio della Festa del Cinema di Roma.

fonte: Cinematographe

“Lazio Movie” è un’iniziativa, questa sì, indirizzata in modo specifico al pubblico giovane, per la precisione dai 18 ai 26 anni. Per i ragazzi della regione appassionati di cinema residenti fuori Roma “Lazio Movie” suona davvero come un’opportunità da non perdere: registrandosi tramite l’apposito link, infatti, si avrà modo di poter scegliere tra uno dei quattro autobus Cotral giornalieri in partenza alle 14 rispettivamente da Viterbo, Latina, Frosinone e Rieti che consentiranno di raggiungere, gratuitamente, i luoghi della Festa del Cinema di Roma (in partenza, lo ricordiamo, il 18 ottobre).

I ragazzi partecipanti all’iniziativa riceveranno inoltre, una volta sul bus, un biglietto per assistere alle proiezioni pomeridane della Festa del Cinema, oltre ad un coupon per recarsi gratuitamente al cinema in uno dei “Mercoledì al cinema” presso le già citate sale aderenti. Ancora troppo poco? Alla regione hanno deciso di fare le cose in grande: sempre inclusa all’interno di “Lazio Movie” si avrà anche la possibilità di usufruire di un coupon che permetterà di ritirare, gratuitamente e presso l’apposito stand della regione Lazio presente alla Festa, uno snack realizzato con prodotti locali ed una bibita. E per il ritorno si chiama un taxi? Certo che no: gli stessi Cotral del viaggio d’andata attenderanno i ragazzi all’Auditorium Parco della Musica, dove alle 21:30 ripartiranno alla volta delle quattro province confinanti a quella capitolina.

fonte: Arttribune

La Regione Lazio continua così a perseguire un percorso ben tracciato a tutela e a promozione della cinematografia, che la vede come la prima regione in Italia per investimenti specifici nel settore. Tra questi non possono non essere citati gli 850 mila euro di contributi che saranno messi a disposizione, l’anno prossimo, per progetti cinematografici, rassegne ed eventi dedicati al mondo del cinema e al suo linguaggio. Saranno invece 500 mila euro gli investimenti dedicati al supporto del lavoro delle sale cinematografiche e alle attrezzature tecniche di cui esse si servono per garantire agli utenti un’esperienza all’altezza del prodotto audiovisivo. Insomma, un progetto di valorizzazione capillare di cui, siamo sicuri, potremo molto presto tutti quanti cogliere i frutti.

© riproduzione riservata