Sarebbe impensabile passare un Natale senza rivedere Fantaghirò, l’eroina medievale interpretata da Alessandra Martines, che dal 1991 accompagna le festività. Non trovarla in TV sarebbe come non fare l’albero di Natale, non vedere le luminarie nelle città…non vedere Una poltrona per due! Insomma in una parola: impossibile.

E infatti anche quest’anno Mediaset l’ha inserita nel suo palinsesto delle festività natalizie, ma con una programmazione impossibile. Solo chi soffre di disturbi del sonno potrà vedere Fantaghirò quest’anno: dal 14 dicembre infatti i nottambuli possono goderne ogni sabato e domenica alle 2.40 su Italia Uno, mentre dal 23 al 27 dicembre sarà visibile alle 7.30 del mattino su Mediaset Extra.
Di seguito la programmazione completa sotto le feste:

Fantaghirò: 23 dicembre ore 7:30
Fantaghirò 2: 24 dicembre ore 7:30
Fantaghirò 3: 25 dicembre ore 7:30
Fantaghirò 4: 26 dicembre ore 7:30
Fantaghirò 5: 27 dicembre 0re 7:30

 

Creata nel 1991 la miniserie si ispira alla fiaba Fanta-Ghirò, persona bella di Italo Calvino, cinque stagioni, ciascuna composta da due parti. Fantaghirò è incentrata sulle avventure dell’omonima eroina, una principessa figlia di un sovrano senza eredi maschi. La principessa si innamora di Romualdo, il Re del regno con il quale esiste un’antica rivalità. Alessandra Martines è Fantaghirò, Kim Rossi Stuart è il suo amato Romualdo, Mario Adorf è il sovrano, padre della protagonista. Brigitte Nielsen è la Strega nera che tenta di contrastare l’amore tra i due giovani. La regia di tutti gli episodi è di Lamberto Bava, mentre le musiche originali sono composte da Amedeo Minghi.

Ovviamente i fan sono in rivolta e hanno espresso dure critiche sui social, anche per il fatto che quest’anno la serie non sarà disponibile su Netflix come per lo scorso Natale. Il grande disappunto è legato al fatto che Fantaghirò ha appassionato e continua ad appassionare milioni di telespettatori diventando un appuntamento fisso e piacevole durante il Natale, in grado di riunire più generazioni. Talmente grande è stato il clamore che la pagina ufficiale della serie ha rilasciato un post in cui si scusa di questo inconveniente:

“Ragazzi ci dispiace molto 🙁 Noi ci abbiamo provato ma Mediaset quest’anno non è riuscita a fare di meglio”

 

© riproduzione riservata