Parigi è una continua sorpresa. La capitale francese inaugurerà primo cinema galleggiante sulla Senna proprio in occasione dell’apertura della nuova stagione balneare parigina.

Dopo il lockdown dovuto alla pandemia da Covid 19, il luogo che ha dato i natali alla settima arte, ha deciso di stupire con un’iniziativa a dir poco eccezionale.

cinema galleggiante

Locandina dell’evento tramite Facebook

Come ogni anno, Parigi celebra l’evento ‘Paris Plages’ (Spiagge di Parigi), che crea spiagge artificiali sulla Senna e il Bassin de la Villette, il più grande specchio d’acqua artificiale della città che collega il canale dell’Ourcq al Saint-Martin.

“Il cinema occupa un posto importante in questo distretto. Dopo diversi mesi di chiusura, questo è un bel modo di festeggiare”, spiega la produttrice cinematografica Elisha Karmitz.

Per festeggiare il suo inizio, sabato 18 luglio, sarà allestito un cinema galleggiante nel Bassin de la Villette, dove un massimo di 150 persone potranno assistere alla pellicola a bordo di 38 barche elettriche.

Come sarà strutturato le Cinéma sur l’Eau?

Ognuna delle 38 imbarcazioni avrà a disposizione da due a sei posti, come ha stabilito il consiglio comunale di Parigi, per mantenere la distanza di sicurezza obbligatoria.

I posti sulla stessa barca saranno concessi esclusivamente a coppie, amici o parenti. Agli sconosciuti, invece, non sarà permesso salire sulla stessa barca.

D’altra parte, il resto delle persone che potranno vedere il film sulle rive della Senna, altre 150 in totale, lo faranno su sedie poste a distanza di sicurezza.

La partecipazione è gratuita e il film sarà proiettato su altri schermi situati lungo la Senna. I partecipanti potranno godere della proiezione del film “Le Grand Bain” dell’attore e regista Gilles Lellouche. Il film è una commedia basata sulla vita di un gruppo di uomini che creano una squadra di nuoto sincronizzato.

E se il Coronavirus ha tagliato le porte al cinema in sala, ci sono iniziative come questa a farlo tornare in auge. Per chi deciderà di passare qualche giorno nella capitale dell’amore, non resta che approfittarne.

 

 

© riproduzione riservata