Personaggi della scena artistica, culturale e scientifica italiana da settembre ad ottobre si riuniranno a Cesena per le seconda edizione di UniReading; un festival promosso dalle associazioni We Reading e Universitari Cesena, col patrocinio del Comune e dell’Università di Bologna.
Per l’occasione attori, docenti universitari, musicisti, cantautori, scrittori, abbandonano la propria consueta veste per indossarne una nuova, cioè quella del lettore. Un lettore che è chiamato a reinventare un brano, un libro o un autore che ha segnato la propria carriera.

La rassegna si svolgerà presso quattro luoghi simbolo della città, legati ad antiche storie e tradizioni locali. Le letture animeranno la Chiesa di Santa Cristina, le cui linee neoclassiche sono state disegnate dall’architetto romano Giuseppe Valadier, la Biblioteca Malatestiana, tempio rinascimentale e casa del libri che dal 2005 è Memoria del Mondo UNESCO, la Chiesa di Sant’Agostino, riedificata nel Settecento da Luigi Vanvitelli e il Mercato Coperto che, come in ogni città, è il centro folcloristico dove vanno in scena le tradizioni popolari peculiari del territorio.

Si parte oggi, giovedì 27 settembre, presso la Chiesa di Santa Cristina. Si esibiranno gli attori esponenti della stand up comedy Giorgio Montanini e Stefano Tosoni, reinventando in chiave contemporanea la figura mitologia di Edipo. Ci accompagneranno dalla tragedia greca fino ai giorni nostri, dove pare essere sempre impellente l’esigenza (grottesca) di trovare un capro espiatorio ad ogni problema.

Venerdì 28 settembre, in Biblioteca Malatestiana, in contemporanea con la Notte Europea dei Ricercatori, con lo psichiatra Piero Cipriano e il fondatore degli One Dimensional Man e de Il Teatro degli Orrori Pierpaolo Capovilla, si assisterà alla lettura di brani di Franco Basaglia e Antonin Artaud per celebrare il 40° anniversario della Legge Basaglia.

Giovedì 11 ottobre, negli spazi della Chiesa di Sant’Agostino rivivrà il pensiero di Cartesio, matematico e filosofo francese del XVII secolo. Dialogheranno Massimo Cicognani, Professore di Matematica e Vice-Presidente della Scuola di Ingegneria e Architettura, e il suo ex allievo Roberto Mercadini, affermato cantastorie romagnolo.

Giovedì 18 ottobre, al Mercato Coperto di Piazza del Popolo, sarà la volta di Rancore. Rapper tra i più interessanti del panorama nazionale, che per l’occasione leggerà brani di libri appartenenti alla corrente dell’Ermetismo, movimento letterario italiano del Novecento.

Martedì 23 ottobre, sempre presso la Chiesa di Santa Cristina, la cantautrice Maria Antonietta si esibirà in una drammatica performance ripercorrendo le pagine de “Il diario” di Etty Hillesum, giovane ragazza olandese di religione ebraica, morta tragicamente nel Campo di Sterminio di Auschwitz.

L’UniReading Festival si congederà dal suo pubblico giovedì 25 ottobre al Mercato Coperto con Aimone Romizi, frontman del gruppo musicale alternative rock italiano Fast Animals And Slow Kids. Ci si immergerà nelle atmosfere cupe de “La peste”, celebre romanzo dello scrittore francese Albert Camus.

Tutti gli eventi di UniReading inizieranno alle ore 21:00 e sono ad ingresso gratuito. Al termine di ogni performance letteraria la serata si concluderà con un aftershow musicale curato da giovani artisti emergenti.

 

Immagine di copertina: We Reading Festival 2018. Fonte: Marco Colangelo Photography © Marco Colangelo
© riproduzione riservata