Ancora molti e importanti eventi previsti nelle prossime serate del Pergine Festival che avranno come protagonisti nomi importanti del panorama teatrale e performativo internazionale ma anche gli spettatori e gli attori amatoriali del territorio.

Partita ieri, la performance itinerante a cura di Yao Liao “By Mushrooms” proseguirà ancora quest’oggi, domani e sabato 13 con partenza dalla Sala Maier alle ore 19 e replica alle 20.30: il progetto, risultato tra i vincitori del bando OPEN///Creazione[urbana] contemporanea, coinvolge direttamente lo spettatore che viene invitato a indossare un copricapo/maschera a forma di fungo e a esplorare lo spazio urbano ascoltando una traccia sonora.

Attesissimo il debutto previsto per questa sera di “Amour” di Dynamis con gli attori amatoriali del territorio, un lavoro che costituisce la seconda tappa del progetto triennale Abc che la compagnia romana ha sviluppato in dialogo con il Festival. L’appuntamento è alle 20.45 presso il Teatro Don Bosco.

Stasera sarà, inoltre, la volta del Poetry Slam, la sfida dei poeti trentini che avrà luogo in piazza Fruet dalle 21.15: tre minuti di tempo per salire sul palco e convincere la giuria composta da cinque persone selezionate a caso tra il pubblico. Il vincitore accederà alle finali di Trento e potrà quindi giocarsi un posto per l’evento nazionale organizzato dalla LIPS.

Per la giornata di domani, venerdì 12 luglio, è previsto un interessante workshop, dedicato alle imprese culturali e di spettacolo dal vivo: a cura di Liv.in.g. e Impact Hub Trentino, Survival Kit si svolgerà dalle 10 alle 18 in Sala Maier è costituirà un prezioso momento di incontro alla ricerca di “strategie di sopravvivenza” per le professioni in ambito culturale.

Dalle 19 si danzerà sui ritmi afrobeat del collettivo Steel Wheels in piazza Fruet mentre alle 20.45 al Teatro Don Bosco l’attrice e drammaturga Giuliana Musso presenterà in anteprima “La scimmia”, tratto da Una Redazione per un’Accademia di Franz Kafka, il racconto di una strategia di sopravvivenza che prevede la perdita di se stessi, dell’esperienza corporea, dell’emozione.

Gran finale sabato 13 con lo spettacolo “Calcinculo” di Babilonia Teatri alle 20.30 al Teatro Comunale e con il concerto di Rebel Roots alle 21.15 in piazza Fruet.

Fino al 17 luglio, inoltre, sarà possibile visitare l’installazione performativa Ausencia del giovane artista belga Antone Israel, allestita negli spazi della Galleria Contempo, un’opera multidisciplinare che indaga il processo di creazione e decostruzione dell’immagine in movimento.

Infine, ricordiamo che gli iscritti alla newsletter di Artwave hanno diritto alla riduzione sul prezzo dei biglietti di ogni evento.

In copertina: un momento della performance “By Mushrooms” di Yao Liao, ph. Elisa Vettori. In galleria: i protagonisti del prossimo week end, ph. Elisa Vettori, Eleonora Cavallo. Courtesy of Ufficio Stampa-Pergine Festival.
© riproduzione riservata