Le pagine di un libro sono la fonte principale di fantasia. E proprio alla fantasia è dedicato il festival letterario Bookolica, kermesse culturale dell’Alta Gallura rivolta ai lettori creativi che, quest’anno, propone un’edizione più ampia: i comuni di Tempio Pausania, Bortigiadas, Orani e Torralba hanno iniziato il loro percorso lo scorso 22 luglio per un evento che avrà vita propria fino al 4 agosto, con la partecipazione di ospiti internazionali e nazionali.

Il tema dei quest’anno è il dialogo tra la letteratura e le arti visive e performative, con una particolare attenzione al lettore ed alla comunità locale e tenendo in considerazione vari fattori determinanti, come quello ambientale e sociale. Fra le varie chicche del progetto, patrocinato dalla Regione Autonoma della Sardegna, dalle amministrazioni ospiti e da vari enti locali, una retrospettiva dedicata allo scrittore di culto Antonio Moresco, volta ad approfondirne la poetica, e l’incontro con il leggendario fumettista e regista Lorenzo Mattotti.

La sezione cinema, curata dal cineasta e regista Jonny Costantino, presenterà una rassegna interessante e giovane: le danze, aperte dalla proiezione di “Fiore Gemello”, opera seconda di Laura Lucchetti, presentato già in numerosi festival internazionali, continueranno poi con l’esposizione di tre cortometraggi dell’autore Luca Ferri, “Caro Nonno”, “Colombi” e “Ab Ovo”. Si proseguirà poi con Lorenzo Mattotti e il suo “Peur(s) du noir”, mentre a Bortigiadas il regista sardo Mario Piredda, vincitore del David di Donatello 2017 per il miglior cortometraggio, proporrà “Io sono qui” e “A casa mia”.

Sarà presentato anche l’esperimento di Werner Herzog “Cave of Forgotten Dreams”, un documentario che ritrae i dipinti più famosi della storia dell’uomo all’interno di una grotta di Chauvet Pont d’Arc: ad introdurre la proiezione sarà Francesco Cattaneo, curatore e traduttore dell’edizione italiana de “Incontri alla fine del mondo. Conversazioni tra cinema  vita” scritto proprio da Herzog.

La parte dedicata al cinema si concluderà al museo Nivola di Orani dove verrà presentato “Le Corbusier in Calabria”, un reportage artistico di Fabio Badolato e Johnny Costantino, figlio di tre anni di viaggio nell’entroterra calabrese per raccontarne la tradizione; la proiezione verrà accompagnata dalla chitarra di Gionata Mirai.

Nella sezione dedicata alla letteratura, il mattatore sarà Antonio Moresco, raccontato attraverso i libri “Lo sbrego” ed “Il grido”, presentati dall’autore stesso, dalla voce dell’attrice Michela Atzeni e dal pianoforte di Mario Garau, oltre alla presentazione della raccolta di saggi dedicati proprio a Moresco.

Molti altri ospiti illustri sono attesi, tra cui lo scrittore svizzero Blaise Cendrars, lo sceneggiatore Andrea Appetito, lo studioso Francesco Cattaneo e l’autore Luca Ferri: verranno letti passi dei loro libri più celebri, alcuni anche interpretati, per poi passare ad un maestro della graphic novel come Lorenzo Mattotti; spazio anche alla poesia , in particolare a quella di Domenico Brancale e Savina Dolores Massa.

Largo anche ai laboratori, alle performance interattive, alle parti educative ed all’apprendimento, per un festival che racchiude al suo interno arte ed essenza. Il programma completo, ricco di nomi, opere e storie è consultabile sul sito internet di Bookolica.

L’ingresso ad ogni evento è assolutamente gratuito.

Immagini di copertina e a corredo dell’articolo: courtesy of Ufficio Stampa-Bookolica.

Dettagli evento

Luogo:
Tempio Pausania, Orani, Bortigiadas, Torralba
Date:
22/07/2019 - 04/08/2019
Costo:
ingresso gratuito a tutti gli eventi
© riproduzione riservata