Non solo volumi, ma anche fotografie, filmati, mappe geografiche: il patrimonio custodito dalla Biblioteca Mondiale dell’UNESCO è davvero enorme. E da oggi è consultabile da tutti.

Come regalo ai cittadini di tutto il mondo che stanno affrontando le conseguenze di un’emergenza sanitaria senza precedenti, infatti, la Biblioteca ha deciso di aprire le sue porte (digitalmente si intende) a tutti coloro che hanno voglia di nutrire la mente in questi giorni.

La “World Digital Library” è un progetto ideato della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, realizzato con il sostegno dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la cultura e la scienza (UNESCO) e in collaborazione con biblioteche, archivi, musei, istituzioni educative e organizzazioni internazionali di tutto il mondo.

Il WDL mette a disposizione, su Internet, gratuitamente e in formato multilingue, importanti materie prime di tutti i paesi e culture.

GLI OBIETTIVI DELLA BIBLIOTECA

I principali obiettivi della Biblioteca Mondiale dell’UNESCO sono:

Promuovere la comprensione internazionale e interculturale; espandere il volume e la varietà dei contenuti culturali su Internet; fornire risorse per educatori, studiosi e il pubblico più generico; collaborare con le istituzioni-partner per ridurre il divario digitale all’interno e tra i paesi.

La Biblioteca Mondiale Unesco consente di scoprire, studiare e godere di tesori culturali e importanti documenti storici sul sito, in vari modi. Il contenuto della Biblioteca comprende libri, manoscritti, mappe, giornali, riviste, stampe e fotografie, registrazioni sonore e film.

COME FUNZIONA

Gli articoli presenti nella raccolta possono essere sfogliati per luogo, ora, argomento, tipo di elemento, lingua e istituzione contribuente. La funzione di ricerca può essere utilizzata per cercare tutti i metadati e le descrizioni e il testo completo dei libri stampati sul sito.

Ogni articolo è accompagnato da una descrizione che ne spiega il significato e il contesto storico. Ulteriori informazioni sugli articoli selezionati sono fornite dai video dei curatori. Altre caratteristiche includono la visualizzazione avanzata delle immagini, la timeline, le mappe interattive e le sezioni tematiche approfondite su argomenti selezionati.

Tutti gli strumenti di navigazione, le informazioni bibliografiche (sia le note che i metadati) e le descrizioni dei contenuti sono disponibili in sette lingue: arabo, cinese, inglese, francese, portoghese, russo e spagnolo. I metadati e le descrizioni possono essere ascoltati su un’opzione di conversione da testo a voce disponibile per ogni elemento in tutte e sette le lingue dell’interfaccia.

Libri, manoscritti, mappe e altri materiali primari sul sito non sono tradotti ma presentati nella loro lingua originale. Più di 100 lingue sono rappresentate nella Biblioteca, incluse molte lingue meno conosciute e in via di estinzione.

IL REGALO DELL’UNESCO

In questi giorni difficili e complessi, la Biblioteca ha scelto di dare libero accesso al suo immenso patrimonio.  Un’occasione imperdibile per scoprire capolavori letterari e documenti preziosi della storia dell’umanità e per rafforzare il senso di comunità e di interconnessione fra i popoli di tutto il mondo, che in questo momento stanno combattendo la stessa “guerra”.

© riproduzione riservata