Purtroppo, come ben sappiamo, l’Italia sta vivendo un momento buio di distanziamento sociale e di profonda crisi a causa della ora conclamata pandemia di Covid-19. In queste settimane di regole severe per prevenire il contagio, moltissime persone sono costrette a casa. Proprio per questo è stata introdotta una nuova iniziativa, direttamente dal Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, intitolata Solidarietà Digitale. Lo scopo di questa iniziativa è mettere a disposizione dei cittadini alcuni servizi digitali come streaming, connessioni veloci, ebook e video, che solitamente sono a pagamento o in trial.

DA INFINITY A PORNHUB

Troviamo dunque abbonamenti a riviste scontati, omaggi di ebook ma anche un rinnovato catalogo video su RAI Play e sconti sugli abbonamenti internet e giga gratis per chi sta svolgendo lavoro in modalità agile. In questo modo le persone – anche se a distanza – potranno divertirsi e passare il tempo.

Unica nota dolente, il ritiro di Amazon Prime da questa iniziativa (rimangono però i Web Services), mentre, a gran sorpresa, PornHub, uno dei siti pornografici più famoso al mondo, aderisce totalmente all’iniziativa, con lo slogan “Forza Italia, we love you!” e offrendo agli italiani accesso gratuito alla versione a pagamento del sito, oltre ad offrire donazioni al Paese.

Al di là delle stranezze, sono moltissimi i servizi che hanno aderito al progetto Solidarietà Digitale, a partire da Infinity, il servizio di streaming on demand con i contenuti in esclusiva Mediaset, che durante questo periodo di emergenza diventeranno gratuiti, o DPlay, piattaforma streaming dedicata al cinema e documentari, che propone un mese gratuito. Anche TimVision offre i suoi contenuti gratuitamente fino al 15 aprile.

Ma non solo film: moltissimi atleti e personaggi famosi si mettono in gioco proponendo ai loro follower streaming video di allenamenti, concerti, letture e molto altro ancora.

E per facilitare la connessione e soprattutto supportare il sovraccarico delle linee, molte compagnie hanno messo a disposizione giga gratis per chi lavora da casa, mentre esistono anche strumenti per stabilizzare la connessione come le VPN disponibili anche per Smart TV per lo streaming video. Anche servizi cloud e di storage sono messi a disposizione gratuitamente da aziende come Nexim e Cisco per aiutare i lavoratori agili.

Inoltre sono moltissime le case editrici e riviste che hanno aderito al progetto: Feltrinelli e IBS, Il Saggiatore, Mondadori, ma anche publisher più indipendenti come Agenzia X o Minimum Fax. Sui vari siti – e sui social – potete trovare ebook da scaricare gratuitamente, racconti in esclusiva, appuntamenti virtuali con gli autori o con i club di lettura. Condé Nast, che raccoglie sotto di sé alcune delle migliori riviste al mondo, ha deciso di distribuire gratuitamente le copie digitali dei seguenti mensili o settimanali: Vogue, GQ, Wired, AD, La Cucina Italiana e Traveller.

Non dimentichiamo poi le piattaforme per studenti e professori: Skuola.net, Tim ma anche molti altri mettono a disposizione strumenti, video, giga, e sconti per il materiale d’apprendimento digitale.

I MUSEI VISITABILI ONLINE

E per finire proponiamo anche l’elenco dei musei che ha deciso di mostrare la propria collezione virtualmente:

1) Pinacoteca di Brera – Milano

 

2) Galleria degli Uffizi – Firenze

 

3) Musei Vaticani – Roma

 

4) Museo Archeologico – Atene

 

5) Prado – Madrid

 

6) Louvre – Parigi

 

7) British Museum – Londra

 

8) Metropolitan Museum – New York

 

9) Hermitage – San Pietroburgo

 

10) National Gallery of art – Washington

 

L’elenco completo di tutte le iniziative lo trovate sul sito ufficiale di Solidarietà Digitale. Anche da casa, la cultura non si ferma!

© riproduzione riservata