Una casa acquistabile comodamente stando seduti sul divano con un click. L’idea è dello studio milanese di design Mandalaki e prende forma nel progetto denominato “Monocabin“. Una piccola casa prefabbricata per uno o due persone, la combinazione di una proposta architettonica che allo stesso tempo utilizza al suo interno la collezione di design di Mandalaki. “Il nostro metodo aiuta a risparmiare tempo e denaro evitando architetti, ingegneri e interior designer, poiché in Monocabin tutto è incluso“, questo il pensiero dello studio milanese.

Monocabin, Mandalaki Design Studio ©Mandalaki Design Studio

Il procedimento per acquistare un modulo è molto semplice, una volta ottenuti i vari permessi per edificare si può procedere all’ordine online e alla scelta di tre differenti dimensioni di Monocabin (M da 27 mq, L da 34 mq e XL da 63 mq) e, con un tempo di spedizione intorno ai cinque mesi, verrà recapitato il modulo presso l’indirizzo stabilito e assemblato in circa una settimana. Il costo per un Monocabin di taglia M è 45.000 $  (40.000 € circa). La versione Plus comprende arredi, elettrodomestici e illuminazione. I clienti possono scegliere ulteriori funzionalità aggiuntive, come pannelli solari, tapparelle automatizzate e un sistema domotico di casa intelligente. La costruzione è fatta con pannelli modulari in cemento, il che rende la casa molto facile da montare; nonostante le dimensioni ridotte, lo spazio di 26 mq comprende tutte le funzionalità necessarie per una perfetta vacanza estiva.

Il primo prototipo è situato sull’isola di Rodi in Grecia, il modulo esplora il desiderio di giustapporre l’elegante design snellito di una struttura moderna con l’ambiente organico della natura circostante in un oggetto di design vivibile. Ogni pezzo di arredamento è su misura per rendere il più confortevole possibile il soggiorno all’interno, sebbene la casa sia molto contemporanea, lo studio Mandalaki è riuscito a mantenere il gusto e il senso della tradizione greca nel design. Le pareti sono fatte di una combinazione di cemento fibrorinforzato, compensato e cartongesso con isolamento in canapa, sono spesse 20 centimetri per garantire acustica e isolamento termico ideali; personalizzabili con qualsiasi finitura desiderata, dalla semplice pittura alle pietre o alle piastrelle decorative. Il tetto piano della casa è coperto da pannelli di acciaio nervato. Le finestre con triplo vetro hanno telai in alluminio sabbiato. Ma la caratteristica principale di Monocabin è la sua natura ecofriendly: la struttura infatti integra impianti di energia solare, come Earth Brick, un impianto di lampade solari per l’illuminazione a pavimentazione, anch’esso progettato da Mandalaki per Earth Company Solutions.

Monocabin, Mandalaki Design Studio ©Mandalaki Design Studio

Progettando molte aperture, lo studio ha dissolto il confine tra l’interno e l’esterno, rendendo la struttura il più permeabile possibile e sottolineando la sensazione di vivere in mezzo alla natura, gli alberi circostanti completano il design come un modo semplice ed efficace per creare aree ombreggiate. Una costruzione quindi camaleontica, in grado di calarsi in maniera sostenibile nella natura, non solo nell’aspetto ma anche e soprattutto in termini di funzionalità; ma la domanda sorge spontanea: la progettazione di Monocabin può essere considerata una vera e propria rivoluzione nel mercato immobiliare o semplicemente una provocazione?